in

20 motivi assurdi per sposare Jim Moriarty

9. L’unico che si salva

Moriarty è fantastico, però forse ci piace anche perché tra i personaggi del telefilm è l’unico che non ha commesso cavolate enormi: vorremmo stare dalla parte degli angeli, ma poi vediamo uno degli uomini più intelligenti del mondo accettare di lasciare due criminali pericolosissimi in una stanza per cinque minuti senza chiedersi “chissà di cosa staranno parlando” e capiamo che Jim è davvero il male minore.

Perché ormai tutti gli psicologi sono d’accordo: la donna non sceglie il compagno che la attrae di più, ma quello che la disgusta di meno!

10. Funny faces 

moriarty

È un deficiente, e noi lo amiamo per questo!

11. Ha baciato Sherlock 

moriarty

L’ha baciato solo nei pensieri di una comparsa (e nei nostri), lo so… Eppure secondo me non gli avrebbe per niente fatto schifo accucciarsi su quel tetto e giocare ai limoncini con il suo acerrimo nemico. Quindi si veda il punto 1!

12. Uscire di scena con stile

Tutti sono capaci di fare un po’ i gradassi quando hanno un cervello sopraffino e nessuno scrupolo a usarlo per gli scopi peggiori: però piantare in asso l’uomo che si stava per uccidere e andarsene per gli affari propri perché “non è il momento giusto” denota senza dubbio del carattere.

13. Il discorso del taxi

Sia chiaro, ciò che Moriarty fa a Sherlock quando lascia credere a tutti che il celebre detective sia un killer folle è terribile, ma il discorsetto che tiene al protagonista a bordo di quel taxi (tramite un video registrato) è assolutamente divino: ben recitato, glaciale, beffardo. E comunque prima di lui Sherlock aveva addosso una boria davvero insopportabile.

Written by Elisa Costa

Sono studentessa di Scienze della Musica e dello Spettacolo.
Le mie più grandi passioni sono la scrittura e (ovviamente!) le serie tv.
Finora ho pubblicato tre libri, e il mio grande sogno sarebbe trovare un lavoro nel mondo dell'arte, in tutte le sue declinazioni!

how I met your mother mystery

I 7 misteri di How I Met Your Mother che ci hanno tormentato per anni

John Abruzzi, il leone di Fox River