in

Chi è Zoë Kravitz, la Bonnie Carlson di Big Little Lies

Big Little Lies

Nel cast stellare di Big Little Lies è una delle più giovani e con il curriculum più corto, ma Zoë Kravitz non viene inghiottita dal talento delle colleghe più navigate e famose di lei. Un’impresa non da poco, guardando il livello del cast.

Zoë Kravitz nasce a Venice, un sobborgo residenziale di Los Angeles. I suoi genitori sono Lisa Bonet, che tutti ricordiamo nel ruolo di Denise nella serie tv anni ’80 I Robinson, e il cantante rock Lenny Kravitz, entrambi afroamericani ed ebrei. Anche la mamma di Lenny è un’attrice. Roxie Roker recitava ne I Jefferson.

Lenny e Lisa il 16 novembre 1987 scappano insieme, in una vera e propria fuga d’amore che culmina nel classico matrimonio a Las Vegas.

Big Little Lies
Zoë Kravitz – Il suo famoso papà

Poco più di un anno dopo, nasce Zoë Isabella Kravitz.

Il matrimonio tra Lenny e Lisa non dura, si separano infatti solo sei anni dopo, nel 1993. Zoë vive con la madre per qualche anno, poi si trasferisce a Miami per stare col padre.

Lisa si risposa poi con Jason Momoa (che dire? Una donna fortunata…) e Zoë guadagna due fratellini, Lola Iolani Momoa e Nakoa-Wolf Manakauapo Namakaeha Momoa.

Nel frattempo, Zoë muove i primi passi nel mondo dello spettacolo. Non solo in televisione, ma anche al cinema. Ovviamente, essendo bellissima, è testimonial di diverse case di moda, per citarne alcune solo alcune: Vera Wang, Alexander Wang e Swarovski.

Inoltre, con cotale padre, si diletta anche con la musica, facendo da supporter ad artiste come Lily Allen e Miley Cyrus (anche lei attualmente sotto la luce dei riflettori, ma non per buoni motivi). È anche stata la protagonista del video di Jay-Z: I Know.

Big Little Lies
Zoë Kravitz – Volitiva e sensuale

Proprio con Lily Allen, la sorella di Alfie Allen, Theon di Game of Thrones, ha avuto uno screzio qualche anno fa. Zoë l’ha infatti accusata di averla baciata contro il suo volere.

Nel 2009 fonda insieme a Khari Mateen, Dominic Angelella e Joe Baldacci il gruppo Elevator Fight. Il complesso non è più in attività da diversi anni, ma non si è mai sciolto e ha fatto da supporter ai The Black Keys.

Interpreta alcuni film a partire dal 2007, ma è il 2011 il suo anno della svolta: ottiene ruoli importanti in Californication e X-Men: First Class. La ricordiamo in Divergent, Mad Max: Fury Road e presta la voce a Catwoman in The Lego Batman Movie. Recita anche in Fantastic Beasts: The Crimes of Grindelwald, nel ruolo di Leta Lestrange.

Ha avuto numerosi flirt: Michael Fassbender, Ezra Miller, Penn Badgley e Chris Pine sono alcuni degli uomini che ha frequentato, ma a partire dal 2016 ha intrecciato una relazione con l’attore Karl Glusman, conosciuto per The Neon Demon e Love.

Si sono sposati qualche giorno fa a casa di Lenny Kravitz, a Parigi.

È però con Big Little Lies che ottiene il ruolo della vita: Zoë interpreta la coerente, leale e affascinante Bonnie Carlson che porta sulle spalle il segreto più controverso e pesante di tutta la storia. Infatti, è stata lei a spingere giù dalle scale Perry ed è ancora lei che porta la croce più pesante e, nella seconda stagione di Big Little Lies, Zoë Kravitz ha il bel volto segnato dal peso che le grava addosso. È stanca, taciturna, apatica e tende a isolarsi non solo dalle amiche, ma anche dalla sua stessa famiglia.

Vedremo cosa riserverà il futuro a questo personaggio così complicato e profondo.

Big Little Lies
Zoë Kravitz – Sulla cresta dell’onda

Zoë è una donna volitiva, legata alla propria tradizione socio-culturale, intelligente, schierata politicamente (ha partecipato al progetto We are the ones, il video di Will.i.a.m. a sostegno della campagna presidenziale di Barack Obama), un personaggio sulla cresta dell’onda, amato dal grande pubblico e dalla critica. Una vera rarità.

Non corrisponde ai canoni classici di bellezza, ma proprio per questo ha un viso incantevole. Come ha dichiarato alla rivista Fashion:

So come ci si sente a essere ‘l’altro’. Per questo spero di essere per le altre ragazze il riflesso di un altro essere umano, una persona non perfetta che ricorda agli altri che essere diversi va bene, è ok (…). È essenziale mostrare alle giovani donne che la bellezza è ogni genere di cose. Vedere lo stesso tipo di donna continuamente può davvero pesare sulla psiche.

Big Little Lies può essere proprio il trampolino di lancio per farla finire nell’olimpo delle grandi star di Hollywood.

Per tenerla d’occhio, il suo seguitissimo e stiloso profilo Instagram lo trovate qui.

Leggi anche – Big Little Lies: Il cuore buono di Bonnie e il suo lato oscuro

Written by Bruna Martinelli

Laureata in lingue e letterature straniere, impiegata, moglie e mamma felice. Appassionata di serie tv, viaggi, musica, cucina. Scrivo di tutto, da sempre, per tutti. Non prendetemi mai sul serio, non lo sono quasi mai.

vikings

Vikings – Una foto leakata su Reddit avrebbe spoilerato la morte di un personaggio principale

American Horror Story

Nella mente di Jeffrey Dahmer, protagonista della Devil’s Night di American Horror Story