Vai al contenuto
Home » 13 Reasons Why » 5 cose che hanno funzionato nel finale di 13 Reasons Why

5 cose che hanno funzionato nel finale di 13 Reasons Why

3) L’interazione tra i personaggi

13 reasons why

In questo finale di stagione, il dramma adolescenziale basato sul romanzo di Jay Asher ha puntato molto sul rapporto tra i personaggi principali, insistendo sull’intensità e sull’importanza dei legami che possono nascere tra le persone. Nonostante i mille dubbi, e le insicurezze derivate dalle situazioni stressanti e dalle pressioni che i giovani protagonisti hanno dovuto affrontare, tutti hanno sempre cercato di guardarsi le spalle l’un l’altro. Si sono protetti ogni giorno, facendo fronte comune contro chi cercava di dividerli e contro chi li ha fatti sentire fragili e indifesi.

Alla fine, anche dopo mille scontri e incomprensioni, si sono tutti dimostrati forti per fronteggiare insieme il dolore più grande di tutti, quello della morte di Justin, della perdita di un amico, un amante, o anche solo un compagno di scuola. Negli ultimi minuti tutti si sono lasciati insieme il passato alle spalle, seppellendo per un’ultima volta i brutti ricordi.

In fin dei conti 13 Reasons Why ha saputo mostrarci anche l’immenso valore dell’amicizia.

Pagine: 1 2 3 4 5