in

Le 5 Serie Tv più sottovalutate uscite nell’ultimo periodo

Sharp objects

Sempre più serie tv vengono sfornate dai giganti della televisione, da Netflix a FOX, da ABC a CW e così via. Tanto da creare una vera e propria ondata di show che investe lo spettatore, ormai pieno di prodotti. Pensate a un genere e avrete tantissime serie tv splendide, come Sharp Objects per il thriller. Stessa cosa se pensate a una trama, a un particolare preciso o a un attore cinematografico da ritrovare nelle serie stesse.

Non tutti gli show però hanno la stessa esposizione pubblicitaria. Le case produttrici puntano su un cavallo vincente, e lasciano gli avanzi ai restanti prodotti che a questo punto possiamo definire “di scorta”.

Tra questi, ve ne menziono alcuni che sono usciti insieme a serie tv maggiormente viste e amate. Alcuni possiamo considerarli prodotti di nicchia, anche se la loro struttura (genere, trama, regia etc) non è del tutto da classificare in tal modo.

Quindi ecco alcune delle serie tv che a mio parere possono meritare qualcosa di più. Immancabile Sharp Objects, ma aspettatevi altre sorprese!

1) Pose

Sharp objects


Lustrini, abiti sfarzosi e reginette: Pose è un’esplosione di colori ed emozioni! Il creatore, Ryan Murphy, è tornato con un prodotto davvero originale. Finalmente è riuscito a creare qualcosa di nuovo (dopo American Horror Story e American Crime Story) che possa far appassionare, divertire e commuovere. Si trattano principalmente temi queer, in particolare la Ball Culture: quella sottocultura underground anni ’80, legata profondamente all’identità LGBTQI, in cui ci sono delle vere e proprie competizioni su danze, costumi, aspetto e modo di fare.

Ryan Jamaal Swain interpreta Damon, il giovane ballerino senza fissa dimora che ci introduce a questo nuovo mondo. Egli viene notato dalla star della ball culture, Blanca (MJ Rodriguez), la quale lo invita a entrare in un vibrante collettivo di artisti. Questi ultimi sono considerati emarginati dalla società perché liberi dalla prigionia delle convenzioni.

Attorno al loro mondo gravitano potenti uomini d’affari come Stan (Evan Peters), fidanzato della bella Patty (Kate Mara), che si scopre attratto dalla giovane transessuale Angel (Indya Moore). Ma non solo: ci sono personaggi in pericolo di vita, a causa dell’HIV, chi cerca di sfondare nel balletto e chi semplicemente vorrebbe essere accettato per ciò che è. Paillettes e lacrime non sono un bel mix, ma questa serie saprà far brillare il vostro cuore e mettervi la carica per ballare senza pensieri.

È presente sul catalogo FOX.

Written by Sara Marzocchi

Mi sono immaginata in molti universi, ho vissuto storie diverse in differenti epoche. Quel piccolo tasto chiamato play è in realtà il mio armadio per Narnia, il mio biglietto per Hogwarts, il mio Tesseract. Il mio passaporto telefilo non è mai abbastanza pieno, come non lo è neanche quello dei film e quello dei i libri. Insomma, potreste dedurre che mi piace la vita sedentaria, ed invece no. Sono una contraddizione vivente in cerca del suo punto d’equilibrio.

The Haunting of Hill House 1

The Haunting of Hill House, il creatore della serie aveva in mente un finale molto più crudele

supernatural

Supernatural 14×04 – Mint Condition: il lato divertente dell’horror