Vai al contenuto
Home » The Walking Dead » Ecco di quali psicopatologie soffrono i personaggi di The Walking Dead

Ecco di quali psicopatologie soffrono i personaggi di The Walking Dead

È normale che, se stai vivendo ai tempi dell’apocalisse zombie e vedi amici e parenti morire come mosche e lotti quotidianamente per la sopravvivenza, non puoi star bene con la testa e i personaggi di The Walking Dead non sono certo un’eccezione.

Mi siedo quindi nella bellissima poltrona girevole del Dr. Mari di In Treatment e psicoanalizzo i nostri eroi.

1) Negan – Delirio di onnipotenza

the walking dead negan

Negan è convinto di essere Dio: dispone della vita e della morte di tutti i suoi sottoposti, che, più che un’armata, è un gruppo di sudditi.

Non a caso, lui è i capo dei Salvatori.

Le persone, davanti a lui, si inginocchiano come davanti a un re, o a un Santo.

Lui decide chi vive e chi muore, come e fino a che punto torturare le sue vittime, cosa prendere e cosa concedere.

È il burattinaio della sua corte, che tiene le fila di fantocci disposti a tutto per compiacerlo, sottomessi dal terrore che provano nei suoi confronti.

Negan è rispettato perché temuto, non perché particolarmente autorevole, nè, tanto meno, amato.
E penso che sarà questa la sua rovina.

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7