Vai al contenuto
Home » SERIE TV » La classifica delle 10 Serie Tv coi migliori outfit di sempre

La classifica delle 10 Serie Tv coi migliori outfit di sempre

Quella per gli abiti non è solo una mera ossessione del cast di Gossip Girl ma – come avremo modo di vedere – anche un punto identificativo di molte altre serie tv.

Non sono infatti i soli show ispirati al mondo della moda a darci grandi insegnamenti e ispirazione in fatto di look; anche le più insospettabili serie possono infatti rivelarsi un vero e proprio focolare di autentico stile.

Serie storiche dai costumi ricercatissimi o teen drama contemporanei dal look ben definito, sono molti gli show che oltre a intrattenerci lasciano uno spiraglio aperto al buon gusto facendoci beare lo sguardo dietro ad abiti meravigliosi e outfit che vorremmo riprodurre.

Ecco dunque le 10 serie tv che ci hanno regalato i migliori outfit di sempre. Non è stato facile, ma volendo esagerare abbiamo deciso di redigere una classifica di quelli che secondo noi sono stati i migliori look del panorama televisivo.

Dal decimo fino al primissimo posto, ecco a voi la classifica delle 10 serie tv più modaiole di sempre. Ve lo anticipo già per non destare sospetti: Gossip Girl non si è posizionata nel gradino più alto del podio. Quale telefilm avrà preso il suo posto? Scopriamolo subito partendo dalla decima posizione in questo viaggio all’interno della moda in formato televisivo.

10) Pretty Little Liars

Gossip Girl

Sicuramente non le migliori icone in fatto di moda, ma certamente tra le protagoniste più attente al vestiario del panorama televisivo.

Aria, Hanna, Spencer, Emily e Alison sono in tutto e per tutto il ritratto della tipica adolescente anni 2000, o almeno, ciò a cui di certo hanno ambito a diventare moltissime ragazze di tutto il mondo proprio in quegli anni.

Vestiti che ora posso apparirci kitsch e fuori luogo, nel lontano 2010, anno in cui la serie ha avuto inizio, hanno dettato i canoni stilistici della moda street style alla quale le grandi catene hanno dovuto adeguarsi producendo abiti i più fedeli possibili a quelli indossati dalle giovani protagoniste di Pretty Little Liars.

5 ragazze per 5 stili diversi: Hanna la modaiola, Emily la sportiva, Spencer la classy del gruppo, Aria dal look definito dark chic ma che potremmo concentrare nella parola ‘tamarro‘ e infine Alison, la prima della classe, la capo cheerleader di qualsiasi liceo.

Una sorta di gioco di ruolo che oltre a designare le 5 protagoniste come caratterialmente diverse l’una dall’altra, viene enfatizzato dal vestiario che le rende prototipi viventi della moda teen di quel decennio.

9) Chilling Adventures of Sabrina

Chilling adventures of Sabrina

Pur non erigendosi a barlume seriale della moda, The Chillig Adventures of Sabrina fa la sua parte mostrandoci outfit niente male tra un rituale e l’altro.

Non vedevamo Sabrina Spellman da Sabrina, the Teenage Witch, serie conosciuta in Italia con il titolo di Sabrina vita da strega, e di certo ci ricordavamo della piccola Spellman in modo diverso.

Taglio corto adornato sempre da un cerchietto in stile sixties, Sabrina nella serie firmata Netflix ci appare più iconica che mai. Gonne a vita alta e vestiti da collegiale, il ritorno della giovane strega sancisce anche un ritorno preponderante della moda vintage che mai come in questa serie viene meglio rappresentato dalla sua protagonista.

I cambi d’abito della protagonista in concomitanza con la sua ascesa agli inferi poi accolgono a braccia aperte ogni tipologia di pubblico, da quello più sofisticato agli spassionati amanti del trash.

Magia e vestiti, si può chiedere di più?

8) Mad Men

Gossip Girl

Approdiamo negli sfavillanti anni 60 in una New York irrefrenabile e insindacabilmente stilosa da morire.

In questa serie che si muove decisa attraverso la storia degli USA, la stessa cornice estetica ha apportato dettagli tutt’altro che superficiali: non semplici vestiti o accessori qualsiasi, ma veri e propri emblemi della moda e del cambiamento di tendenze stilistiche – e intrinsecamente sociali – a cavallo tra gli anni 60 e 70.

Occhiali scuri e sigarette accese, ma anche ampie gonne e guanti in pelle. Il microcosmo di Mad Men è l’autentica rappresentazione dello stile, fuori e dentro l’ufficio, di donne e uomini carismatici di un mondo che ormai non esiste più ma che rivive in quegli abiti regalandoci un’insolita malinconia per ciò che non abbiamo vissuto.

Tigri in doppiopetto e abiti a trapezio, ecco come dovrebbe essere sostituita la tagline di Mad Men.

7) Scream Queens

Gossip Girl

Nata dall’inaspettata penna di Ryan Murphy, già autore di American Horror Story e American Crime Story, Screem Queens è sicuramente la narrazione più positivamente trash del suo regista e autore.

Figlio minore ma non per questo meno importante, Screen Queens segue le vicende di Chanel Oberin e delle sue aiutanti-amiche le Chanels, e già è tutto un programma.

Dite addio ai tubini neri, in Screem Queens la moda prende vita sotto forma delle pellicce eco color pastello delle protagoniste.

Con perle e gioielli indossati fin dalle prime luci del mattino ogni giorno diventa uno sfavillante e sfarzoso momento per indossare quello che più si desidera in un mondo che non considera la parola ‘troppo’ come un freno ma semmai come un incentivo.

Alta moda indossata per andare a fare la spesa? Screem Queens risponde: << Perchè no. >>

6) The Crown

Gossip girl

Certamente uno dei period drama più attinenti alla realtà, The Crown, oltre a riportare sul grande schermo le vere vicende storiche e personali dei Windsor, ci regala anche una minuziosissima ricostruzione degli abiti più iconici della storia reale.

Dal vestito da sposa della regina Elisabetta II, fino al tristemente noto tailleur rosa indossato da Jackie Kennedy il giorno dell’omicidio di suo marito, la pluripremiata serie televisiva, fa centro da ormai 3 anni e altrettante stagioni regalandoci abiti che possono senza alcun dubbio considerarsi veri e propri capolavori.

A dimostrazione di questo le centinaia di immagini disseminate per il web che paragonano foto storiche della famiglia reale a frame della serie televisiva, rendendo ancora più straordinariamente ineccepibile la somiglianza dei costumi, riprodotti fedelmente in ogni più insignificante merletto, in ogni più piccola perla.

5) Downton Abbey

gossip girl

Sempre in tema di serie televisive storiche, Downton Abbey ribatte con un numero infinito di abiti meravigliosi, figli della mente e delle sapienti mani della costumista Anna Robbins.

Pezzi vintage ricavati da qualche mercatino tra Parigi e Londra e tanta meticolosità nei particolari, sono le armi che hanno permesso alla Robbins di cucire da zero capi di una raffinatezza e accuratezza rara.

Dal 1912 al 1926, i personaggi e con loro gli abiti cambiano attraverso il tempo in quello che ci appare come un preciso rendiconto della moda dell’epoca. Dagli abiti più classici di inizio novecento fino all’arrivo degli sfavillanti lustrini tanto in voga dagli anni 20 e finalmente esplosi in un tripudio di oro, argento e piume con l’avvicinarsi degli anni 30.

Lunghe collane di perle, fermagli luccicanti nei capelli e cloche di feltro per cappello. Dove il lungo si indossa anche al mattino e la moda comincia ad esprimersi come l’affermazione sociale di chi la indossa Downton Abbey c’è e ci racconta tutto questo meraviglioso mondo.

4) Gossip Girl

Gossip Girll

Non poteva assolutamente mancare, e infatti, a un passo dal podio, si classifica con l’acclamazione di molti Gossip Girl, una delle serie tv più modaiole della storia della televisione.

Quelli promulgati da Serena Van Der Woodsen e Blair Waldorf sono stati i look più seguiti dalle teenager di tutto il mondo. Outfit bon ton quelli proposti da Blair, e più grunge chic quelli indossati da Serena – una sorta di Kate Moss ante-litteram –.

Che si patteggi per l’una o per l’altra protagonista, ciò che è certo è che da una o dall’altra parte tutto manca fuorché la moda.

Dagli abiti da sposa di Vera Wong e Elie Saab, fino all’immancabile collana di Tiffany, tutto nell’Upper East Side, nel patinato mondo di Gossip Girl sembrare urlare ‘MODA’.

In una serie televisiva come Gossip Girl che ha fatto dello stile il suo più grande alleato, non mancano di certo abbinamenti straordinari accostati ad altri che oggigiorno ci farebbero storcere il naso. D’altronde la serie si è conclusa ben 8 anni fa, lasciandoci dunque gli estremi per scusare Gossip Girl di qualche scivolone durante la sua messa in onda.

3) Pose

pose

Altra opera di Ryan Murphy, a questo punto dettaglio tutt’altro che casuale, Pose è il racconto della realtà stilosissima ma al contempo non affatto facile del mondo e della cultura dei ball in una New York di fine anni 80.

Più precisamente ci troviamo nel 1987 e per la comunità lgbt+ newyorchese di quegli anni i ball sono un porto sicuro in cui poter splendere liberamente vestendosi e sentendosi al massimo.

Gare di ballo e di outfit sono per i protagonisti di Pose una possibilità per riscattarsi e mettere in luce la parte migliore di sé.

Abiti così sfarzosi da togliere il fiato, look eccessivi ma missionari di un messaggio più grande. Eccentrici e magnificamente pop, i personaggi di Pose indossano abiti strabilianti grazie ai quali riescono a esprimersi pienamente lontano dai pregiudizi esterni.

Una sfilata, un passo di danza ed infine una corona; tra cambi d’abito esaltanti e i voti di una perfida giuria, Pose non ci parla solo di moda ma anche e soprattutto di libertà.

2) The Marvelous Mrs. Maisel

The Marvelous Mrs. Maisel

La fantastica signora Maisel è straordinaria in tutto quello che fa: dalla punch line alla fine di un suo pezzo di stand up comedy fino all’eleganza con cui porta raffinati tubini satin. Mrs. Maisel è eterea e meravigliosa e noi la amiamo anche per questo.

Se c’è una cosa per la quale Mrs. Maisel va pazza sono i bei vestiti e gli accessori pendànt, niente come una bella stoffa la rende più appagata, palco a parte.

Una passione, quella per la moda, trasmessale dalla madre, una delle poche cose che ancora le accomuna.

Quella di The Marvelous Mrs. Maisel è una sfilata infinita di abiti meravigliosi che prendono animo insieme a lei una volta illuminati dalle luci di un palco qualunque di un comedy club.

Vestiti da cocktail, vaporosi fiocchi sulla schiena, occhiali a punta e un foulard nei capelli; a concludere il tutto un cappotto color pastello con un solo bottone all’altezza del collo ed ecco a voi la fantastica signora Maisel. Ed ecco a voi il mio carrello pieno ed il mio portafoglio vuoto.

1) Sex and the City

Sex and the City

Era l’estate del 1998 quando l’HBO trasmise la per la prima volta Sex and the City; da quell’anno tutto è cambiato, moda compresa.

Il primo posto non poteva non accogliere a braccia aperte una serie iconica come Sex and the City, show che a distanza di ben 22 anni ci fa ancora sognare con i suoi abiti ai quali è seguita una rivoluzione stilistica della quale ancora oggi raccogliamo i frutti.

Dalla gonna tutù di Carrie Bradshaw, agli abiti color block di Samantha Jones fino ai top tipicamente 90’s di Charlotte York, tutto ciò che è stato indossato dalle quattro fashion protagoniste della serie è ben presto diventato iconico.

Vivienne Westwood, Gucci, Dior, Dolce & Gabbana, Fendi, Manolo Blahnik e chi più ne ha più ne metta, questi e molti altri ancora sono i brand indossati e sfilati nelle vite di Carrie, Samantha, Miranda e Charlotte, amiche così diverse ma così indissolubilmente legate, complice una viscerale passione per la moda.

Che cerchiate outfit armoniosi a cui ispirarvi o che vi piaccia bearvi del fascino che un abito può trasmette alla sola vista, queste 10 serie tv faranno sicuramente a caso vostro.

Serie storiche o di ambientazione contemporanea, Downton Abbey o Gossip Girl che sia, ciò che è bello è bello sempre, qualsiasi sia la sua epoca di provenienza.

Se vi piace la moda o il semplice culto dell’estetica, queste 10 serie tv, così diverse ma intrinsecamente simili tra loro vi accoglieranno in un mondo speciale fatto di nastri, colori pastello e tessuti pregiati. Cosa state aspettando?

LEGGI ANCHE: – La classifica dei 5 abiti da sposa più brutti di sempre