in

Gillian Anderson dice addio a X-Files: ecco i dettagli!

Il Comic-Con di New York dei giorni scorsi ha portato belle e brutte notizie, una di quelle brutte riguarda X-Files e la sua protagonista Dana Scully.

Nel corso di un’intervista Gillian Anderson è parsa certa della sua decisione di “abbandonare” X-Files dopo la stagione numero 11.

“Penso che per me sarà tutto qui. Quando mi venne chiesto di tornare per la decima stagione, accettai perché all’epoca avevo la sensazione che la serie non fosse completa.”

Quando le è stato domandato perché ha deciso di tornare ad interpretare il medico patologo, nonché agente dell’FBI Dana Scully, la Anderson ha risposto:

“L’ultima volta non ci era sembrato di aver dato ai fan tutto ciò che si aspettavano e in effetti era proprio così. Mi sembrava che non fosse ancora il momento di finire. Potevamo dare ancora qualcosa ai fan e penso che lo faremo.”

La Anderson veste i panni dell’agente Dana Scully insieme al partner David Duchovny dal lontano 1993, anno della prima messa in onda di X-Files sul canale FOX.

Tanti anni e tanti premi vinti (16 Emmy e 5 Golden Globe tanto per citarne qualcuno) fanno sì che alla domanda “Ti mancherà Dana Scully?”, Gillian abbia risposto così:

“Non lo so. Dovresti chiedermelo tra qualche anno, quando avrò davvero chiuso la porta. Sai, c’è sempre stata quella sensazione come se avessi potuto farlo soltanto un’altra volta ancora…ma quando davvero sarà tutto finito, chiamami e chiedimelo di nuovo.”

Questo lascia non pochi interrogativi in merito a quella che sarà la sorte dell’agente Scully nel corso della prossima stagione.

X-Files

Questa nuova stagione, di cui la Anderson sarà coprotagonista, sarà composta da 10 episodi ed andrà in onda a metà del 2018.

Non resta altro che aspettare di capire se mai ci sarà una stagione 12, Gillian potrebbe sempre cambiare idea. In fondo senza Dana Scully che X-Files è?

LEGGI ANCHE – #VenerdìVintage – Com’è nato X-Files?

Written by Francesca Bulgarini

Mi piace viaggiare e scoprire il mondo, sono curiosa da sempre e conoscere persone e culture diverse mi affascina. Spulcio qualsiasi informazione arricchisca la mia memoria.
Vivo in un mondo quadrato e faccio un lavoro preciso.
Film e serie tv sono sempre state indispensabili per poter “viaggiare” ovunque e colorare fuori dalle linee della realtà passando direttamente, in un attimo, all’immaginazione.

Game of Thrones

Un segno zodiacale per ogni personaggio di Game of Thrones

suburra

Suburra 1×01 – Il Pilot punta troppo in alto e delude le aspettative