in ,

#VenerdìVintage – Che fine hanno fatto gli attori di Romanzo Criminale

Romanzo Criminale La Serie ha dato una spinta considerevole al mondo della serialità italiana, conferendogli la credibilità che spesso anche noi spettatori decidiamo di sabotare dando per scontato che oggi la tv italiana produca solo serie tv o film mediocri. Ma Romanzo Criminale, L’Amica Geniale, Gomorra e le serie a collaborazione internazionale come Medici e Leonardo, quest’ultimo prodotto in arrivo il 23 marzo su Rai 1, ci dimostrano il contrario.

Romanzo Criminale – La Serie ha scaldato gli animi portando sulla scena una cruda realtà: quella dell’Italia degli anni ‘70 e ‘80, testimone dell’ascesa della banda della Magliana. La narrazione della serie è stata adattata talmente bene da Sollima per la televisione che in poco tempo lo show ha ottenuto un grandissimo successo di pubblico anche in altre parti del mondo. A testimoniarlo sono gli stessi attori che, in una reunion avvenuta nel 2018, hanno raccontato le loro esperienze con i fan anche in viaggi verso luoghi sconosciuti, in cui pensavano che non sarebbero mai stati riconosciuti.

Poiché siamo consapevoli delle doti recitative dei protagonisti e co-protagonisti della serie, abbiamo sperato di rivederli subito nei panni di personaggi sempre più interessanti. Ecco perché ci chiediamo oggi dove siano finiti e che percorso abbiano intrapreso dopo Romanzo CriminaleLa Serie.

Francesco Montanari

Romanzo criminale

Francesco Montanari, che in Romanzo Criminale La Serie interpretava il Libanese, ragazzo tanto sognatore quanto sfacciato, si è dedicato a molti progetti per la televisione, ma anche per il teatro e per la promozione della cultura classica che “impossibile negarlo, è diventata sinonimo di noia”.

A tal proposito, negli ultimi mesi è stata resa disponibile su Audible l’intera raccolta delle puntate del suo podcast: Dedicato ai Cattivi, in cui l’attore si impegna a scardinare gli stereotipi e a raccontare le storie più famose da altri punti di vista, in modo tale da far comprendere all’ascoltatore quanto tali storie siano interessanti.

Purtroppo dopo Romanzo CriminaleLa Serie, pur interpretando personaggi principali, non ha ottenuto lo stesso successo di pubblico grazie ad altre opere.

Ciononostante il suo nome continua ad apparire nel panorama cinematografico nazionale. Francesco Montanari è al momento l’attore protagonista della serie Il Cacciatore, nella quale interpreta il PM Saverio Barone che negli anni ‘90 si impegnò nella cattura di alcune figure mafiose dopo l’assassinio di Giovanni Falcone. Nel 2018 ha invece preso parte alla terza stagione della serie internazionale Medici, targata Rai-HBO, interpretando Gerolamo Savonarola.

In cantiere sembra che ci siano delle ottime novità. Niente è stato confermato e niente è stato annunciato, ma diversi giorni fa Francesco Montanari ha pubblicato sul suo instagram un post con Salvatore Esposito inserendo nella caption: work in progress?.

Inutile dire che tutti noi stiamo aspettando con ansia delle novità.

Alessandro Roja

Alessandro Roja, interprete del Dandi, dopo Romanzo Criminale La Serie ha ottenuto un discreto successo, specialmente tra il 2012 e il 2013. Sono questi gli anni di Song’e Napule o de L’Olimpiade nascosta. Ha continuato a recitare sia in film che in serie tv italiane ricoprendo spesso ruoli secondari anche in progetti importanti. Si pensi ad esempio a Diaz – Don’t Clean Up This Blood, pellicola del 2012 diretta da Daniele Vicari.

Tra il 2019 e il 2020 Roja ottiene nuovamente dei ruoli interessanti e sempre più importanti. In Restiamo amici, film tratto dall’omonimo romanzo, è uno dei protagonisti principali, così come in Si muore solo da vivi, commedia romantica del 2020 in cui interpreta il protagonista al fianco di Alessandra Mastronardi.

È probabile che la svolta definitiva dopo Romanzo Criminale- La Serie sia giunta con Diabolik. Alessandro Roja compare infatti nel cast del tanto atteso film con Luca Marinelli e Miriam Leone. Tuttavia il ruolo di Roja non è stato ancora rivelato.

Vinicio Marchioni

Romanzo Criminale

Vinicio Marchioni in Romanzo Criminale – La Serie ha interpretato il Freddo, nome perfetto per descrivere il carattere di questo personaggio così calcolatore e mesto in ogni sua azione. Nel corso di questi dieci anni Marchioni ha accettato molti ruoli in vari progetti cinematografici e per la televisione. Tra le serie tv a cui ha preso parte e che gli sono valse un discreto successo troviamo 1993 e 1994 in cui interpreta Massimo D’Alema.

Abile nel suo lavoro, l’attore di Romanzo Criminale – La Serie si è dedicato anche alla sceneggiatura e alla regia di progetti ideati tra il 2015 e il 2019.

Parliamo del cortometraggio La ri-partenza e del documentario da lui anche prodotto: Il terremoto di Vanja – Looking for Cechov. In merito al documentario si può assistere al percorso di creazione grazie a delle storie che Marchioni ha pubblicato sul suo profilo instagram.

Marco Bocci

Marco Bocci, interprete del commissario Nicola Scialoja in Romanzo Criminale – La Serie, all’indomani della fine della serie tratta dal libro di Giancarlo De Cataldo, ha ricoperto molti ruoli da protagonista sia in film che in serie tv.

A febbraio 2021 è stato rilasciato su Amazon Prime Video Bastardi a mano armata, un film diretto da Gabriele Albanesi in cui Bocci ricopre il ruolo di Sergio, protagonista della storia. Nel 2020 prende parte, sempre come protagonista, alla commedia diretta da Francesco Dominedò intitolata La banda dei tre, adattamento dall’omonimo romanzo di Carlo Callegari.

Nel 2019 ha fatto il suo esordio come regista con il film drammatico A Tor Bella Monaca non piove mai. Nello stesso anno ha ottenuto un ruolo nella serie Prime Made in Italy, stroncata dalla critica per la sua banalità.

Ma per Bocci sembra che il successo sia in aumento grazie all’attesa fiction Rai: Fino all’ultimo battito. In merito alla miniserie, le puntate sembra che verranno trasmesse nell’autunno del 2021. La storia è stata descritta come una lotta tra il bene e il male in cui Diego Mancini (Marco Bocci) è il cardiochirurgo e primario del Policlinico di Bari che cela un legame pericoloso con Cosimo Patruno, boss della criminalità.

Daniela Virgilio da Romanzo Criminale – La Serie a Rosy Abate

Romanzo Criminale

La carriera di Daniela Virgilio, che interpretava l’astuta Patrizia, non ha sin da subito spiccato il volo dopo la conclusione della serie diretta da Stefano Sollima.

L’attrice negli anni ha interpretato diversi ruoli in molte serie tv e film italiani. Ma in nessuno di questi progetti ha trovato la fama che tra il 2008 e il 2010 le aveva riservato Romanzo Criminale – La Serie.

Tuttavia uno degli ultimi progetti televisivi a cui ha partecipato è stato la seconda stagione di Rosy Abate. Nella serie di Taodue, Virgilio ha interpretato Nadia, una donna elegante che provoca il caos tra i protagonisti. Nonostante il personaggio sia comparso solo nel primo episodio della seconda stagione, è particolarmente importante per la trama di tutti gli episodi della nuova storyline. La speranza è che la bravura di Daniela Virgilio venga notata ancora garantendole un ruolo di spicco nel mondo del cinema e delle serie tv.

Andrea Sartoretti

Andrea Sartoretti è talmente conosciuto dal pubblico per il suo ruolo in Romanzo Criminale- La Serie, che nell’ottobre del 2020 in una intervista ha rivelato che molti quando lo vendono camminare per strada gli gridano ancora Bufalo!!.

Il suo ruolo nella storia della banda della Magliana raccontata da Giancarlo De Cataldo è in effetti indimenticabile, considerando poi che è proprio il suo personaggio ad aprire e chiudere la serie tv di successo.

Nel corso di questi anni ha interpretato molti personaggi per serie televisive e film. Nel 2019 entra a far parte del cast del film girato da Marco Bocci, e nel 2018 è protagonista nella pellicola di Paolo Sassanelli: Nevermind. Sempre nel 2018 Sartoretti veste il ruolo del protagonista nel film storico Il destino degli uomini.

Nel 2020 veste invece i panni di co-protagonista al fianco di Alessandro Gassman nella serie televisiva Io ti cercherò, trasmessa su Rai1. Sempre nel 2020 è stato rilasciato su Prime Video il film Figli, nel quale Sartoretti interpreta un padre milionario.

Riccardo De Filippis

Romanzo Criminale

Riccardo De Filippis, che tutti conosciamo per aver interpretato il simpatico Scrocchiazeppi in Romanzo Criminale -La Serie, ha ricoperto numerosi ruoli negli ultimi dieci anni.

Il più importante è quello di Fabio De Nardis in Rabbia Furiosa – Er Canaro. Il film diretto da Sergio Stivaletti è un Noir del 2018 in cui Fabio De Nardis (De Filippis) è costretto ad affrontare tutte le difficoltà causate dal suo amico Claudio che desidera diventare il boss del Mandrione. L’incipit della storia ci introduce a questo rapporto malsano che vige tra Fabio e Claudio, poiché il primo dei due ha dovuto scontare una pena per la quale era in realtà innocente.

Nel 2021 Riccardo De Filippis partecipa anche amichevolmente alla pellicola Morrison, tratta dal romanzo di Federico Zampaglione: Dove tutto è a metà.

Edoardo Pesce da Romanzo Criminale – La Serie a Dogman

La carriera di Edoardo Pesce è decisamente decollata dopo Romanzo Criminale – La Serie. L’interprete di Ruggero Buffoni negli ultimi dieci anni ha preso parte a molti progetti interessanti che lo hanno visto protagonista o o co-protagonista, ruoli grazie ai quali il suo volto è diventato sempre più riconoscibile.

Tra gli ultimi lavori particolarmente apprezzati vi è Gli Indifferenti, film tratto dall’omonimo romanzo di Moravia, in cui Pesce interpreta Leo Merumeci. Sempre nel 2021 entra a far parte del cast del film thriller La stanza, la cui trama prende spunto dalla condizione di lockdown che da mesi siamo costretti a vivere. Un altro film interessante, del 2020, in cui Edoardo Pesce veste il ruolo del protagonista è Permette? Alberto Sordi, diretto da Luca Manfredi. Inoltre è al fianco di Francesco Montanari ne Il Cacciatore.

Ad aver elevato la fama dell’attore che negli ultimi anni ha preso parte ai progetti sopracitati, è dicerto il film del 2018 diretto da Matteo Garrone: Dogman, per il quale Pesce ha vinto anche un David di Donatello come miglior attore non protagonista.

Lorenzo Renzi

Lorenzo Renzi, interprete di Sergio Buffoni in Romanzo Criminale – La Serie, è quasi del tutto scomparso dalle scene. Dopo il successo della serie diretta da Sollima, l’attore non ha preso parte a molti film e serie tv negli ultimi anni. Sappiamo che i suoi 15 minuti di fama, oltre che per Romanzo Criminale, sono legati a un lungometraggio da lui diretto nel 2016 e dal quale hanno tratto anche un libro. Il titolo è Maremmamara

Sempre nel 2016, dopo un lungo processo, è stato assolto dalle accuse di maltrattamenti nei confronti della moglie. Era stata infatti la donna a denunciarlo. Tuttavia la stessa ha alla fine fatto cadere le accuse.

Nel 2020 invece entra a far parte del cast del film abbi fede. Purtroppo anche in questo progetto non riveste un ruolo importante.

Mauro Meconi

Mauro Meconi, interprete di Fierolocchio ha rivestito pochissimi ruoli importanti e rispetto ai suoi colleghi non ha partecipato a molti progetti cinematografici negli ultimi dieci anni.

Tuttavia un titolo per il quale la sua carriera potrebbe pian piano decollare è La banalità della criminalità, diretto da Igor Maltagliati.

Nel film thriller del 2018 Meconi è Molise, uno dei due “spazzini” che decidono di cercare l’avversario del loro boss per ucciderlo e diventare più importanti agli occhi della mafia.

Successivamente Mauro Meconi non è entrato a far parte di nessun cast di film e serie tv di particolare rilevanza.

Leggi anche: #Venerdì Vintage – 10 motivi per cui abbiamo amato Xena

Scritto da Anastasia Gervasi

Amo leggere e, anche se sono consapevole di non poter superare il record di libri letti da Rory Gilmore (qualcuno può?), sono certa di aver visto più serie tv di lei. Sin da bambina ho sempre amato le storie (okay forse quelle horror un po' meno) e ho sempre voluto parlarne, specialmente dopo averle conosciute grazie a serie tv avvincenti e ricche di feels e angst. Sono cresciuta con i telefilm di Buffy e FRIENDS e ho capito che, come gli amici di tutti i giorni, anche loro sono dei buoni compagni di vita. Ho incontrato personaggi che mi hanno ispirata e mi hanno spinta a migliorare come persona, trasmettendomi anche una carica di adrenalina pazzesca. Sono storie che ti portano ad imboccare una strada, in parte, ancora sconosciuta. Io spero che la mia sia tanto bella, avvincente e avventurosa quanto quella delle mille storie che ho letto e visto in questi anni. Per il resto mi affiderò al Carpe diem di Orazio.

matteo branciamore

#VenerdìVintage – Che fine ha fatto Matteo Branciamore?

la vita secondo jim

#VenerdiVintage – Che fine hanno fatto gli attori di La Vita Secondo Jim?