Vai al contenuto
Home » The Walking Dead » The Walking Dead – I 6 personaggi che meriterebbero più spazio nella sesta stagione » Pagina 2

The Walking Dead – I 6 personaggi che meriterebbero più spazio nella sesta stagione

The Walking Dead

the walking dead abraham1) ABRAHAM FORD – Il generale Abraham ha sempre avuto l’aria di poter essere un personaggione, peccato che ce lo abbiano mostrato soltanto a tratti, e troppo spesso tratti brevissimi. Sin dal suo esordio nella quarta, con quell’aria a metà tra buono e cattivo in stile Vegeta di Dragon Ballne siamo rimasti affascinati. E nella prima parte della quinta, sembrava poter diventare un personaggio di riferimento: il litigio con Rick, il quasi massacro ai danni di Eugene con successivo pentimento e quell’epica genuflessione davanti ad un mondo che sembrava implodere, gli approfondimenti interessantissimi sul suo passato. E’ durata poco, però. Finita l’illusione Washington, da Alexandria in poi Abraham si è trasformato in personaggio marginale. Ma perchè? La speranza è che nella sesta questa tendenza cambi. Con Abraham possono fare di tutto. Lavorare sul suo lato oscuro e renderlo una sorta di nuovo Shane, borderline ai massimi livelli, oppure concentrarsi su quello buono: nuova grande spalla di Rick, personaggio che prende le redini del gruppo nei momenti difficili avendo anche una grande capacità di leadership. Si può fare davvero qualunque cosa: fatela, vogliamo il sergente in prima linea.

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7