Vai al contenuto
Home » Peaky Blinders » La classifica delle 5 migliori interpretazioni nella carriera di Cillian Murphy

La classifica delle 5 migliori interpretazioni nella carriera di Cillian Murphy

Cillian Murphy ha potuto raggiungere grazie a Thomas Shelby una fama considerevole, ma va detto che molte delle sue interpretazioni precedenti sono passate ingiustamente inosservate.

Fiero delle sue origini irlandesi, Cillian Murphy ha avuto la lungimiranza di scegliere sempre parti interessanti, particolari e quasi enigmatiche, che con il tempo sono diventate il suo marchio di fabbrica. Attore particolarmente amato da Nolan, viene scelto spesso per interpretare individui complessi e piuttosto ambigui, che sono ben distanti dalla classica immagine dell’eroe, ma dai quali, non si sa bene per quale ragione, si rimane ipnotizzati.

È stato complicato scegliere solo cinque interpretazioni di Cillian Murphy. Abbiamo selezionato cinque grandi personaggi in cui, che fosse protagonista o meno, riteniamo siano state messe davvero in risalto le sue capacità. Consapevoli di aver lasciato fuori alcuni film meravigliosi, godetevi comunque queste cinque grandi prove attoriali.

5 Patrick “Kitten” Braden – Breakfast On Pluto

Una dei suoi primi ruoli da protagonista. In Breakfast on Pluto Cillian Murphy fa due delle cose che gli riescono meglio: racconta la straziante storia della sua amata Irlanda, interpretando il punto di vista di un outsider. Questa è la storia di Patrick Braden persona transgender che preferisce farsi chiamare Kitten. Lasciato ancora in fasce sul sagrato di una chiesa, Kitten è nato dalla relazione clandestina fra una perpetua e un sacerdote. Cresciuto con un gruppo di amici che costituiranno a tutti gli effetti la sua famiglia, a seguito della morte violenta di uno di questi, Kitten deciderà di partire per un viaggio alla ricerca della madre naturale a Londra, mentre sullo sfondo, si combatte la guerra civile irlandese. Tenero e tenace, duro e commovente questo personaggio si insinuerà nei vostri ricordi come un essere davvero speciale. Cillian Murphy dà vita a un personaggio difficile da dimenticare, in una storia di formazione apparentemente ruvida, ma in realtà coinvolgente e appassionante e a tratti anche divertente. Breakfast on Pluto racconta la sanguinosa occupazione inglese, il terrorismo dell’IRA e le ipocrisie della società irlandese negli anni 60, attraverso i meravigliosi occhi gentili di Patrick Braden.

4 Robert Michael Fischer – Inception

cillian murphy inception

Cillian Murphy è uno dei protagonisti di Inception, film di Christoper Nolan, tanto bello quanto complesso . La storia parte dal presupposto che esistano degli “estrattori” cioè professionisti in grado di entrare nei sogni delle persone per togliere loro i segreti che custodiscono. Partendo da questa idea il film si sviluppa al contrario, quindi gli estrattori verranno incaricati di mettere un finto segreto nella testa di un individuo, per spingerlo a operare in un certo modo. Il subconscio da esplorare è proprio quello di Robert Michael Fisher interpretato di Cillian Murphy. L’operazione si sviluppa in un sogno, all’interno del quale sono presenti altri individui che stanno sognando a loro volta e così via, in un complicatissimo gioco di scatole cinesi. Murphy non sfigura affatto in questo film dal grande cast, fra cui si ricordano con più facilità le interpretazioni di Di Caprio e Tom Hardy. Riesce a risultare credibile forse perché ancora immerso in quell‘ambiguità che lo contraddistingue spesso nelle parti che sceglie. Fischer veste e appare come un grande uomo d’affari, ma è appunto apparenza. Recita la parte, ma è in realtà inesperto, ingenuo, insicuro forse quasi una vittima. Il personaggio di Cillian Murphy è parte fondante di Inception pur non essendone il protagonista e dati i nomi presenti è sicuramente un grandissimo merito quello di essere all’altezza di questo cast.

3 Dott. Jonathan Crane / Spaventapasseri – Trilogia del Cavaliere Oscuro

Alcuni grandi registi non hanno saputo resistere al fascino di Batman, ma soprattutto dei suoi famosissimi villain. Christopher Nolan ha realizzato la trilogia del Cavaliere Oscuro, sicuramente la versione di Batman più cupa, ma alla quale va anche riconosciuto il merito di aver innalzato il livello dei cinecomics. In tutti e tre i film Cillian Murphy presta il volto al Dottor Crane, meglio conosciuto come Lo Spaventapasseri. Il personaggio deve il suo nome alla maschera di juta che indossa quando decide di attaccare le sue vittime, ma nella vita di tutti i giorni il Dottor Crane è un freddo psicologo interessato alle dinamiche umane legate alla paura e Cillian Murphy riesce in maniera davvero notevole ad apparire affascinante e inquietante allo stesso tempo. Forse della trilogia di Nolan ricordiamo con più facilità il Joker di Heath Ledger e il Batman di Bale (parte per la quale si era presentato Murphy stesso), ma il personaggio di Spaventapasseri è importantissimo e infatti è presente in tutti e tre i film proprio perché simboleggia la follia dilagante nella città di Gotham. Pur non essendo mai l’antagonista principale della trilogia, la sua presenza è costante e ben presto diventa come un campanello d’allarme: i freddi occhi del Dottor Crane si fissano nella nostra testa e la sua presenza in scena è come un veleno che riempie la stanza, portando solo incubi e terrore.

2 Soldato – Dunkirk

Questo straordinario film di Christopher Nolan, si basa su una vicenda realmente accaduta durante la seconda guerra mondiale. Siamo fra le fila dell’esercito inglese, in attesa dell’arrivo di un aiuto militare sulle coste francesi, situazione particolarmente favorevole per un attacco nemico. Il film, con un incredibile lavoro di montaggio, ci permette di respirare l’attacco su tre diversi fronti, via terra, via aria e via mare. L’arrivo della flotta inglese viene anticipato a Dunkirk da chiunque si trovi nelle condizioni di poter guidare una nave, in maniera da poter andare a salvare i soldati bloccati in Francia. È proprio su una barca in mezzo alla Manica che troviamo Cillian Murphy, appallottolato in un’imbarcazione, inconsapevole della morte di un ragazzino sotto coperta. Ancora una volta il suo glaciale sguardo si presta perfettamente alla parte di un soldato in stato di shock che, una volta salvato dai proprietari dell’imbarcazione, si rifiuta di permettere loro di avanzare ancora verso Dunkirk per aiutare altri soldati. Il film parla di una disfatta militare, ma soprattutto di un’impresa eroica da parte del popolo britannico. Con la sua interpretazione Cillian Murphy permette al pubblico uno sguardo più verosimile sullo stato emotivo dei soldati che in molti casi si comportano da eroi, ma molte volte anche da esseri umani.

1 Thomas Shelby – Peaky Blinders

Peaky Blinders Tommy 2x06 640x360

Il primo posto di questa breve classifica non poteva non essere occupato dal protagonista di Peaky Blinders. La serie è ambientata nella Birmingham di inizi ‘900 e vede Cillian Murphy impegnato nel ruolo da gangster per eccellenza. La lunga scalata al successo di Thomas Shelby è costellata di episodi dalla dubbia moralità, violenza, contrabbando e strani rapporti familiari, ma l’interpretazione dell’attore è fra le più affascinanti ed enigmatiche di sempre. Reduce di guerra dal passato traumatico, Thomas Shelby riuscirà a ritagliarsi un posto nel mondo, ma la cosa avrà un costo molto alto in termini di vite umane e affetti. L’attore ha dichiarato di aver odiato il personaggio protagonista di Peaky Blinders, in parte per le difficoltà di immedesimazione che ha riscontrato nell’entrare nel personaggio, in parte per l’odiatissimo taglio di capelli, tuttavia non si può certo negare che è grazie a Thomas Shelby che Cillian Murphy ha potuto far conoscere le sue capacità al grande pubblico, trovando in questa serie la sua consacrazione definitiva. A metà fra il furbo, il geniale e il folle, come è accaduto altre volte in questa classifica Cillian Murphy dimostra il suo talento nella messa in scena di ruoli borderline, di personaggi torbidi che non è facile incasellare nella classica dicotomia buono o cattivo, ma forse proprio per questo estremamente interessanti.

Cillian Murphy ci ha abituato a ruoli profondi, ambigui e affascinanti. Non ci resta che aspettare il prossimo film di Nolan, Oppenheimer, in cui si è aggiudicato proprio la parte del protagonista, lo scienziato tristemente ricordato per essere l’inventore della bomba atomica. Anche in questo caso si rimane sospesi fra il genio e la follia e per questo siamo sicuri che, ancora una volta, l’attore farà un grandissimo lavoro.

LEGGI ANCHE :Peaky Blinders – Cillian Murphy svela il motivo di uno dei tipici gesti di Tommy