in

6 personaggi delle Serie Tv che sarebbero stati più utili da vivi che da morti

Serie Tv
Serie Tv

La nostra memoria abbonda di personaggi delle Serie Tv la cui morte ci ha profondamente colpito

Serie Tv


se fosse stato ancora in vita…

Partiamo da un presupposto inappuntabile.

Nel momento in cui si decide di far morire un determinato nome, evidentemente alla base vi è una scelta netta. Nella maggior parte dei casi la ragione è che da dietro le quinte quella dipartita è letta in chiave funzionale e fisiologica allo sviluppo pienamente efficace  dell’intera sceneggiatura. Eppure i nostri occhi di fan spesso si spingono oltre, immaginando come sarebbero andate le cose se quel personaggio fosse stato ancora in gioco.

Allora lasciamoci andare a un esercizio di libera interpretazione. Caliamoci in questo what if e scopriamo sei personaggi che probabilmente, se ancora in vita, avrebbero non solo dato ulteriore smalto ai rispettivi show, ma sarebbero stati davvero utili in certi momenti della narrazione.

1) Jeff Atkins — 13 REASONS WHY

Serie Tv

It’s a dance. Dance with her. Jeff Atkins

Uno dei personaggi che purtroppo non ha potuto esprimere il proprio potenziale nella Serie Tv 13 Reasons Why.

Jeff paga l’essere parte degli eventi che hanno condotto Hannah Baker al suicidio, rimanendo in una posizione marginale rispetto all’operato di Clay. Al contrario, lo vediamo vestire un ruolo importante nei fatti antecedenti la disgrazia, in particolare come amico dello stesso ragazzo.

E se Jeff non fosse morto, avrebbe indagato sugli strani comportamenti di Clay? Si sarebbe unito alla causa o avrebbe lasciato correre? Domande a cui non avremo mai risposta.

Di sicuro Jeff Atkins è uno di quei nomi che, pur avendo poco spazio, hanno conquistato gli spettatori e molti ritengono che si sarebbe reso utile nel rendere giustizia ad Hannah.

Written by Paolo Tomassoli

Di giorno giurista, di notte serialista. Tra Italia, Giappone e Russia, con le Serie Tv mi sento a casa ovunque mi trovi.

sherlock

Tutte le Serie Tv in cui puoi trovare Martin Freeman

The Leftovers

The Leftovers è un inno all’incanto dell’incertezza umana