in ,

The Walking Dead 11×02 – Si sopravvive con l’istinto

Eleanor Matsuura as Yumiko, Michael James Shaw as Mercer- The Walking Dead _ Season 11, Episode 2 - Photo Credit: Josh Stringer/AMC

The Walking Dead 11×02 non è altro che la seconda parte del primo tanto atteso episodio dell’undicesima stagione di The Walking Dead. Si intitola infatti Acheron – seconda parte e si apre esattamente da dove si era interrotta la puntata precedente. Maggie cerca di fronteggiare e di fuggire ai vaganti sotto di lei, il resto del gruppo capitanato da Padre Gabriel si fa strada uccidendo altri morti mentre si domanda dove sia finita la sua leader, Negan viene messo in discussione dai sensi di colpa e Daryl si trova davanti a una sorta di tempio dei ricordi per i fan più storici di The Walking Dead.

Le scritte sui muri ci ricordano da una parte Terminus, dall’altra i deliri di Morgan sul suo dovere di pulizia. Il dettaglio della mano ammanettata e tagliata è un chiaro riferimento all’ormai dimenticato fratello di Daryl, Merle, che nella primissima stagione prese la decisione di tagliarsi l’arto in corrispondenza del polso per sfuggire ai vaganti affamati su uno dei tetti di Atlanta. La valigetta con i soldi di carta ci riporta invece a quando Beth e Daryl, in fuga dopo la distruzione della prigione, usarono i soldi del golf club per accendere il fuoco nel bosco e per bruciare la casa in cui passarono una notte ad ubriacarsi. In ultimo i disegni sui muri sembrano raccontare la storia di un regno caduto in disgrazia. Ci sono un Re, la sua Regina, un piccolo principe/una piccola principessa e poi ci sono varie scene che si sovrappongono e che ci danno un’incalzante sensazione di disagio.

The Walking Dead 11×02 – Acheron II parte

“Ci si può solo affidare all’istinto per capire se chi ti sta a fianco ti ammazzerà mentre dormi”

E’ davanti a questa enorme verità, diventata ormai legge, che si consuma tutto l’episodio di questa settimana. Maggie si affida all’istinto per capire che può dare una pistola in mano all’uomo che ha ucciso a mazzate suo marito, lo stesso Negan si affida all’istinto per scusarsi, a modo suo, di quello che ha fatto prima di salire nei vagoni. Padre Gabriel e gli altri del gruppo si affidano sempre a Maggie perché non ammazza quel ragazzo mentre dorme, ma lo guarda in faccia mentre si toglie la vita, viene sbranato e si trasforma in un vagante come tutti gli altri.

La storia del vecchietto del carrello della spesa raccontata dalla signora Rhee è solo una ulteriore conferma della regola sopradescritta: fidati del tuo istinto, in qualche modo avrà ragione. Avrà ragione per farti uscire da un tunnel, per farti dire la verità al momento giusto (come ha fatto Eugene). Avrà ragione nel farti usare le tue capacità più profonde (come quelle di Yumiko). Avrà ragione nel farti capire, ancora una volta, che insieme si può, da soli no. Avrà ragione quando le porte di una stanza si apriranno e lasceranno entrare una ragazza di nome Stephanie, di cui Eugene si è innamorato solo seguendo l’istinto.

The Walking Dead 11×02 – Acheron II parte

Nell’ultima parte della puntata assistiamo a un paio di colpi di scena degni di nota che spianano la strada all’intera undicesima stagione.

Da una parte abbiamo il gruppetto insediatosi nel Commonwealth composto da Ezekiel, Eugene, Yumiko e Principessa. Tutti loro, grazie a una serie di interviste sincere, hanno svelato le loro carte e hanno fatto in modo di superare la selezione basata su articoli legislativi ben precisi e dettagliati. L’organizzazione possente in cui sono entrati nasconde un mondo molto interessante che ci verrà sicuramente spiegato nei prossimi episodi. La struttura sembra articolata su più livelli e ancora non è chiaro quale sia la missione principale o perché i “soldati semplici” (quelli con le tute bianche, se così si possono definire) non siano totalmente informati su chi siano i superiori e su quali siano le intenzioni reali del posto di cui fanno parte.

In un contesto più buio è scuro (è interessante notare la differenza tra le ambientazioni calde e illuminate del Commonwealth rispetto alle cupe e umide gallerie metropolitane) si muove invece il gruppo di Maggie e Daryl. La direzione è sempre quella che porta a Meridian con una tappa annunciata per fare scorta di provviste lasciate, forse, da Georgie in uno dei suoi viaggi. La strada che si pone fra loro e l’obiettivo però è costellata di corpi morti e frecce in movimento nell’oscurità, qualche maschera, un passo deciso, un bisogno di ritirata. Quello che non si può definire un caloroso benvenuto è ciò che ci aspetta nel resto della stagione.

Bentornata The Walking Dead!

Vi invitiamo a passare dalla nostra gemellata The Walking Dead ITA Family sulla loro pagina Facebook.

Non dimenticatevi di passare anche dai nostri amici di: Caryl Italia e Dwighty Boy – Austin Amelio Italia, The Walking Dead Italia, FIGHT the Dead. FEAR the living – The Walking Dead gdr

Scritto da Chiara Santi

Sono cresciuta sentendo il profumo della Terra fresca dell'Appennino, quindi forse è per questo che mi faccio un sacco di viaggi mentali (o forse è per la droga che assumo, mi pare si chiami "The Walking Dead"). Vorrei giornate da 30 ore per poter fare tutto ciò che amo e vorrei che le persone imparassero a guardare sotto la superficie delle cose. Vi giuro che anche lì ci sono le Serie Tv.

Elizabeth Olsen

Scarlett Johansson contro Disney, Elizabeth Olsen la sostiene: «Scarlett è davvero tosta»

David Duchovny: «Scientology ha cercato di reclutarmi a un matrimonio»