in

#VenerdìVintage – I 10 Attori più belli delle Serie Tv Anni ’90

Gli anni ’90 hanno saputo regalarci serie tv indimenticabili capaci di segnare generazioni e consolidare mode destinate a durare negli anni. Questi prodotti seriali cult sono rimasti parte di noi e rappresentano delle pietre miliari nell’immaginario collettivo di questo decennio. I generi toccati da queste narrazioni sono vari, dal soprannaturale alla sit-com, ma ad averne determinato più di tutto il successo sono stati i loro attori. Questi attori di serie tv sono diventati delle iconiche star dello spettacolo, non soltanto per i ruoli interpretati, ma anche per il loro inconfondibile fascino.

In questo appuntamento del nostro #VenerdìVintage vogliamo ricordare con voi quegli attori di serie tv particolarmente noti, grazie agli anni 90′, amati e idolatrati dal pubblico e ancora oggi ricordati per la loro indiscussa bellezza. Passiamo in rassegna i più apprezzati e iconici volti protagonisti del piccolo schermo di questi anni.

Ecco i 10 attori di Serie Tv anni ’90 più affascinanti:

1) James Marsters

attori Serie Tv

Partiamo subito con uno degli interpreti più amati, complice senz’altro il ruolo che lo ha consacrato al grande pubblico. James Marsters è il vampiro Spike nella serie tv Buffy L’ammazzavampiri, uno dei cult anni ’90, andato in onda tra il 1997 e il 2003.

Sguardo penetrante, capelli biondo platino e pelle diafana, Spike è un vampiro anticonformista e anarchico. E si sa, i cattivi fanno subito breccia nel cuore degli spettatori. Marsters si presentò con il look che sarebbe stato proprio del suo personaggio a cui però venne imposto l’eccentrico e inconfondibile colore di capelli. Il suo provino impressionò i produttori, i quali non ebbero dubbi nell’affidargli la parte e, nonostante fosse previsto che Spike morisse poco dopo l’inizio della serie, il successo e l’apprezzamento del pubblico furono tali da convincere i creatori a salvare il suo personaggio e ad attribuirgli un ruolo fondamentale nell’intera storia.

James Marsters è fra gli attori di serie tv anni ’90 a non essere finito del dimenticatoio com’è accaduto ad altre star di questi stessi anni.

Egli ha infatti proseguito la sua carriera interpretando anche Milton Fine (Brainiac) nella celebre serie tv Smallville ed è entrato a far parte dello spin-off di Doctor Who nei panni di Torchwood. E non dimentichiamoci della sua passione per la musica in quanto membro della sua band Ghost of the Robot.

2) Jason Priestley

Jason Priestley, l’indimenticabile Brandon Walsh della serie tv cult anni ’90 Beverly Hills 90210, ha spento cinquanta candeline lo scorso anno.
Nel corso delle stagioni della serie andata in onda tra il 1990 e il 2000, l’attore si è cimentato anche come regista, dirigendo ben 15 episodi.

Pacato e intelligente, Brandon ha conquistato il cuore di migliaia di fan che hanno perso la testa per i suoi profondi occhi blu e il suo dolce sorriso da “bravo ragazzo”. Nonostante precedenti ruoli minori, è stata proprio Beverly Hills 90210 a consacrarlo, come nel caso del suo collega Luke Perry nella stessa serie. La sfida più grande per un attore così noto, poi, è quella di mettere la giusta distanza tra quello che è e quello in cui il ruolo più celebre lo ha portato a trasformarsi. Dopo tanti anni è inevitabile che gli spettatori siano indotti ad associarlo a Brandon Walsh anche se l’attore si sia sforzato di andare oltre.

Priestley è stato protagonista anche della serie Call me Fitz e Private Eyes ma ha comunque deciso di prendere parte al reboot della serie Beverly Hills 90210, realizzato nel 2019 e che ha visto la partecipazione di gran parte del cast originale e, soprattutto, ha rappresentato un’occasione speciale per rivolgere un pensiero a Luke Perry, scomparso nello stesso anno, a cui l’attore si è sempre dichiarato profondamente legato.

3) George Clooney

attori Serie Tv

George Clooney è stato uno dei sex symbol più celebri del piccolo schermo degli anni ’90, proseguendo la sua carriera nel mondo dello spettacolo fino ad oggi prendendo parte a spot pubblicitari e pellicole cinematografiche.

L’attore originario di Lexington ha raggiunto la popolarità con il ruolo del medico pediatra Douglas “Doug” Ross nella serie televisiva E.R. – Medici in prima linea, interpretato dal 1994 al 1999. Questo personaggio gli garantì una fama internazionale, facendogli ottenere numerose nomination ai Golden Globe e agli Emmy Award. Dopo aver lasciato la serie nel 1999, ha fatto un cameo nella sesta stagione ed è tornato come guest star nella quindicesima e ultima stagione della serie, in cui gli è stato dedicato un intero episodio.

Mentre girava per E.R., Clooney ha cominciato a lavorare per Hollywood facendosi presto notare per il suo talento e carisma. É stato anche vincitore di un prestigioso Premio Oscar per il film Syriana del 2006 oltre ad aver preso parte a moltissimi capolavori cinematografici di importanti registi tra cui Alfonso Cuarón e Joel Coen. Inoltre, si è impegnato anche come sceneggiatore, produttore e regista.

4) Will Smith

attori Serie Tv

Will Smith è ancora oggi uno degli attori di serie tv più amati dal grande pubblico. Estremamente versatile, l’attore originario di Philadelfia ha interpretato molteplici ruoli in prodotti seriali e cinematografici di genere diversi, nonostante avesse inizialmente intrapreso una carriera diversa, tentando il successo nella scena musicale.

Ad averlo però consacrato sul piccolo schermo e a riservargli un posto di diritto in questa lista di attori di serie tv anni ’90 è stato il ruolo da protagonista in Willy, il principe di Bel-Air. Nel 1989, Smith ha incontrato Benny Medina, il quale aveva un’idea originale su una sit-com basata sulla sua vita a Bel Air. La trama era, infatti, molto semplice: Will non ha fatto altro che interpretare se stesso, un ragazzo di strada proveniente dal contesto popolare di Filadelfia, trapiantato in una realtà diametralmente opposta. Ad aver garantito successo alla serie è stato indiscutibilmente il fascino di Will Smith che, con il suo sorriso smagliante e contagioso, era capace di una comicità per tutte le fasce di pubblico e per questo lo show divenne famoso anche all’estero.

L’attore ha colto questa serie solo come un trampolino di lancio per costruirsi una carriera estremamente ricca di successi e partecipazioni importanti tra cui pellicole cinematografiche come Collateral Beauty, Aladdin e Gemini Man. Inoltre, pare che la sua fama abbia influito sulle scelte dei suoi figli Jaden e Willow, i quali hanno deciso di intraprendere anche loro una carriera nel mondo dello spettacolo.

5) Kyle MacLachlan

Nonostante la sua carriera sia stata molto prolifica, Kyle MacLachlan nell’immaginario comune è il caparbio ed enigmatico agente Dale Cooper, giunto nell’inquietante cittadina di Twin Peaks per risolvere il mistero che aleggia intorno alla morte della giovane Laura Palmer.

Noto come l’attore feticcio del genio creatore di David Lynch, MacLachlan ha raccontato di aver instaurato, sin da subito, un forte rapporto di sintonia col regista del paranormale. Dopo la realizzazione del film Dune, Lynch ha colto il potenziale di Kyle e questo lo ha portato ad attribuirgli le vesti di protagonista in numerosi altri progetti da lui diretti. Lo stesso attore di Yakima ha più volte dichiarato che senza questa felice scoperta non avrebbe mai potuto godere di questa carriera.

I suoi profondi occhi neri si sposano perfettamente con il protagonismo dell’arcano che caratterizza altri film dello stesso regista, tra cui Velluto Blu del 1986. Ma MacLachlan ha dichiarato di venire ricondotto dal pubblico in maniera diversa, a seconda della città in cui si trova. A New York, ad esempio, è noto specie per il suo ruolo di Dr. Trey MacDougal, marito di Charlotte York nella serie cult Sex & The City oppure nei panni dell’esilarante personaggio del Capitano in How I Met Your Mother, dove ancora una volta si ironizza proprio sul suo sguardo a tratti minaccioso.

6) David Boreanaz

David Boreanaz è indubbiamente un altro dei protagonisti più noti tra gli attori di serie tv anni ’90. Reso celebre dal suo ruolo di Angel in Buffy L’ammazzavampiri, la sua indiscussa bellezza ha spesso messo in crisi i fan, divisi tra il parteggiare per il suo personaggio o per il suo acerrimo nemico Spike, interpretato da James Marsters, citato all’inizio di questa lista (anche se lui ha dichiarato di sapere bene su chi sceglierebbe Buffy).

Egli è l’affascinante e tormentato vampiro di più di 200 anni e primo vero amore di Buffy che, col suo viso angelico e il suo buon cuore, ha fatto innamorare migliaia di spettatori di diverse generazioni. La carriera di Boreanaz non si è arrestata dopo questo enorme successo. Anzi, l’attore di Buffano è stato uno dei personaggi principali della serie tv poliziesca Bones dove interpreta Seeley Booth, un agente speciale della squadra omicidi dell’FBI.

Dopo il suo addio in Buffy L’ammazzavampiri, il suo personaggio Angel è apparso nella sua serie spin-off omonima che ha ottenuto numerosi apprezzamenti, dal momento che gli ha dato la possibilità di raccontare l’evoluzione e la battaglia di Angel per riscattarsi dai peccati commessi e tentare di porre fine ai suoi tormenti. É, dunque, l’attore più noto del Buffyverse per aver preso parte ad entrambi gli show di questo appassionante universo narrativo animato da vampiri, demoni, licantropi e magia.

8) David Hasselhoff

David Hasselhoff è uno degli attori di serie tv anni ’90 di più grande successo grazie al non essersi posto limiti nella sperimentazione artistica e all’aver saputo ben cavalcare l’onda del suo più noto successo, Baywatch, in voga dal 1989 al 2000.

Il suo fisico marmoreo è scolpito nella memoria di coloro che hanno guardato la serie e non, che lo ricordano come il bagnino Mitch Buchannon con il suo inconfondibile costume rosso, al fianco della altrettanto bellissima e sensuale Pamela Anderson. Il suo personaggio, nel corso delle stagioni ha assunto il ruolo di mentore e figura paterna per i molti giovanissimi aspiranti bagnini presso la sede di Baywatch, per cui oltre ad essere un bel vedere, dimostrava anche di avere un animo buono e gentile. Una combo perfetta che ha fatto sognare i fan delle serie!

Hasselhoff, però, prima di questa serie si era fatto conoscere nel ruolo di Michael Knight in Knight Rider, tra il 1982 e il 1986. Egli vanta anche un successo musicale particolarmente apprezzato in Germania e Svizzera oltre alla partecipazione in veste di giudice a talent show internazionali come America’s Got Talent e Britain’s Got Talent che lo hanno riportato sotto i riflettori del piccolo schermo.

9) Matt LeBlanc

attori Serie Tv

Uno degli attori di serie tv anni 90 di indubbia fama è Matt LeBlanc, star statunitense nota per aver interpretato Joey Tribbiani, uno dei protagonisti della sit-com più rappresentativa di questo decennio: Friends.

La sua precedente carriera da fotomodello e l’aver preso parte a numerosi spot pubblicitari hanno confermato l’indiscussa presenza scenica. Nel ruolo di Joey, LeBlanc riesce ad essere un vero seduttore, e il suo successo con le donne ne è una prova. Ma al tempo stesso sa essere esilarante con la sua goffaggine e ingenuità. Proprio per questo motivo è impossibile non innamorarsene!

Prima del successo, però, l’attore ha dovuto fronteggiare diverse difficoltà economiche, sacrifici e rinunce. Dopo la grandissima fortuna nella serie Friends però, LeBlanc non si è più allontanato dalle luci dei riflettori. Nonostante le diverse problematiche familiari private, ha continuato ad impegnarsi in altre produzioni e progetti tra cui Joey, spin-off della suddetta serie, Episodes e Papà a tempo pieno. Ma non solo, è apparso anche sul grande schermo cinematografico nel film Lost in Space del 1998.

10) Luke Perry

attori Serie Tv

Concludiamo questa lista degli attori serie tv anni ’90 più belli e amati dal pubblico col ricordo di Luke Perry, scomparso tragicamente nel marzo 2019 dopo essere stato colpito da un secondo ictus che lo costringeva ad essere tenuto in vita da macchinari ospedalieri.

Reso celebre dalla serie televisiva Beverly Hills 90210 nel ruolo di di Dylan McKay, Luke è stata una delle icone di questo decennio al fianco del suo collega Jason Priestley. Grazie alla fama del suo personaggio, divenne un popolare idolo dei teenager. Di fatto, scoppiò una rivolta quando 10.000 ragazze adolescenti parteciparono a una sessione di autografi nell’agosto 1991 al The Fashion Mall at Plantation, costringendolo alla fuga dopo qualche minuto. Anche le generazioni più giovani hanno avuto modo di amarlo grazie alle più contemporanee produzioni seriali, come nel caso di Riverdale dove interpretava il ruolo di Fred Andrews.

I creatori si sono quindi trovati di fronte all’ardua decisione di come omaggiare l’attore e nel contempo giustificare la sua assenza nel prosieguo della storia della serie. Inscenare la morte del suo personaggio dedicandogli un intero episodio ha avuto un fortissimo impatto emotivo sugli spettatori che, come tutto il mondo dello spettacolo, hanno colto l’occasione per manifestare l’affetto e la stima nei confronti del suo interprete Luke Perry.

LEGGI ANCHE – #VenerdìVintage non solo attori Serie Tv anni ’90 – Chi si ricorda della Canzone dell’Arrivederci?

Scritto da Concetta Moschetta

Sono un’instancabile ambiziosa, scrivere è il mio momento catartico, inoltre ciò che so non mi basta mai. Ho l’abitudine di perdermi in continuazione per poi ritrovarmi nelle pagine di un romanzo, sulla poltrona di un cinema o nel buio della mia stanza con una serie tv.

Pinocchio

#VenerdìVintage – Le avventure di Pinocchio: quando la malinconia è l’unico effetto speciale

death note

#VenerdìVintage – Ryuk: quasi un narratore diegetico