in ,

Black Sails ci ha regalato il confronto più intenso di sempre

Black Sails

Attenzione: evitate la lettura se non volete imbattervi in spoiler sulla 4×09 di Black Sails 

Le parole stanno per finire. Si stanno esaurendo, come una serie tv straordinaria che conoscerà tra pochi giorni le sensazioni malinconiche del tramonto. Black Sails ci ha regalato un penultimo atto pazzesco, vissuto col fiato sospeso dal primo all’ultimo secondo, senza compromessi possibili. La 4×09 è una delle puntate più belle di sempre (superabile solo dal prossimo episodio), e aumentano i rimpianti per la brevità di un racconto che avrebbe necessitato probabilmente di (almeno) una stagione in più. Avremo tempo per parlarne, ma godiamoci intanto l’unicità di un confronto dai mille volti, leggibile solo a tratti. E la gestione perfetta di una storia complessa che si sta abbandonando mestamente tra le braccia dell’isola del tesoro.

Black Sails


Se si parla del capitolo XXXVI, non si può non affrontare diffusamente lo scontro finale tra i due re di Black Sails, James Flint e John Silver. Come è stato fatto a più riprese nell’arco della serie, i flashback e gli sviluppi degli eventi hanno corso in parallelo, con i primi che hanno esplicato i secondi. Due dimensioni temporali hanno raccontato un’unica storia, nella quale l’amicizia tra i due ha trovato un punto d’incontro nell’affetto sincero, e un momento di rottura nella divergenza di vedute: Flint, come Madi, è un idealista senza compromessi, corrotto da un’anima pura negli intenti e nera nella giustificazione continua di qualunque mezzo utilizzato. Silver, invece, è un uomo plasmato dall’amico, condizionato allo stesso tempo dai sentimenti provati per l’amore di una vita, Madi. La stessa che, come Flint, è stata pronta a mettere da parte tutto in nome di un ideale.

Il capitano, tuttavia, è legato a Long John, e gli ha risparmiato la vita nel momento in cui avrebbe avuto l’occasione per eliminarlo. Lui, come Silver. La rottura ha creato per quaranta minuti un clima d’ansia perenne che ci ha fatto vivere le emozioni uniche della misteriosa isola dello scheletro, culminando tuttavia nell’impossibilità di avere un vincitore. Flint non conosce il passato di Silver e questo l’ha disarmato, ma allo stesso tempo è stato il presente di Flint a disarmare Silver. Da una parte c’era una leggenda più importante della realtà, dall’altra una realtà che nessuna leggenda potrà mai raccontare. Lo stallo era l’unica conseguenza possibile, a prescindere dalle esigenze di una guerra che non lascia spazio ai compromessi e richiede decisioni nette, senza esitazioni. Come ha fatto Madi di fronte a Rogers, e come ha fatto Rogers con i suoi nemici, eliminati uno ad uno in un impeto irrazionale di rabbia e dolore che ci ha mostrato ancora la vera anima del governatore, non troppo dissimile da quella dei pirati che non vivranno mai la loro età repubblicana (ne avevamo parlato nella recensione della 4×03, la trovate qui).

Black Sails

E ora? La saga di Black Sails volge al termine, il tesoro è arrivato a casa e tutto è perduto. Rogers, nonostante abbia isolato i nemici, è intrappolato. Così come Flint e Silver, ormai soli contro tutti, inclusi probabilmente se stessi. Poi c’è Rackham: ignaro degli sviluppi tra Max e Madame Guthrie, combatte ormai contro i mulini a vento e la sfortuna che l’ha privato dell’unica fonte per arrivare al capitano. Le speranze sono finite da tempo (ne abbiamo parlato più volte, trovate un esempio qui), sono rimaste poche parole e abbiamo ancora un’ora da vivere. Una sola ora, intensa come non mai. Nella speranza che un capolavoro ingiustamente sottovalutato ci regali una conclusione all’altezza. Un finale che ci lasci col fiato sospeso, e ci permetta poi di rileggere L’isola del tesoro attraverso un punto di vista differente. Come dei sognatori, disillusi. Quasi fossimo dei pirati alla deriva.

Antonio Casu 

Un saluto agli amici di Black Sails Italy, Black Sails – Italian fans e Black Sails Italia Fans!

LEGGI ANCHE: Black Sails – L’ultimo mistero 

Written by Antonio Casu

Divulgatore seriale serio, serioso e ironico, ma senza il sex appeal di Alberto Angela.

Peaky Blinders

Peaky Blinders, anche Ditocorto sarà nel cast: tutti i dettagli!

The Inhumans: rivelata la data di lancio della Serie Tv firmata Marvel