Vai al contenuto
Home » Willy il Principe di Bel Air » Quella volta in cui Will Smith e Chris Rock avevano recitato insieme in Willy, il Principe di Bel-Air

Quella volta in cui Will Smith e Chris Rock avevano recitato insieme in Willy, il Principe di Bel-Air

Verso la metà degli anni ’80 nella zona ovest di Philadelphia si aggirava un duo di rapper chiamati Dj Jazzy Jeff & The Fresh Prince (alias Jeffrey Allen Townes e Will Smith) e fu proprio in quegli anni che, per caso, incontrarono un produttore della NBC in un bar. Da quell’incontro nacque l’idea per una sitcom: cosa sarebbe successo se un ragazzo di West Philly, spiantato e con un buon senso dell’umorismo, si fosse trasferito a Bel Air?

Quasi contemporaneamente, ad alcuni chilometri da lì, un coetaneo di Will Smith, tale Christopher Julius Rock, stava cercando di farsi notare in una discoteca di Manhattan grazie a un numero di cabaret su cui aveva passato settimane, forse mesi. Sempre il caso, volle che proprio quella sera, in quella discoteca, fosse presente Eddie Murphy che, colpito dal numero di cabaret del giovane Chris Rock, pare abbia insistito per conoscerlo e successivamente offrirgli una parte in quello che era il suo film in uscita all’epoca: Beverly Hills Cop.

E così Will Smith e Chris Rock approdano più o meno negli stessi anni sulle coste assolate della California, nel tentativo di affermarsi come attori. Nel 1990 Will Smith diventa quindi l’attore protagonista di una popolare sit-com che nel giro di sei stagioni farà la sua fortuna. Willy il Principe di Bel Air ci porta nella vita della famiglia Banks e ci racconta con molto umorismo le vicissitudini di una famiglia altolocata che improvvisamente vede sconvolta la sua esistenza di lusso dall’arrivo dello spiantato Willy. La parte è perfetta per Will Smith che diventa, come era prevedibile, la vera star dello show. Uno show che comunque riesce a rastrellare successi una stagione dopo l’altra. Con un po’ più di fatica anche Chris Rock riesce ad affermarsi a Hollywood, quando, sempre nel 1990, riesce ad entrare come membro del cast fisso del Saturday Night Live, grazie al suo senso dell’umorismo tagliente e alle sue battute non sempre politicamente corrette. Nel frattempo si adopera sempre per spuntare una parte in qualche film, riuscendo a farsi notare in più di un’occasione.

Le strade di questi due attori dall’incredibile talento comico convergono per la prima volta nel 1996 in uno degli ultimi episodi mai andati in onda di Willy il Principe di Bel Air, in cui entrambi sono impegnati in quello che sanno fare meglio: farci ridere. L’episodio è il secondo della sesta stagione e si intitola Get a Job ( Il nuovo lavoro), la trama gira intorno a Willy che, grazie alla cugina Hilary riesce a trovare un lavoretto come assistente di un famoso comico. Il problema però è che per ottenere il lavoro Willy dovrà prima uscire con la sorella del comico, Jasmine, condizione che il nostro protagonista accetta senza pensarci troppo. Quando Willy la passa a prendere però scopre che l’aspetto estetico della ragazza lascia un po’ a desiderare e dopo pochi minuti la scarica con una scusa qualsiasi. Hilary, venuta a sapere dell’atteggiamento superficiale del cugino, esterna la sua delusione, cosa che farà sentire molto in colpa Willy che tenterà quindi di trovare nuovamente Jasmine per sistemare le cose, ma senza successo. Una volta tornato a casa scoprirà però che Carlton gli ha coperto le spalle, rassicurando la ragazza ed evitando a Willy di deludere Hilary e perdere il lavoro (ma obbligandolo a una nuova uscita con Jasmine). La puntata ovviamente è molto divertente e vede Chris Rock impegnato in un doppio ruolo: quello del comico che ingaggia Willy, ma anche quello della sorella bruttina. I due attori danno vita a uno sketch comico riuscito, le parti sembrano fondersi perfettamente, i due hanno una buona alchimia sul set. Un incontro fruttuoso insomma.

will smith

È necessario, parlando di questa serie, fare alcune precisazioni. Negli anni ’90 Willy il Principe di Bel Air è stata una delle sit-com più viste, tanto che la serie era stata pensata per concludersi con la quarta stagione ( l’episodio finale effettivamente mostra Willy che torna a Philadelphia e affronta il ragazzo che l’aveva spinto ad andarsene), ma le proteste dei fan convinsero gli autori ad andare avanti per altre due. Era di base una serie comica, ma comunque calata nel contesto in cui è nata: alternava momenti leggeri ad altri in cui faceva riferimenti a Malcom X o ai diritti degli afroamericani prendendo quindi dei toni piuttosto seri, a tratti quasi di denuncia. Ha influenzato la moda, lo slang e i costumi di quegli anni e non solo con il rap, ma anche con le salopette, i colori, i cappellini. Ha creato tormentoni come il celebre saluto fra il protagonista e il grande amico Jazz o ancora di più la Carlton Dance. Nel tempo sono state molte le celebrità e le comparse, come appunto Chris Rock, che sono state ben felici di apparirvi in qualità di guest star, perché equivaleva ad apparire in uno show di successo praticamente planetario. Willy è una serie che ha segnato i suoi anni e di conseguenza ha segnato la carriera di Will Smith.

A ogni modo le strade dei due attori si separano nuovamente. Nel 1996 The Fresh Prince chiude i battenti ( leggi qui per sapere come finisce), ma Will Smith ha appena cominciato la sua ascesa. Alla conclusione della serie si succedono immediatamente grandi successi in ambito musicale e gli anni’90 si concludono per lui con importanti apparizioni anche in campo cinematografico: Independence Day, Men in Black, Nemico Pubblico. Nel 2001 avviene però la consacrazione definitiva, quando ottiene la prima nomination all’Oscar per Alì, biografia dell’omonimo pugile. Quell’anno la statuetta finirà nelle mani di Denzel Washington, ma l’attore non si scoraggia e anzi partecipa a numerosi altri film di successo fino al 2007, anno in cui otterrà una seconda volta la nomination all’Oscar come Miglior Attore Protagonista nel film di Gabriele Muccino Alla Ricerca della Felicità. Nemmeno questa volta la statuetta finirà nelle sue mani, ma poco importa, ormai Will Smith è un attore, cantante e produttore affermato, un filantropo generoso e un comico brillante. Così nel 2021 arriva la terza nomination che, fra le altre cose, si trasformerà in una vittoria.

Da quell’incontro nel ’96 anche Chris Rock ne ha fatta di strada, partecipando a una quantità notevole di film e impegnandosi per ben tre volte (e con un discreto successo) come regista. Dal 2005 al 2009 ottenne un insperato successo con Tutti Odiano Chris, serie anche in questo caso parzialmente autobiografica, ideata dall’attore stesso che però compare solo come special guest e voce narrante. La sitcom è molto divertente e le doti comiche di Rock sono ormai troppo evidenti per essere ancora ignorate, tanto che nel 2005 gli verrà proposto di condurre la serata degli Oscar. L’ascesa del suo successo divenne quindi costante, dal 2009 in poi risultò frequentemente impegnato in produzioni famosissime in compagnia di amici di vecchia data: Adam Sandler, Rob Schneider, David Spade, tutti comici incontrati ai tempi del Saturday Night Live. Fino al 2020, anno in cui si reinventa per l’ennesima volta nei panni di attore, ma in un’atmosfera completamente diversa nella quarta stagione di Fargo.

Fargo 4 - Chris Rock e will smith

Due stelle della comicità, due attori di talento, due filantropi impegnati nella difesa dell’ uguaglianza, due uomini che hanno lavorato sodo. Due persone che in questa maxi storia di come la loro vita è cambiata a ben vedere hanno tanto in comune.

Chissà forse Will Smith senza The Fresh Prince avrebbe avuto tutta un’altra storia e forse anche Chris Rock senza quel cameo sarebbe andato incontro a un destino differente. Quasi sicuramente però, se si fossero incontrati solo in quella circostanza, ora tutti ricorderemmo molto meglio la trama di Una famiglia vincente.

LEGGI ANCHE : Willy il Principe di Bel Air: continua la guerra infinita tra Janet Hubert-Whitten e Will Smith