in

5 momenti in cui avremmo voluto abbracciare Justin di 13 Reasons Why

13 Reasons Why

Attenzione: il seguente articolo conterrà spoiler sul finale di 13 Reasons Why. Se invece siete in pari, qui trovate la recensione all’ultima stagione.

Non sempre è possibile rimediare a un danno: la storia di Justin Foley ci insegna proprio questo. Alle volte la rottura è così radicata e profonda che non può essere estirpata in alcun modo, conducendo così all’inevitabile.

In questo articolo ripercorreremo i fatti più significativi che hanno portato alla disfatta di questo personaggio, elencando i 5 momenti in cui, mossi da pietà e commozione, avremmo voluto dargli un caloroso abbraccio.

1) Il periodo che ha vissuto per strada

Alla fine della prima stagione di 13 Reasons Why, Justin confessa a Jessica ciò che le ha fatto Bryce.

Ciò porta sia la ragazza che l’amico a tagliare i ponti con lui. Non sapendo più dove stare, dato che viveva a casa di Bryce per sfuggire dalla madre tossicodipendente e dal suo compagno violento, Justin decide di abbandonare la città e vivere per strada.

Nella seconda stagione, Clay andrà a cercarlo in quanto è l’unico che può testimoniare contro Bryce e farlo accusare di violenza nei confronti di Hannah. Alla fine si scoprirà che per sopravvivere Justin è stato costretto a prostituirsi nel periodo in cui ha vissuto per strada, fatto che ha condotto la sua vita verso un punto di non ritorno.

Written by Francesca Furnari

Vivo la mia vita in punta di piedi, danzando in bilico tra pagine di vecchi libri e serie tv che mi spezzano il cuore (in senso positivo, s'intende!)

Il mio motto è: se non ti rovina il sonno, non è quell* giust*! (da applicare a tutti i libri, serie tv e film!)

serie tv asiatiche

La classifica delle 5 migliori Serie Tv asiatiche

La classifica dei 10 personaggi più noiosi delle Serie Tv