in

Peaky Blinders 5×04 – L’equilibrio ideale tra Dioniso e Apollo

lucifer peaky blinders

Il sogno fattosi incubo. Il fantasma del passato che va via e ritorna, come fosse un avvertimento. Ripete sempre le stesse cose, è assillante, ma viene da un passato felice. Oppure no: Thomas lo è mai stato? È mai stato felice in questa vita?

Peaky Blinders 5×04 va ancora più in profondità. Nelle pieghe del passato e nella storia che avanza. Mette a nudo Thomas e la sua famiglia, per poi colpirli con una svolta.

peaky blinders 5x04

Le alleanze si espandono, diventano pericolose, rischiose e allo stesso tempo economicamente vantaggiose. Quella con i Billy Boys e quella con Chang. Sono rischi che Thomas prende per guadagnare più del calcio, più delle corse dei cavalli. Il loro mercato si espande e il loro business si fa sempre più subdolo e ricercato. I Peaky Blinders tornano ad essere presenti nell’illegalità e la loro azione è la più forte di tutte. Ora è l’oppio la fonte di maggior guadagno.

Nella sua nuova posizione in Parlamento, Thomas e di riflesso i Peaky Blinders guidano Birmingham, la rendono creta nelle loro mani. Eppure il potere non rende liberi, imprigiona sempre di più Thomas che cade in basso senza comunque mai perdere l’apparenza di un uomo d’affari.

La sua figura è rappresentata esattamente dalle parole di Oswald, Thomas è l’equilibrio perfetto tra Dioniso e Apollo, una frenesia irrazionale controllata dalla ragione e dall’auto riflessione. Non si hanno più dubbi su quale parte mostra all’esterno e quale tiene nascosta nei suoi incubi, nella sua storia passata. Il suo sprofondare è lo stesso di chi non vede un futuro così lontano in cui vivere.

Peaky Blinders 5x04
Peaky Blinders 5×04

Eppure adesso la famiglia Shelby sembra poter controllare tutto e tutti, ha più alleati che nemici, almeno per ora. Ma arriverà il momento in cui tutte queste alleanze si scioglieranno, quando Thomas non avrà più il controllo e non ci saranno dottori, neanche i più bravi, in grado di salvarlo.

In quel momento, sapremo se Thomas ascolterà le voci nella sua testa e farà quello che gli dicono di fare. D’altronde Grace è lì, e lui non ha mai più visto un’ombra di felicità da quando se n’è andata.

Il primo accordo che comincia a scricchiolare è quello con Aberama Gold, perché nonostante Tommy viva ora solo per il business, il resto della famiglia trema ancora per amore, riesce a vedere al di là, verso un futuro lontano. Come la stessa Polly, ormai innamorata dell’uomo che vuole sposarla.

Ci accorgiamo di quanto il mondo interno di Thomas stia crollando quando corre da Ada. La trama ormai sembra girare continuamente intorno a lui, molto di più rispetto agli altri personaggi, che rimangono pedine esterne al principale attore. Ma è giusto così: è Thomas ad aver costruito gli Shelby, a essere sempre rimasto al di sopra di tutto e di tutti con la sua astuzia e il suo senso degli affari. Ora però si trova sopra un ponte a guardare la salma di Grace passargli sotto gli occhi.

Peaky Blinders 5x04
Peaky Blinders 5×04 – Thomas, Ada

È la manifestazione di quello che oggi chiamiamo disturbo post traumatico da stress. Forse Thomas ha ragione a dire che non sono i sensi di colpa a tormentarlo ma qualcosa che va ben oltre.

A seguirlo in questa sua oscura discesa verso il fondo è Arthur. Ormai ha perso tutto e per riconquistarlo ha fatto la scelta sbagliata (anche se in un certo senso distorto) ma degna di uno Shelby. Ne paga le conseguenze e Linda è tornata per avere la sua vendetta.

Ma, anche in questo caso, non è lei a vincere.

Peaky Blinders 5x04

In effetti non vince nessuno. Non ha mai vinto nessuno nella guerra tra i Peaky Blinders e il mondo. Per quanto possa sembrare una vittoria netta, gli Shelby perdono sempre qualcosa di importante nelle loro battaglie. E alla fine la loro vittoria non saprà mai di vittoria.

Linda muore, presumibilmente. E sono tutti lì, fermi, ad aspettare che qualcuno faccia qualcosa o che velocemente il senso di colpa scompaia.

Peaky Blinders 5x04

Leggi anche: Peaky Blinders – Arthur Shelby raccontato da Franca Leosini

Written by Alana Santostefano

Si fa fatica a vivere la realtà quando si è capaci di sognare, si è così tanto legati all'astratto che si pensa di dover costruire cose assurde nel presente dell'esistenza unicamente per convincersi di essere vivi.
Sono una sognatrice, una di quelle che si guarda attorno e immagina un'altra vita, una di quelle che non vede l'ora di andare in un posto chiamato 'se stessi' per poter guardare lontano e immaginarsi coperti di nuvole a volare sul tempo.

The A List

Una brutta recensione di The A List

10 personaggi delle Serie Tv sopravvissuti meno del previsto