in

I 22 personaggi secondari più fighi nella storia delle Serie Tv

 POSIZIONE 3 – SAUL GOODMAN (BREAKING BAD) – Istrionico, ironico, brillante, geniale, carismatico. Tutto. Saul Goodman è un personaggio spettacolare, talmente spettacolare che dopo Breaking Bad, Vince Gilligan ha deciso di costruire una serie interamente dedicata a lui. Apparentemente privo di coscienza, Saul è il deus ex machina di molte delle operazioni criminali condotte in porto dal demoniaco Walter WhiteMa oltre a questo c’è di più: Saul è probabilmente l’unico personaggio che nel tetro – ma inebriante – universo Breaking Bad riesce a far ridere, ogni tanto. L’unico che dà un tocco di comedy a quello che probabilmente è il drama più spettaolare di tutti i tempi.

the walking dead

 POSIZIONE 2 – SHANE WALSH (THE WALKING DEAD) – Personaggio secondario per scelta degli autori, perchè coltivandolo questo poteva essere un co-protagonista o addirittura un antagonista coi fiocchi. Eliminarlo già alla fine della seconda stagione è stato probabilmente il più grande errore dei produttori di The Walking Dead. Shane è tutto ed il contrario di tutto: migliore amico di Rick ma amante della moglie, buono ma cattivo, leader ma adepto. Un borderline assoluto, perennemente schiavo delle sue psicosi, costantemente in conflitto con se’ stesso e col suo lato oscuro. Cruento e lucido allo stesso tempo, è anche particolarmente intelligente ed a volte riesce ad arrivare alle cose persino prima di Rick: ma è schiavo di un modo di porsi estremo, che lo porta ad essere percepito come elemento pericoloso dai suoi compagni. Ama Rick alla follia e ne subisce il carisma, nello stesso tempo lo odia perchè vorrebbe essere come lui e vorrebbe avere ciò che ha il suo migliore amico: sua moglie – con cui intrattiene una relazione nel periodo in cui Rick è creduto morto – suo figlio, l’apprezzamento del gruppo. Shane è il giorno e la notte che convivono a fatica, ma l’amore malato che prova per Lori lo porta alla follia ed all’autodistruzione. Protagonista di tantissime scene ad altissimo tasso di suspenseil suo rapporto con Rick è talmente intenso che non può che risolversi in maniera epica. Prova ad ucciderlo, ma alla fine Rick uccide lui. E con Shane steso per terra ormai vicino alla fine, i due sono protagonisti di un accenno di abbraccio. Indimenticabile l’epilogo strappalacrime della sua storia, indimenticabile l’urlo disperato di Rick:Sei stato tu a volerlo, Shane. E’ colpa tua!”. Un finale struggente per un personaggio che meritava di andare ben oltre le due stagioni di cui è stato protagonista.

breaking bqd POSIZIONE 1 – MIKE EHRMANTRAUT (BREAKING BAD) – Probabilmente tra i 34 criminali più amati nella storia delle Serie Tv. Mike è l’essenza della cultura del lavoro, per quanto poi, ovviamente, il lavoro che fa sia estremamente deprecabile. Ma Mike è un tipo affidabile, serio, lo stakanovista del lato oscuro. E’ un uomo tutto d’un pezzo, sicuro di se’, ma tormentato. Quasi come se quella vita non gli andasse poi troppo a genio, ed è probabilmente per questo che risulta cosi apprezzabile agli occhi dei telespettatori. I suoi lavori sporchi sono un po’ meno sporchi di quelli di White, per esempio. Mike non è uno senza scrupoli. E’ uno che esegue, senza mostrare entusiasmo o deliri di onnipotenza. E’ un metodico, uno che sa sempre trovare le soluzioni giuste nei momenti giusti. Un razionale. E’ meno genio di White, ma anche meno sregolatezza. Il suo rapporto con la nipotina, poi, tende a farti intenerire. Ed anche l’evoluzione del suo rapporto con Jesse, del quale diventa in pratica padre surrogato quando Walt perde pressochè totalmente il controllo. La sua uccisione da parte di un Heisenberg ormai preda di se’ stesso e privo di contatto con la realtà, è uno dei momenti più tristi dell’intera saga Breaking Bad. ‘Chiudi quella cazzo di bocca, e lasciami morire in pace’. Quelle parole risuonano ancora nella testa e nelle orecchie di ogni amante del capolavoro di Gilligan. Epico. 

————————————————————————————————————————————————————————-

(Un saluto ai nostri amici di The Walking Dead ItaliaThe Walking Dead ITACaryl Italia Breaking Bad – Pagina ItalianaDr. Sheldon Cooper Italia, Kaley Cuoco Italian Fans Le migliori frasi di The Big Bang TheoryOrange is the new Black Italia, Laura Prepon Italia, Orange Is The New Black – L’Arancione è il nuovo Nero e Orange Is The New Black Italian Inmates)

Written by Vincenzo Galdieri

Sostanzialmente scrivo baggianate, ma gli dò un tono talmente epico che a volte rischiano pure di sembrare cose interessanti

Serie Tv LGBT contro l’omofobia

The Walking Dead in Game of Thrones: il crossover dei sogni