in ,

Castle & Bones: due detective a confronto

Castle e Bones ricoprono due ruoli distinti nella caccia al crimine, metterli a confronto significa mettere a nudo due metodologie fondamentalmente differenti. Due parti anatomiche di uno stesso corpo, che funzionano diversamente ma con un medesimo fine.

Cercare indizi e scovare assassini non è mai stato così divertente. Con Castle alla guida del timone siamo sicuri che ci saranno tempeste, onde anomale e mostri marini, ma nulla potrà mai rimanere un mistero.
Per Temperance Brennan le cose si fanno più serie. Non c’è spazio per assurde teorie e pseudo complotti organizzati dalla CIA. Il suo lavoro è assicurare i cattivi alla giustizia ed è quello che farà sempre.

Ci sono due categorie di detective che pensano a come punire gli assassini: gli antropologi forensi e gli scrittori di gialli. Chi sono? Sono temperance brennan e Rick Castle.

Sulle ‘note’ dell’intro di Castle cominciamo ad immergerci nel fantastico e misterioso mondo del crimine. Parlare di omicidi è una cosa apparentemente cupa e, come direbbero le nostre nonne: ce ne sono così tanti nella realtà; ammazzamenti, pistole, morti sulle strade, non posso vederli anche in televisione… come dargli torto!
Ma a difesa delle serie Tv che si occupano del genere giallo possiamo dire che la realtà seriale è in un certo senso positiva, sebbene ci siano quei celeberrimi ammazzamenti veniamo il più delle volte sorpresi anche da eventi gioiosi e meritevoli di giubilo. Castle e Bones sono tra quelle più citate, guardate e apprezzate. Tant’è che portano sul groppone, rispettivamente, 8 e 11 stagioni. Portate benissimo!
Gli ingredienti per un thriller di successo sono sempre gli stessi, sviscerati e abusati moltissime volte. L’originalità di una serie sta appunto nel saper utilizzare questi ingredienti nella giusta misura e nel giusto ordine e non si può non annoverare nell’elenco delle serie che hanno raggiunto quest’obiettivo anche Castle e Bones. Hanno rapito tutti fin dalle prime stagioni.
Tra analogie e differenze riassumiamo le caratteristiche di questi due personaggi…

LA ‘MUSA’

Inutile dire che Beckett riveste questo ruolo alla perfezione. Castle si ritrova a lavorare per la polizia di New York ed incontra LEI, la detective che, da quel momento in poi, ispirerà tutti i suoi romanzi.
Kate ha un passato difficile che viene analizzato gradualmente e Castle, stagione dopo stagione, le tende la mano e la accompagna nel suo viaggio introspettivo. Come va a finire il loro rapporto è già storia.

Castle Beckett


Chiamare Booth una ‘musa’ sarebbe dispregiativo, ma in un certo senso l’appellativo è corretto. E’ di estrema ispirazione per Bones che, fino ad allora, ha come unico obiettivo quello di assecondare ciecamente la scienza e le sue norme. Temperance Brennan di mestiere fa l’antropologa forense, ma come detective non è niente male.

Bones Castle BoothBooth e Beckett sono due muse particolari e differenti. Trasportano i protagonisti in una dimensione che non avevano mai sperimentato prima. Sono entrambi agenti di polizia, dediti al loro lavoro più che ad ogni altra cosa. Cambiano ed evolvono, soprattutto grazie ai loro partner.

Written by Alana Santostefano

Si fa fatica a vivere la realtà quando si è capaci di sognare, si è così tanto legati all'astratto che si pensa di dover costruire cose assurde nel presente dell'esistenza unicamente per convincersi di essere vivi.
Sono una sognatrice, una di quelle che si guarda attorno e immagina un'altra vita, una di quelle che non vede l'ora di andare in un posto chiamato 'se stessi' per poter guardare lontano e immaginarsi coperti di nuvole a volare sul tempo.

L’amore al tempo delle Serie Tv: i 24 personaggi maschili più romantici

L’amore al tempo delle Serie Tv: i 15 personaggi femminili più romantici