Vai al contenuto
Home » RECENSIONI » Station 19 5×02 – Maya e Carina salvano l’episodio

Station 19 5×02 – Maya e Carina salvano l’episodio

Station 19

Più guardo Station 19 e più mi chiedo: chissà come si sentiranno sfinite Danielle Savre e Stefania Spampinato a reggere sulle loro spalle un’intera serie. Sì, perché diciamocelo, se non fosse per loro e – a tratti – Jaina Lee Ortiz, l’intera storia sarebbe di una noia mortale. Perciò, grazie mille Maya, Carina e Andy per le gioie che ci state dando.

Proprio parlando della migliore storyline, analizziamo gli eventi accaduti in questo episodio di Station 19. Maya e Carina ci rendono partecipi della loro meravigliosa e realistica quotidianità. Appena sposate, Carina mette sul tavolo una questione fondamentale per la coppia: i figli. Se il medico ha tutta la voglia e l’intenzione di ampliare la loro famiglia con dei figli, Maya non sembra della stessa opinione. Ed è stupendo assistere ai loro confronti, alle strazianti e piccole ferite che si infliggono a vicenda mentre cercano di far valere la propria opinione.

Station 19

Ammetto di essere un po’ preoccupata, spero che queste divergenze non siano il preludio di una rottura e spero che non seguano il percorso delle Calzona pre Sofia Robbins Sloan Torres in Grey’s Anatomy (qui la recensione della 18×01). Certo sarebbe bello che questa volta, dopo che Carina è scesa a compromessi per il matrimonio, scenda a compromessi Maya. Ma non sta a noi, giusto? Sono gli sceneggiatori infami che devono trovare una soluzione e spero vivamente che la soluzione non sia quella di farle rompere perché non potrei reggere.

Maya e Carina sono attualmente l’unica coppia degna di essere chiamata così. Potrebbero esserlo anche Theo e Vic, ma ahimè, qualcuno – sempre gli sceneggiatori – hanno deciso di dargli letteralmente zero minuti insieme sullo schermo. E per questo io sono furiosa. Ho la constante sensazione che stiano cercando di spingerci sempre di più a empatizzare con Miller e il suo amore per Hughes. Ma, spoiler allert: non succederà mai. Miller e Hughes hanno – se proprio dobbiamo definire il loro rapporto – una bella amicizia, fraterna quasi, e insieme non sarebbero belli nemmeno l’1% di quanto lo sono Theo e Vic. Perciò, vi prego sceneggiatori non fateci questo. Piuttosto riportate London Tipton nella serie e fate tornare Miller con lei.

Per quanto riguarda il suo progetto, mi è piaciuto moltissimo. Speriamo che non faccia la stessa fine di quello di Warren, sparito presto nel dimenticatoio. L’intera storyline che ha coinvolto Emmett, Vic e Dean è stata assai interessante e se sviluppata bene, potrebbe diventare uno dei punti di forza della stagione.

Passando a un’altra coppia che avrebbe tanto potenziale, ma che non lo sfrutta nemmeno un po’: quanto sono noiosi Travis e Emmett? Non erano così noiosi nella scorsa stagione di Station 19. Perché – mi chiedo – una volta formata la coppia, improvvisamente i personaggi diventano noiosi e perdono spessore? Uno può avere qualcosa da raccontare anche mentre è in una relazione. Pensate a Maya e Carina. Loro si amano e talvolta barcollano, com’è giusto che sia, ma non mollano e sono interessantissime. Loro vengono raccontate bene, allora perché non raccontiamo anche Vic e Theo e Travis e Emmett in questo modo? Non lo so.

Station 19

Passiamo a Robert Sullivan che finalmente ci dimostra di avere uno spessore e di saper fare gioco di squadra. Ultimamente non riuscivo proprio a sopportarlo, qualunque cosa facesse mi infastidiva. Adesso, invece, sembra sulla buona strada per redimersi e sono pronta a vederlo. Ha tirato fuori da quel seminterrato tutti i suoi compagni svenuti, ha difeso il loro onore davanti a dei ragazzini stupidi e sembra essere finalmente pronto a diventare un membro della squadra a tutti gli effetti. Niente più capo di battaglione Sullivan, ma semplicemente Robert. Speriamo che continui su questa strada perché potrebbe tornare a piacermi. E no, non c’entra lo shirtless che ci ha regalato in questo episodio mentre litigava col sosia americano di Sangiovanni… o meglio, non c’entra totalmente.

Per quanto riguarda la sua storia con Andy, devo dire che mi piace la piega che stanno prendendo le cose. Si sono sposati troppo in fretta e adesso devono fare i conti con le conseguenze. Sono assolutamente favorevole alla loro rottura e al loro divorzio. Adesso è la cosa migliore, poi – in futuro – chissà. Non è da escludere un riavvicinamento, ma spero non avvenga nell’immediato futuro. Andy libera da qualunque legame è assai più divertente di quella in coppia.

Station 19

Andy è imprevedibile, è impulsiva e a me piace proprio per questo, perché non sai mai cosa combinerà. Quell’ultima scena non me l’aspettavo proprio. Ciononostante devo dire che non vedo l’ora di sapere come si evolverà questa storia, soprattutto perché il nuovo capitano è un idiota totale, un pallone gonfiato di quelli esagerati e quindi ci divertiremo sicuramente.

Non mi è piaciuto il commento di Jack su Andy. Quando è andato al bar a parlare con Sullivan ha parlato dei problemi di Andy nel trattare gli uomini, il che mi è sembrato un colpo basso nei suoi confronti. Quando fa così, Gibson mi dà veramente ai nervi. Speriamo che trovi una sua dimensione in questa stagione di Station 19 (qui la recensione della 5×01) perché fino ad ora è totalmente dimenticabile e inutile.

Detto questo, l’episodio sarebbe stato dimenticabile se non fosse stato per Carina, Maya e Andy e ci tengo a ribadirlo. Speriamo che le puntate e la storia di questa quinta stagione di Station 19 migliorino col tempo.

Per questa settimana è tutto, alla prossima, halleloo!

Scopri Hall of Series Plus, il nuovo sito gemello di Hall of Series in cui puoi trovare tanti contenuti premium a tema serie tv