in

Riverdale 5: quando torna, cast, trama, tutto quello che c’è da sapere

riverdale 5

L’articolo contiene spoiler e anticipazioni su Riverdale 5.

Introduzione

Ci sarà Riverdale 5? Quale sarà la trama? Chi saranno i membri del cast? Quando verrà rilasciata? Dove è possibile trovarla in streaming? Ci sarà davvero un salto temporale? Ecco tutto ciò che sappiamo finora, a settembre 2020.

La conferma del rinnovo per Riverdale 5 (qui tutti i dettagli) è arrivata già a gennaio, quando la CW ha rinnovato il teen drama in anticipo assieme ad altre serie tv. Le riprese degli ultimi episodi della quarta stagione sono state sospese in seguito all’emergenza Coronavirus per ragioni di sicurezza, perciò ci sono delle storyline lasciate ancora in sospeso tra cui la conclusione dell’ultimo anno scolastico in cui Archie, Betty, Veronica e Jughead avrebbero dovuto salutarsi e la questione della storyline che avrebbe giustificato la partenza di FP Jones, il personaggio interpretato da Skeet Ulrich. Sembra proprio che gli showrunner abbiano intenzione di cominciare Riverdale 5 partendo proprio dalla registrazione di quei tre episodi mancanti della quarta. Sappiamo per certo che il cast non ha ancora cominciato a girarli.

Dove eravamo rimasti?

Nell’episodio conclusivo della terza stagione di Riverdale avevamo assistito ad un inquietante scenario che sembrava preannunciarci la morte di Jughead. La quarta stagione si apre con questo inquietante mistero: cos’è successo a Jughead Jones? È davvero morto? E i suoi carnefici sono i suoi stessi amici e la sua ragazza, colti – apparentemente – in fragrante?

Dopo essere stato ammesso in una prestigiosa scuola privata grazie al suo talento per la scrittura, Jughead decide di trasferircisi per coltivare questa dote. Ma lo scenario che gli si presenta davanti è assai diverso da quello che ci si aspettava. Gli studenti della Stonewall Prep e, soprattutto, quelli del laboratorio di scrittura che frequenta, non sono particolarmente contenti dell’arrivo del nuovo studente, pupillo indiscusso del professor Chipping e cercheranno di rendergli la vita impossibile arrivando, tra le altre cose a chiuderlo in una bara per la notte di Halloween e a fargli temere per la sua stessa vita.

Nel frattempo alla Riverdale High arriva il nuovo preside, il signor Honey che cancella il ballo di inizio anno a causa degli omicidi avvenuti nelle stesse occasioni negli anni precedenti e che, con questo gesto, finirà per inimicarsi dapprima Cheryl e pian piano l’intero corpo studentesco. Il signor Honey è diverso dai suoi predecessori, è ambiguo, severo e soprattutto sembra nascondere qualcosa.

L’arrivo di inquietanti videocassette su cui sono registrate ore di filmati raffiguranti l’esterno delle case dei cittadini di Riverdale, allerta l’intera comunità.

Nel frattempo il suicidio del professor Chipping, porterà a galla dei loschi segreti sui compagni di classe di Jughead e su una società segreta della Stonewall Prep. Perseguitato dai suoi quei ragazzi che cercano di liberarsi di lui in qualunque modo e per paura che lo uccidessero, il ragazzo finge la sua morte coinvolgendo i suoi fidati amici al fine di portare i suoi nemici a confessare tutte le loro colpe.

Ma non è tutto, perché nel frattempo, nasce una relazione clandestina tra Betty e Archie. Iniziata come per finta, per confondere i ragazzi della Stonewall Prep con l’appoggio di Veronica e Jughead, presto si trasforma in qualcosa di decisamente più reale. Presto, però, capiranno di aver commesso un errore e torneranno dai loro rispettivi partner che, nel frattempo, sono all’oscuro di tutto.

La stagione si conclude con l’episodio più interessante finora: il licenziamento del preside Honey, attraverso un’espediente narrativo assai interessante. Nel tentativo di essere ammesso in un College, Jughead deve scrivere una storia. Perciò decide di raccontare dell’omicidio fittizio – ovviamente – del preside Honey, avvenuto per mano dell’intero gruppo: lui, Archie, Betty, Veronica, Cherly, Toni, Reggie e Kevin. Ed è qui che succede una cosa molto curiosa. Dopo il licenziamento dell’uomo, la signora Bell consegna al ragazzo una lettera di raccomandazione che il preside aveva scritto per lui. Qui, l’opinione di Jughead cambia e decide di riscrivere il finale della sua storia: questa volta Honey non sarebbe morto, ma sarebbe stato portato in fin di vita in ospedale e sarebbe riuscito a salvarsi.

L’arrivo di un’altra videocassetta porterà i Bughead (la coppia formata da Betty Cooper e Jughead Jones) a recarsi in una baita dove troveranno un altro video che raffigura un gruppo di persone con le maschere dei protagonisti del racconto di Jughead che, proprio come nella storia, uccidono il personaggio che indossa la maschera del preside Honey.

L’interruzione brusca delle riprese a causa della pandemia, non ha permesso di concludere le varie storyline, dunque i dubbi riguardo chi si nasconda dietro questi inquietanti filmati e su chi fosse, in realtà, il signor Honey (se uno dei buoni o uno dei cattivi), rimangono ancora tanti.

Riverdale 5 in streaming

Per chi si fosse appena avvicinato al mondo di Riverdale e, per chi, invece avesse solo voglia di rivivere le misteriose, assurde, ma avvincenti avventure di Archie, Jughead, Betty, Veronica, Cheryl e tutti gli altri, potete trovare la serie su diverse piattaforme di streaming. Riverdale è, infatti, disponibile su SkyGo con la prima stagione, su Infinity con le prime due stagioni, su Amazon Prime Video e su Netflix con le prime tre stagioni, composte rispettivamente da tredici episodi la prima, ventidue le altre della durata di circa quarantadue minuti. La quarta stagione di Riverdale è ancora inedita sulle piattaforme di streaming italiane. Per quanto riguarda Infinity, Amazon Prime Video e Netflix, in caso non abbiate un abbonamento, vi basterà andare sul sito della piattaforma per scegliere un piano e abbonarvi, così da poter vedere tutte le puntate e tutte le stagioni in attesa della quinta stagione.

Il cast di Riverdale 5

Per quanto riguarda il cast di Riverdale 5 i nomi confermati, per la gioia dei fan, sono i seguenti: Lili Reinhart nel ruolo di Betty Cooper, Camila Mendes nel ruolo di Veronica Lodge, KJ Apa nel ruolo di Archie Andrews, Cole Sprouse nel ruolo di Jughead Jones, Madelaine Petsch nel ruolo di Cheryl Blossom e Vanessa Morgan nel ruolo di Toni Topaz. Sembra proprio che rivedremo anche Charles Melton nel ruolo di Reggie Mantle e Casey Cott nel ruolo di Kevin Keller.

C’è, inoltre, una piacevole sorpresa. Marisol Nichols che interpreta il ruolo di Hermione Lodge, mamma di Veronica, aveva annunciato che non sarebbe tornata per Riverdale 5. Sembra proprio che l’attrice sia tornata sui suoi passi e che abbia confermato in una intervista con Access Hollywood (che potete trovare qui) che ci sarà. Ha dichiarato:

Ho parlato a lungo con Roberto Aguirre-Sacasa, il creatore nonché showrunner di Riverdale e sono molto fiera di annunciare che Hermione non solo tornerà per Riverdale 5, ma tornerà più forte e migliore di sempre.

Ma non sarà l’unico genitore ad aver confermato di tornare. In un’intervista con Entertainment Weekly, Mädchen Amick ha dichiarato che nella quinta stagione ci sarà anche lei e che, dunque, tornerà a vestire i panni di Alice Smith.

Non si sa ancora nulla riguardo Mark Consuelos, ma è apparso in un episodio di Katy Keene, spin-off di Riverdale, che è ambientato cinque anni dopo le vicende attualmente raccontate nella serie madre. Quindi, possiamo sicuramente affermare che Hiram Lodge sicuramente non farà una brutta fine nel futuro più prossimo. Nel frattempo, Molly Ringwald, Martin Cummins, Nathalie Boltt e Robin Givens mantengono il loro ruoli ricorrenti.

Nonostante questo, non ci sono solo buone notizie. È confermato che Skeet Ulrich, interprete di FP Jones, padre di Jughead abbia lasciato la serie alla fine della quarta stagione e, dunque, non ritornerà a tempo pieno per Riverdale 5. La rete, però, fa sapere che la porta per Skeet e per il suo FP è sempre aperta in qualunque momento e se lui decida di tornare.

Il salto temporale

Considerata l’uscita di scena di un’importate figura genitoriale nella serie, quella di FP Jones, i fan hanno speculato per mesi riguardo la possibilità che in Riverdale 5 ci sia un salto temporale così da poter vedere i nostri protagonisti che si sono lasciati alle spalle l’adolescenza e sono nel bel mezzo dei loro vent’anni, passati gli anni del college ovviamente.

Durante un apparizione da Jimmy Fellon, KJ Apa ha stuzzicato l’attenzione dei fan sostenendo il seguente:

[Riverdale 5] può andare seguire qualunque direzione. L’unico tipo di spoiler che posso dare alle persone è: Non il tipico diploma da liceo a cui siete abituati. Sorprenderà gran parte delle persone, penso.

Dopo questa dichiarazione, sia Skeet Ulrich che Mädchen Amick hanno rivelato, in due interviste separate, che ci sarà un salto temporale. E, dopo l’interruzione delle riprese a causa del coronavirus, anche lo showrunner Roberto Aguirre-Sacasa l’ha confermato.

Parlando con Entertainment Tonight, ha detto:

Stiamo cercando di capire se faremo un salto temporale, quanto in fretta potremmo farlo e, sai, il mio istinto mi dice il prima possibile non appena concluderemo le storie della quarta stagione.
Penso di volervi lasciare nel bel mezzo di qualcosa di folle.

In un’altra intervista, questa volta con TvLine, Roberto Aguirre-Sacasa produttore di Riverdale, ha risposto a diverse domande e ha anche spiegato come la pandemia lo abbia costretto a rimettere in discussione e poi cambiare i suoi piani iniziali per la serie:

Ne abbiamo parlato e abbiamo in programma di compiere un salto temporale e, naturalmente, di solito questi si verificano tra una stagione e l’altra visto che alla fine c’è sempre un’anticipazione finale. Ma, la pandemia ha interrotto la produzione e ha concluso la quarta stagione in anticipo. Sembra che forse quello che faremo sarà iniziare con gli ultimi tre episodi che dovevano chiudere la quarta stagione, incluso il ballo di fine anno della gang e la cerimonia del diploma. Quindi quello che stiamo progettando è di riprendere da dove eravamo rimasti per i primi tre episodi e poi fare un salto nel tempo.

La trama di Riverdale 5

Riverdale

Per quanto riguarda la trama di Riverdale 5 sappiamo innanzitutto che ci sarà un salto temporale. Ma, prima che succeda, ci sono i tre episodi conclusivi della quarta stagione e in questi vedremo i nostri amati personaggi andare, finalmente, al ballo di fine anno. In un’intervista, Roberto Aguirre-Sacasa ha dichiarato:

Nonostante abbiamo girato il ballo, ci sono un sacco di cose drammatiche che succedono. C’erano così tante scene emozionanti con Archie e Veronica e Jughead e Betty che ci sembrava, quasi, che non potessimo farcela.

Sappiamo, inoltre, che il personaggio di Vanessa Morgan, Toni Topaz, avrà i riflettori puntati addosso per un importante momento.

La pandemia ha fatto deragliare la produzione e c’era un importante episodio su Toni in arrivo. Lo faremo ancora, ma adesso dovrete aspettare la quinta stagione invece che la quarta. La quarta stagione è stata sfortunatamente più corta, si è conclusa con l’episodio diciannove (che ho scritto con James DeWille ed è diretto da Mädchen Amick). Ma ha un divertente cliffhanger!

Nonostante sia difficile, in questo particolare momento, avere notizie riguardanti cosa succederà esattamente in Riverdale 5, sicuramente sappiamo che Archie si toglierà i vestiti più di una volta, Betty libererà il suo lato oscuro ancora una volta e Veronica continuerà a comprare nuove proprietà come la più giovane magnate dell’economia.

Sappiamo, inoltre, che ci sarà un crossover tra Riverdale e Katy Keene. I produttori hanno confermato che il crossover si farà, nonostante sia poco chiaro, a questo punto, come gestiranno la questione del salto temporale tra le due serie. Che c’entri il famoso salto temporale di cui abbiamo parlato fino a poco fa? Per il momento non è chiaro.

Quando inizia

Riverdale

Nonostante non ci sia una data ufficiale riguardo la data esatta del rilascio di Riverdale 5, è stato rivelato da poco che la serie tv ritornerà a gennaio 2021 piuttosto che, come al solito, in ottobre. A causa della chiusura delle produzioni, i programmi di ripresa sono stati drasticamente alterati. Le riprese per la quinta stagione sarebbero dovuti partire, come al solito, a luglio 2020, ma per via delle restrizioni del virus e delle preoccupazioni relative alla messa in piedi di una produzione, le riprese potrebbero essere rinviate. La buona notizia è che gli sceneggiatori hanno cominciato a scrivere per Riverdale 5 già ad aprile.

Come sempre la serie tv basata sui personaggi degli Archie Comics andrà in onda sull’emittente CW per gli Stati Uniti, di mercoledì e uscirà su Netflix e Amazon Prime Video a distanza di diversi mesi dal rilascio.

Written by Fabiana Fanelli

La mia vita è un pendolo che oscilla tra una serie tv e l'altra. Tutto sommato mi è andata bene, pensate se oscillasse tra dolore e noia!
Ricordate: "Life's too short to be serious" (La vita è troppo breve per essere seri)

lucifer

Lucifer 5, la seconda parte: quando torna, trama, tutto quello che devi sapere

Il Signore degli Anelli: la produzione sarà una delle più grandi mai viste in TV