in

10 attori delle Serie Tv che non sapevi avessero vinto un Oscar

Ormai il mondo delle serie tv è stato definitivamente sdoganato e sempre più spesso attori famosi del grande schermo, magari anche vincitori di premi prestigiosi, vogliono partecipare a produzioni seriali del piccolo schermo. Come nel caso di serie tv tipo Big Little Lies, Westworld o True Detective.

In alcuni casi vengono scritti ruoli appositamente per introdurre nella narrazione un personaggio perfetto per l’interprete che vuole partecipare allo show. Proprio grazie al sempre più affermato successo di alcuni prodotti televisivi, se prima poteva sembrare idilliaco proporre un ruolo in una serie a una grande star, ora è diventata un’ottima occasione per entrambe le parti.

In altre casistiche, la partecipazione di una celebre star a uno show televisivo ha permesso alla stessa di rilanciare la propria carriera, dirottandola anche verso generi differenti da quelli in cui era stata “incastrata”. Vedi alla voce True Detective, Matthew McConaughey.

Ovviamente, storneremo da questo elenco nomi prestigiosi che tutti sanno possedere un Oscar sul comodino oltre a un’infinità di altri premi, come per esempio la star di Big Little Lies e The Undoing, Nicole Kidman, o Sir Anthony Hopkins. Per non parlare dell’attrice acchiappa Oscar per eccellenza, Meryl Streep.

Diamo il via all’elenco, quindi, degli attori famosi di serie tv che hanno realizzato il sogno per eccellenza che ogni interprete custodisce nel cuore.

1. Reese Whiterspoon

La strepitosa e inarrestabile Reese ha portato la sua contagiosa energia anche sul piccolo schermo in serie di successo come Big Little Lies, Little Fire Everywhere e The Morning Show. Dopo aver dimostrato il suo versatile talento sul grande schermo in più di vent’anni di carriera, dagli esordi in B Movie come Paura accanto a Mark Whalberg fino ad arrivare a piccoli cult generazionali come Cruel Intentions ed esplodere infine nel firmamento delle star hollywoodiane grazie a titoli come La Rivincita delle Bionde, Election e Wild.

Il colpaccio però le è riuscito con Quando l’amore brucia l’anima, dove nei panni della frizzante June Carter ha dato vita all’amore viscerale tra la cantante e suo marito Jhonny Cash, interpretato da Joaquin Phoenix.

Premio alla miglior attrice protagonista nel 2006 a soli 29 anni.

2. Viola Davis

viola davis

Anche l’immensa Viola si è portata a casa l’ambita statuetta dopo averla sfiorata nel 2012 con il lavoro da protagonista in The Help. Nel caso della carriera di Viola Davis, il ruolo sul piccolo schermo di Annalise Keating le ha dato l’occasione di farsi conoscere a livello internazionale, nonostante avesse già alle spalle una carriera di tutto rispetto che però non l’aveva ancora impressa a fuoco nell’immaginario collettivo.

La strepitosa attrice, che porterà sullo schermo nientemeno che una delle first lady più amate e ammirate degli ultimi anni, Michelle Obama, ha trionfato agli Oscar del 2017 con il film Barriere, con e di Denzel Washington. Dramma sulle discriminazioni razziali dove il contributo dell’attrice ha permesso al film di toccare corde davvero profonde nell’animo degli spettatori.

Cosa che ha fatto più volte anche sul piccolo schermo con la sua indimenticabile Annalise.

3. Matthew McConaughey

Marvel Matthew McConaughey 640x401

Ecco un esempio eccellente di come uno tra gli attori famosi abbia avuto una seconda vita grazie alle serie tv.

La carriera del fascinoso artista americano, costellata per lo più di commedie e ruoli romantici sbanca botteghino, viveva una fase di leggero appiattimento fino a quando ha cambiato fortunatamente rotta: con il ruolo del controverso protagonista di Dallas Buyers Club che gli ha fatto vincere il suo primo meritato Oscar. Un anno più tardi, Matthew ha scelto un altro ruolo drammatico da aggiungere al suo curriculum, il quale lo ha consacrato nel cuore di molti fan seriali che hanno idolatrato il suo disturbato Rustin Cohle di True Detective.

Per lo splendido attore 51enne, la statuetta dorata è arrivata nel 2014 come Miglior attore protagonista, battendo rivali del calibro di Leonardo DiCaprio e Christian Bale.

4. Mahershala Ali

Proseguiamo con la parentesi True Detective in questa carrellata di attori famosi prestati alle serie tv.

È il turno del carismatico attore statutunitense la cui carriera “anomala” può dare speranza a qualsiasi giovane che non vede arrivare il tanto agognato successo.

Mahershala infatti ha recitato per anni in piccoli ruoli senza mai riuscire a fare effettivamente centro nel mirino dell’attenzione del grande pubblico. Hunger Games, Il curioso caso di Benjamin Button e Come un tuono sono solo alcuni film famosi dove potete aver notato il fascinoso attore in un ruolo marginale.

In tv lo abbiamo visto in forma smagliante in House of Cards e Luke Cage, salvo poi sovvertire il ritmo del suo successo grazie al piccolo gioiellino cinematografico del 2016, Moonlight. Nel ruolo di Juan, l’attore si è guadagnato il suo primo Premio Oscar (avete letto bene, il primo) oltre che l’occasione di poter partecipare a produzioni prestigiose.

Come la serie cult True Detective, dove ha raccolto nel 2018 il testimone cedutogli da Matthew McConaughey, Woody Harrelson, Vince Vaughn e Colin Farrell.

La seconda statuetta arriva invece nel 2019 con Green Book e a quel punto l’attore di origine islamica diventa una vera e propria conferma.

5. Rami Malek

Percorso simile anche per l’attore quasi quarantenne con il volto da eterno ragazzino.

Rami Malek saltella per decadi intere tra piccolo e grande schermo con apparizioni marginali in serie come Una Mamma per Amica e film come Una Notte al Museo e la saga di Twilight, senza riuscire mai a fare il grande salto di qualità. Almeno fino a quando non incappa nel copione di Mr. Robot e da quel punto in poi la faccenda cambia.

Grazie al ruolo del sociopatico hacker rivoluzionario, Rami buca lo schermo e s’impone all’attenzione di pubblico e critica come uno dei più camaleontici attori della sua generazione. Conferma che arriva grazie all’impersonificazione di una delle voci (se non DELLA VOCE per eccellenza) più famose della storia della musica.

Oscar al Miglior attore protagonista nel 2019 per Bohemian Rhapsody dove riporta in vita il compianto Freddie Mercury, anno in cui si slega definitivamente anche dal suo Elliot Alderson.

6. Emma Stone

La sfolgorante attrice dalla verve esplosiva (che ha da poco rivelato la più dolce delle notizie), è uno degli esempi perfetti di interpreti famosi che si sono fatti sedurre dal mondo delle serie tv.

La sua partecipazione a Maniac accanto a Jonah Hill arriva infatti dopo una già confermata carriera cinematografica, oltre che del trionfo alla Notte degli Oscar come Miglior Attrice protagonista. Statuetta che l’ironica rossa ha sfiorato più volte nonostante la sua giovane età, a partire dal 2015 come Miglior attrice non protagonista per Birdman fino al 2019 con La Favorita. Nel mezzo agguanta la statuetta pelata con la sua trascinante interpretazione di Mia Dolan in La La Land, preceduta e seguita da un’infinità di altri premi e candidature da far girare la testa a un critico del settore.

7. Olivia Colman

attori famosi serie tv

Abbiamo parlato de La Favorita quindi continuiamo a farlo introducendo in lista l’altra protagonista dell’irriverente commedia, la straordinaria Olivia Colman.

L’attrice inglese classe 1974 ha recitato spesso per il panorama seriale, prendendo parte a gioielli purtroppo sottovalutati come Broadchurch accanto a David Tennant o al celebratissimo Fleabag, nei panni dell’insopportabile ed esilarante matrigna di Phoebe Waller Bridge.

È con La Favorita di Yorgos Lanthimos però che vince il suo primo Oscar e a detta sua anche l’ultimo, dal momento che dal palco dell’Accademy mentre ritirava emozionatissima il prestigioso riconoscimento ha chiesto ai suoi figli di guardare bene quel momento perché non sarebbe ricapitato. Premio che l’ha portata dritta dritta al provino per interpretare la più famosa e longeva monarca del nostro secolo, dimostrando anche dal set di The Crown il suo incommensurabile talento.

8. Kevin Spacey

Kevin Spacey

Era il lontano 1999 quando con il personaggio del disincantato e ricreduto Lester l’attore si ribellava a una vita prestabilita e ormai priva di contenuto, regalando ai fan del grande schermo una delle scene più iconiche che la storia del cinema ricordi.

Quello non fu il solo premio Oscar però, il primo arrivò nel 1996 con il capolavoro di Bryan Synger, I soliti sospetti, dove l’attore trionfò come Miglior Attore non protagonista nel ruolo del temutissimo Keyser Söze.

Le innumerevoli vincite e candidature collezionate da Spacey lo hanno portato ad attirare molta attenzione su di sé quando è stata annunciata la sua partecipazione alla serie televisiva House of Cards nel 2013, nell’indimenticabile ruolo del protagonista/antagonista Frank Underwood.

9. Allison Janney

attori famosi serie tv

Un nome che non a tutti balza subito alla mente ma che per chi vive di pane e cinema è una vera e propria garanzia. L’attrice classe 1959 è un vero caterpillar macina premi. Nonostante molti ruoli al cinema si è imposta all’attenzione del pubblico e della critica brillando sui set televisivi, i quali l’hanno condotta verso la vittoria di prestigiosi riconoscimenti.

Grazie al set di West Wing ha vinto 4 Emmy Awards, mentre altri tre li ha ottenuti grazie alla partecipazione a Masters of Sex e al ruolo della scorretta Bonnie Plunkett in Mom.

Stessa sregolatezza che ha riproposto sul set di I, Tonya interpretando LaVona Golden, madre di Tonya Harding interpretata da Margot Robbie.

Oscar alla Miglior attrice non protagonista nell’edizione del 2018.

10. Regina King

attori famosi serie tv

La splendida Regina King ha militato in moltissime produzioni di alto livello, sia cinematografiche come Jerry Maguire e Nemico Pubblico, che televisive. Come la sua magnetica partecipazione a The Leftovers nel 2017 o in Shameless e The Strain.

Dopo l’Oscar alla Miglior attrice nel 2019 per Se la strada potesse parlare ha deciso di cimentarsi di nuovo con un progetto creato per il piccolo schermo: stavolta si tratta della miniserie tratta dalla graphic novel di Alan Moore e David Gibbons, Watchmen.

Il suo esordio come regista nel film Quella notte a Miami… rischia di portarla nuovamente alla prossima notte degli Oscar, dal momento che il suo progetto sulla notte del 25 febbraio del 1964 vissuta da Malcom X, Cassius Clay, Jim Brown e Sam Cooke, sembra superfavorito per le candidature.

LEGGI ANCHE – 10 attori famosi Serie Tv e film che non si chiamano come abbiamo sempre creduto

Written by Krizia Parrino

"Anni, amori ed episodi delle Serie Tv sono cose che non si dovrebbero mai contare."

Peaky Blinders: le foto di Arthur Shelby dal set della nuova stagione preoccupano i fan

Il consiglio di Zendaya che ha cambiato la vita a Tom Holland