Vai al contenuto
Home » Boardwalk Empire » Le 15 citazioni più iconiche di Boardwalk Empire

Le 15 citazioni più iconiche di Boardwalk Empire

Andata in onda dal 2010 al 2014 per un totale di 57 episodi Boardwalk Empire è una di quelle serie che non avrebbe bisogno di una introduzione: andrebbe semplicemente guardata (e riguardata). Per gli amanti degli anni Venti è una bellezza visiva, tra fedeli ricostruzioni degli ambienti e costumi meravigliosi. Per gli amanti del genere gangster una vera leccornia dal momento che ricostruisce un periodo storico di notevole importanza: il Proibizionismo.
Boardwalk Empire, poi, è riuscita in maniera superlativa a mescolare realtà e finzione usando personaggi realmente esistiti come contorno ad altri creati per la storia, creata da Terence Winter.

Nucky Thompson, interpretato da un grandissimo Steve Buscemi, si ritroverà ad avere a che fare con la malavita dell’epoca (Rothstein, Capone e Luciani su tutti) cercando di tessere una ragnatela sempre più grande con l’aiuto, principalmente, di importanti donne (Gillian, Margareth e Sally) che lo sosterranno nei momenti più drammatici e pesanti.

Una grande serie, Boardwalk Empire, che ha lasciato il segno anche e soprattutto per la sua meravigliosa sceneggiatura dalla quale abbiamo ricavato quindici iconiche citazioni, o brevissimi dialoghi, caratteristiche di alcuni grandi personaggi.

1) “The only chance you have of entering the White House is on a guided tour”

boardwalk empire

L’unica possibilità che ha di entrare alla Casa Bianca è in una visita guidata“. Così si rivolge Nucky Thompson nei confronti del Senatore del New Jersey, Walter Edge, interpretato da Geoff Pierson. La considerazione che il gangster ha del Senatore repubblicano, realmente esistito, con velleità di sedersi nello Studio Ovale sono davvero molto basse dal momento che il politico sembra non in grado di schierarsi a favore di Nucky preferendo un accordo con un suo concorrente. (stagione 2, episodio 6)

2) “In the end we do what we have the nerve for or we disappear”

“Alla fine facciamo quello che abbiamo fegato di fare oppure scompariamo”. A pronunciare questa frase è il Commodoro Louis Kaestner, una specie di padre putativo politico per Nucky. Uomo anziano, designa proprio Nucky per la successione salvo poi avere dei ripensamenti, anche piuttosto forti. Come tanti nell’ambiente, non è in grado di godersi la meritata pensione! (stagione 5, episodio 8)

3) “Success has many fathers, dear. Failure is an orphan”

Il successo ha molti padri, caro. Il fallimento è orfano“. Gillian Darmody, come tutti in Boardwalk empire, è un personaggio femminile forte, reso tale da una vita alquanto sfortunata. La sua saggezza deriva proprio da questa sfortuna che l’ha resa protagonista di episodi terribili fin dalla tenera età. Ma la donna, dotata di forte pragmatica, ha sempre saputo fare tesoro delle avversità e risollevarsi. (stagione 2, episodio 8)

4) “And He took the loaves and fishes, looked at His disciples and said: F*** It, we’re going into the whisky business”

Prese i pani e i pesci e guardando i suoi discepoli disse: c***o, stiamo entrando nel business del whisky“. Una parafrasi alquanto libera di un brano piuttosto noto del Nuovo Testamento: Matteo 15:36. Così Bill McCoy conclude una trattativa con Nucky che lo porterà, insieme alla sua barca, a contrabbandare alcol straniero per conto del gangster di Atlantic City, suo socio in affari. (stagione 1, episodio 1)

5) “I find that you really don’t know a man until you play cards with him”

Ho scoperto che non si conosce davvero un uomo finché non si gioca a carte con lui“. Così Arnold Rothstein, uno dei più potenti gangster degli Stati Uniti, si indirizza a Nucky, venuto a Tampa per parlare di affari. Rothstein, noto per essere un abile giocatore d’azzardo, vuole scoprire la vera natura del boss di Atlantic City e lo convince a giocare una partita a poker. Chi dei due, alla fine, avrà la meglio? (stagione 4, episodio4)

6) “First rule of politics, kiddo: Never let the truth get in the way of a good story”

Prima regola della politica, ragazzino: non lasciare mai che la verità ostacoli una bella storia“. Questa è probabilmente la prima, iconica, frase pronunciata da Nucky Thompson in Boardwalk Empire. La storia è quella che il gangster ha appena raccontato alle donne della Temperace League: un giovane figlio costretto a cacciare topi per sopravvivere alla disgrazia di un padre alcolizzato che spendeva tutto il suo guadagno in alcol. in realtà è una storia inventata giacché nemmeno in guerra i soldati in trincea erano disposti a mangiare carne di topo. Di cane sì, come affermato dallo stesso Nucky Thompson. Ma non quella di topo. Dunque, vediamo fin da subito il pragmatismo peculiare del futuro contrabbandiere d’alcol. (stagione 1, episodio 1)

7) “Anyone who says money doesn’t buy happiness, doesn’t know where to shop”

Chiunque dica che il denaro non compra la felicità, non sa dove fare acquisti“. Gli uomini, si sa, tendono a lamentarsi del nulla. Nucky è piuttosto infelice e si sfoga con la sua nuova amante, Sally Wheet. Le dice che la sua vita è cambiata, in peggio, per colpa del denaro e che era più felice quando ne aveva meno. Ecco la risposta pronta di Sally che, come tanti di noi, avrebbe le idee, ma non i mezzi, da suggerire a Nucky. (stagione 4, episodio 3)

8) “What do you want?” “A meeting so we can settle this bullshit” “I’ll meet you at your funeral. We can talk there”

Che cosa vuoi?” “Un incontro per sistemare queste str****te”Ci vedremo al tuo funerale. Parleremo lì“. Questo breve dialogo è tra Lucky Luciano e il nostro Nucky. Siamo in piena guerra e Nucky sembra essere giunto al termine della sua carriera di contrabbandiere. In difficoltà e con la paura di perdere il controllo di Atlantic City Nucky cerca un contatto con Lucky Luciano il quale, dalla sua posizione dominante, non sembra avere alcuna pietà nei confronti del nostro Nucky. (stagione 5, episodio 7)

9) “You will be judged by what you succeed at, boy, not by what you attempt”

Sarai giudicato per quello che farai, ragazzo, non per quello che tenterai di fare“. Il Commodoro approfitta del suo ruolo e della sua età per cercare di guidare i traffici di Atlantic City. Dall’alto della sua posizione dispensa perle di saggezza come un vecchio nonno farebbe con i propri nipoti. Questa è sicuramente una delle sue massime più importanti. (stagione 2, episodio1)

10) “Everything that crawls is gonna pay!”

“Tutto quello che striscia pagherà!”. Al Capone ha appena ricevuto una terribile notizia. Ed è pronto per ottenere la giusta vendetta. Anche Capone è uno di quei personaggi storici realmente esistiti la cui storia si intreccia con quella di Nucky. I due, infatti, sono soci in affari ma si sopportano appena. (stagione 4, episodio 5)

11) “Three things are difficult to understand. The work of the bees, the movements of the tide and the mind of a woman”

Tre cose sono difficili da capire. Il lavoro delle api, il movimento delle maree e la mente di una donna“. Joseph Kennedy è una di quelle figure contornate da un alone di mistero e di fascino. Il padre di JFK e RFK è uno di quei personaggi realmente esistiti che arricchiscono magnificamente la trama di Boardwalk Empire. In questo momento il padre di JKF e RFK, futuri presidente degli Stati Uniti e Segretario della Giustizia e candidato democratico alle presidenziali, entrambi assassinati, è di fronte a Margareth cercando di far quadrare il cerchio per rimediare a una situazione non proprio favorevole. La sua vorrebbe essere una battuta ma dimostra soltanto del becero maschilismo tipico dell’epoca. (stagione 5, episodio 8)

12) “Knowing nothing doesn’t make it better”

Non sapere niente non lo rende migliore“. A pronunciare queste parole è Margaret Thompson, donna di origine irlandese di un certo livello, che nel corso delle prime stagioni diventa la compagna di Nucky. La situazione in cui pronuncia questa frase è piuttosto drammatica. Nucky è appena sopravvissuto a un attentato e non è molto in sé. I rapporti tra Nucky e Margaret sono ai ferri corti e la donna sembra decisa a voler troncare la storia con il marito il quale ha un’amante. Forse Margaret allude a questo? Il non sapere del tradimento renderebbe la cosa più leggera e, forse, sopportabile? (stagione 3, episodio 9)

13) “May I offer you some free advice?” “Is there anything more expensive in the world?”

Posso offrirle un consiglio gratuito?” “Esiste qualcosa di più costoso al mondo?” Rothstein e Margareth sono uno di fronte all’altra. In trattativa su qualcosa che apparentemente non sembra poter avere altro valore che il vile denaro, il famigerato delinquente sembra voler poter guidare Margareth a compiere delle scelte importanti. La donna, dotata di una notevole arguzia, ben conscia che l’uomo non sia solito sbottonarsi se non in condizioni di assoluto favore sa quanto potrà costarle un consiglio gratuito. (stagione 4, episodio 10)

14) “Tucker’s very excited to meet you” “Most people are until they do”

Tucker è molto contento di conoscerti.” “La maggior parte delle persone lo sono finché non lo fanno” Altro brevissimo dialogo, questa volta tra McCoy e Nucky. Il contrabbandiere si trova a Tampa, Florida, in visita al vecchio amico e collaboratore Bill. Anche in questo caso Nucky dà una brillante quanto precisa descrizione di sé dal punto di vista degli altri dimostrando la capacità di conoscere bene i sentimenti che provoca nelle altre persone. (stagione 4, episodio 3)

15) “What qualifies me is that for the past eleven years I have been one of the most successful bootleggers in the country”

Le mie competenze sono che negli ultimi undici anni sono stato uno dei contrabbandieri di maggior successo nel Paese“. Concludiamo questa carrellata dedicata a Boardwalk Empire con un altro pensiero di Nucky Thompson. Il gangster, in una riunione con diversi loschi personaggi, viene interrogato sulle sue capacità in merito al contrabbando. Capacità indiscutibili tranne per chi, ovviamente, non è del mestiere ma pretende di dire la sua. Il nostro sembra incredulo che gli si possa porre una domanda del genere. Lui che, indubbiamente, è l’indiscusso Re del contrabbando d’alcol. Povero Nucky, con chi deve avere a che fare! (stagione 5, episodio 2)

LEGGI ANCHE – Lunga vita a Boardwalk Empire