in ,

Teen Wolf: quando il gioco si fa duro, il Branco comincia a combattere

Teen Wolf
Teen Wolf

Teen Wolf sta entrando nel vivo. La 6×07 vede ormai il Branco alle prese con il loro piano, e l’incontro con i Ghost Riders dal vivo. Il piano funzionerà?

Un’altra settimana è passata, e fra esami, studio, lavoro, famiglia e vita in generale, siamo ancora qui! E soprattutto, dopo aver aspettato Teen Wolf per una settimana, ci meritiamo un premio. Che, ovviamente, per noi è questa bella puntata.

Dopo infatti tutte le dovute spiegazioni, teorie, piani, colpi di scena e quant’altro, è arrivato il momento dell’azione. Il Branco è pronto, vediamo di prepararci anche noi con un breve riassunto. Qui per la recente recensione !

Avete presente quando entrate in una stanza e non ricordate perchè siete andati là? Beh, al Branco è successo una cosa del genere, questa volta con Stiles. I Ghost Riders lo hanno infatti rapito e cancellato dalla memoria del Branco. Alla fine però tutti (o quasi) si sono ricordati dell’umano, e sono passati dunque alla fase 2. Come riportare indietro Stiles? Il Branco fa quello che sa fare meglio: orchestrare piani. E qui arriviamo alla settima puntata, l’incontro ravvicinato con i Ghost Riders!

New Entries della scorsa puntata (anche se non tanto new): THEO (vediamo come va a finire), il prof. Douglas (aka Nazi-Wolf) e Peter Hale. Bonus apparizione mamma Kira, ovviamente.

Cominciamo!

6×07: l’incontro del terzo tipo con il Ghost Rider

Questo episodio è stato un giro sulle montagne russe, dall’inizio alla fine.

Tutto comincia infatti con Theo, che in pieno stile tempi d’oro horror alla Teen Wolf esce ansimante da una camera dell’obitorio. Perchè no, insomma. I primi cinque minuti sono un susseguirsi continuo della stessa brutta scena, la sorella morta di Theo che come il miglior cosplay di  Samara in The Ring saprebbe fare, insegue il fratello. E una volta raggiunto gli estirpa letteralmente il cuore dal petto. Sapete quando da piccoli giocavate a rubarvi le cose tra fratello e sorella? Una cosa del genere, solo che stavolta si tratta del cuore della sorella, come ben si capisce dal grosso buco sul petto della ragazza.

Insomma, se stanotte volevo dormire sogni tranquilli, Teen Wolf come al solito non mi aiuta.

Ma passiamo alla realtà. Jeff ci aveva tenuto con il fiato sospeso alla fine della scorsa puntata. Tutti aspettavamo questa scena, tutti la volevamo e la desideravamo. Malia che finalmente prende a pugni Theo con tutta la forza di cui è capace. Giustizia è fatta, ora possiamo dormire tranquillamente.

Teen Wolf

Ahimè, però Scott prima o poi deve intervenire, per preservare almeno la forma di un ormai sanguinante Theo. Neanche l’Alpha è però così entusiasta della trovata di Liam, che critica inizialmente prendendolo in disparte. Ma a quanto pare Theo sembra essere proprio l’ultima speranza sulla faccia della Terra di catturare il Ghost Rider, e Scott si arrende all’inevitabile. Malia dovrà trovare un altro sfogo alle sue furie omicide (per ora).

Teen Wolf

Lo Sceriffo (aka Noah) si è intanto dato al’arredamento selvaggio, partendo dalla carta da parati. Scoperta la porta nascosta, scopriamo il perchè dello sguardo con cui ci aveva lasciato alla fine della scorsa puntata. Noah scopre infatti una stanza di cui non sapeva l’esistenza (o forse si?) e dentro di lui si radica sempre di più il dubbio che forse lui e Claudia abbiano avuto davvero un figlio. Claudia però non ha la minima curiosità, neanche la più piccola, e non vuole indagare sulla stanza. Ora, non vi sembra un po’ strano che non voglia sapere nulla su una stanza segreta nascosta nella casa? insomma, io avrei cercato ogni informazione possibile. Ma Claudia liquida tutto con un “stai diventando pazzo, questa teoria è inverosimile” e via discorrendo. Insomma Claudia si conferma il personaggio più misterioso di Teen Wolf.

E a quanto pare questa visione è condivisa anche dalla Banshee. Lydia infatti viene sottoposta a personale visita/chiacchierata con mamma Martin. Alla madre Lydia espone la sua teoria (che condivido in pieno). Come ha fatto Lorene a Canaan, lo Sceriffo Stilinski potrebbe aver fatto a Beacon Hills. Ovvero, per colmare il vuoto lasciato dalla Caccia Selvaggia, costruirsi una figura amata venuta a mancare. In questo caso la signora Stilinski, sopravvissuta ad una malattia teoricamente mortale. La teoria di Lydia mi sembra più plausibile di molte altre, ma staremmo a vedere.

Malia intanto ha dovuto trovare un altro impiego per la sua rabbia contro Theo e ha deciso così di trovare un piano per passare dall’oltremondo di Stiles. Un piano che comprende Melissa, Peter e una fiala alle Nove Erbe. Melissa infatti è diventata la maga curatrice dell’epoca new age, che a colpi di erbe magiche cura Peter dalle brutte escoriature.

Teen Wolf

Dopo essersi trasformato dalla brutta copia di Deadpool all’uomo bello e (si fa per dire) bravo che tutti amiamo, Malia pretende in cambio il suo aiuto. I due insieme sono la coppia più ironicamente strampalata dopo Stiles e Derek. Peter sprizza sarcasmo e malessere di vivere da tutti i pori, e Malia invece segue i suoi istinti e la sua poca autoconservazione. I due si dirigono verso il bosco.

Ma torniamo al grande filone della storia. Liam e Hayden agganciano Theo a delle catene, perchè la prudenza non è mai troppa, fino al capanno in mezzo al bosco. Qui dovrebbe attuarsi il piano che è molto più complicato e ingegnoso di molti altri del Branco, e che quindi non starò a spiegare. Il sunto è che Theo a quanto pare dimostra la sua utilità con il trasformatore di energia, e il Branco finalmente coopera per portare avanti una missione suicida. Yay!

Teen Wolf

Inizialmente tutto sembra andare bene: il Ghost viene prima incalanato poi rinchiuso in una gabbia metallica chiusa dalla forza bruta di Theo e Liam, più l’aiuto dell’Alpha Scott. Incredibilmente, Teen Wolf sembra regalarci una gioia, perchè il piano funziona! Il Ghost è intrappolato e anche se non è dotato di viso o qualunque movimento facciale, non sembra proprio contento.

Ricordiamoci, però. Questo si chiama Teen Wolf, non certo Sette sotto un tetto. Qualcosa DEVE andare male, altrimenti nessuno è contento. Alla domanda di Scott “Cosa facciamo ora?” cala il silenzio, un po’ come quando la prof chiede chi vuole venire interrogato. Liam ha infatti ideato il piano, ma siccome non ci credeva neanche lui (i personaggi stanno diventando autocoscienti) non si è posto il problema di come esattamente dialogare con il Rider.

Teen Wolf

Insomma bene, ma non benissimo.

Fortunatamente abbiamo quelle menti geniali che sono Hayden e Mason, insieme a Corey, che di pattuglia intorno alla capanna sembrano aver trovato la soluzione.

Ricordandosi della notte infausta  a casa McCall, i tre sono colti dal dubbio. Parrish/Segugio Infernale, sembrava infatti quasi in sintonia con I Riders. E se i Riders non hanno paura di nulla, allora forse non stavano scappando. Forse avevano tentato di parlare con Parrish.

A questo punto spuntato non si sa come, non si sa dove, arriva il vice-sceriffo. Parrish si trasforma un po’ nel Google Traduttore della situazione permettendo il dialogo tra il Branco e il Ghost. Ma a quanto pare è stata tutta fatica sprecata. Eh si, perchè il Ghost più che un unità senziente sembra un disco rotto. Che ripete frasi di morte, di Caccia Selvaggi e di persone che scompaiono. Insomma, non c’è modo di contrattare. Alla fine del sentito (applausi del pubblico) discorso di Scott da vero Alpha al Rider condito di minacce e cattive intenzione, la situazione cade nel delirio.

Teen Wolf

A quanto pare l’idea-Parrish non si è rivelata gran che in quanto, il Rider comincia a dialogare e inaspettatamente a dare ordini al Segugio che inizia a liberarlo. Liam e Scott trascinato Parrish fuori prima che possa fare ulteriori danni, e una volta rinsavito, fugge lontano.

Teen Wolf

Insomma, bene ma non benissimo (x2).

Lydia intanto non sta partecipando al piano suicida del Branco, perchè è occupata con un’altra missione. Far capire allo Sceriffo di non essere pazzo e fargli ricordare Stiles. Una missione più difficile del previsto in quanto Noah non crede a una parola della Banshee, e non può nemmeno vedere tutto ciò che lei vede. Ovvero gli oggetti nella stranza spoglia di Stiles, che potrebbe far tornare la memoria al padre. Tra tutti però ce n’è uno che attira la sua attenzione. Lydia riesce a prendere in mano la maglia di lacrosse di Stiles, con il famoso numero 24. Insomma, un oggetto di valore, a cui Stiles è profondamente affezionato.

Teen Wolf

Dopo essersela stretta un po’ al petto, Lydia tenta il tutto per tutto. Lancia la maglia in direzione dello Sceriffo, e inaspettatamente Noah la prende. Yay! Forse il padre sta cominciando a ricordare suo figlio. Ma non so se piangerò di più quando Noah si renderà conto che sua moglie è veramente morta o che potrebbe aver perduto Stiles per sempre. Vorrei un futuro felice per Noah, e continuo a pregare lo zio Jeff.

Teen Wolf

Intanto, Malia e Peter sono nel mezzo del bosco. E come un moderno Cattivo Lupo Nero e Coyote/Cappuccetto Rosso, vagano senza meta. O meglio, la meta sarebbe un fantomatico portale tridimensionale verso la stazione ferroviaria, ma Peter è molto scettico (strano). Prima che Malia possa definitivamente prendere a pugni suo padre, però, vengono interrotti. Arrivano alle loro orecchie dei rumori. Sono i Ghost Riders corsi in aiuto del loro fratello rinchiuso. Peter, preso da un ulteriore istinto paterno spinge Malia a fuggire, ponendosi tra i Riders e sua figlia. Zio Peter, questo davvero non me lo aspettavo, chapeau.

Vi chiederete, sarà tutto finito? E invece no!

Teen Wolf

Perchè non è mai una buona idea lasciare Theo da solo, e ancora di meno con un Ghost Rider. Ma a onor del vero, questa volta la colpa non è stata sua. Dalla porta infatti chi poteva entrare se non il prof. Douglas? Che a quanto pare ormai si è auto-proclamato villain più disgustoso della stagione. Prima atterra Theo che tenta di frapporsi in mezzo a lui e il Ghost, ma che viene costretto a spezzare la linea di sorbo. Le unghie nella schiena di una creatura malvagia sono un’ottima scusa, comunque. Dopodiché, il Nazi Wolf prende  sganasciate il Rider e cosa fa subito dopo? Esatto, amici miei! Come una provetta Cristina Parodi apre a metà il cranio del Rider ne mangia la ghiandola pineale!

Teen Wolf

Insomma, se prima avevo fame, ora non più. E stiamo a due, Teen Wolf. 

Il Branco trova il Rider sanguinante riverso a terra e un Theo ancora vivo, a  che viene scagionato dalle accuse. I “furti” della ghiandola vanno avanti da settimane ormai, quindi Theo non c’entra. E si rende utile rivelando chi è stato, ovvero Mr. Douglas. Theo potrebbe rivelarsi non completamente inutile, signori e signore.

Ma non c’è mai fine al peggio. Il Nazi-Wolf-Rider si è infatti impossessato del lazo del Rider morto. E scegli subito la sua prima vittima. Poichè ovviamente Teen Wolf mi vuole male, sceglie uno dei personaggi più innocui, gentili e carini della serie.

Teen Wolf

Corey. Cioè. Veramente? Era necessario? Oddio, non voglio vedere Mason che si dimentica di Corey, vi prego.

Teen Wolf insomma ci lascia con questa ultima stilettata nel cuore e nell’anima. Speriamo almeno in un incontro tra Stiles e Corey, e che Mason possa ricordarsi velocemente del fidanzato. O giuro, Jeff, so dove vivi. Più o meno.

Insomma, preghiamo insieme aspettando il prossimo mercoledì!

Per chi intanto volesse ammazzare (haha) il tempo, ecco delle ottime letture!

Leggi anche – Teen Wolf: i 15 momenti più romantici

Leggi anche – Teen Wolf: le 10 (+1) Ship non Canon

 

 

 

Written by Sofia Aurora Salvati

Procrastinatrice extraordinarie e nel tempo libero matricola di Lettere, passa più tempo sui libri e serie tv che a studiare. Sogni nel cassetto: viaggiare per il mondo, diventare giornalista, e specializzarsi nell'antica arte della maratona tv non-stop H24, non necessariamente in questo ordine.

jess mariano

Perchè Jess Mariano è il fidanzato che tutte vorremmo

Legends of Tomorrow

Legends of Tomorrow, l’ufficialità sul ritorno di [SPOILER]