in ,

#Venerdì Vintage – 10 Domande ricorrenti per un fan di Lost

Lost è stato uno dei fenomeni seriali del nuovo millennio

Nato nel lontano ormai 2004, Lost ha collezionato premi e fan per 6 lunghi anni. A distanza di tempo continua a conquistare fan ma tutti si fanno, al termine della visione, più o meno le stesse domande, insistenti e destinate a rimanere irrisolte.

Vediamo insieme quali sono le 10 più ricorrenti

 

1) Team Jack o team Locke?

lost


Lost

Tutta la trama di Lost si fonda principalmente sulla dicotomia tra fede e scienza e sul combattimento per la leadership tra i due rappresentanti delle due fazioni: Jack (scienza) e Locke (fede).

I fan della serie si sono ritrovati per quasi 6 stagioni a dover scegliere per chi parteggiare, chi tra i due aveva ragione, chi è il vero e giusto leader. Vi sono stati alcuni che sono riusciti a scegliere una fazione molto facilmente mentre altri hanno trovato difficoltà per tutto il corso del tempo nel scegliere da che parte stare.

Jack, il dottore, leader naturale dal primo episodio, è il rappresentante della scienza. Per lui tutto è razionale e spiegabile scientificamente e prosegue quasi tutto il suo cammino seguendo questa convinzione e volendo portare in salvo il gruppo di sopravvissuti come se fosse estensione del suo lavoro.

Locke, invece, è il rappresentante della fede. John ha una convinzione cieca che l’isola ha dei poteri; questi poteri, oltre ad averlo curato dalla sua paralisi, la rendono speciale e rendono la loro presenza sull’isola un segno del destino. L’uomo si batterà per questo fino al suo ultimo respiro sentendosi il prescelto per una missione importantissima; cercherà di non far andare via nessuno dall’isola diventando quasi nemico dei suoi amici; cercherà di riportarli indietro e sarà strumento inconsapevole per tutto il corso del tempo della vendetta dell’Uomo in Nero.

Jack e Locke si sono sempre ritrovati su due posizioni contrapposte, hanno sempre combattuto l’un l’altro per affermare la loro volontà ma sono accomunati dal valore che danno alle loro convinzioni e dallìuso di esse con il solo scopo di fare del bene.

Forse è questo che porta dopo 6 anni dal termine tanti fan a non riuscire a scegliere di che team fare parte.

Written by Chiara Giovoni

Nella vita quello che conta è la passione. Fra le mie tante passioni due principalmente caratterizzano la mia vita: la scrittura e le serie tv. Perché non coniugarle?!?

#VenerdìVintage – I 10 momenti più strazianti della vita di Desmond Hume

westworld

George R.R. Martin si espone su Westworld, Stranger Things e Game of Thrones