Vai al contenuto
Home » News » Will Smith si è dimesso dall’Academy

Will Smith si è dimesso dall’Academy

Sin dalla notte tra il 27 e il 28 marzo, durante la quale ha avuto luogo la 94esima edizione dei Premi Oscar, il mondo ha seguito con attenzione la vicenda che ha visto coinvolti Will Smith, tra l’altro vincitore dell’Oscar al Migliore Attore Protagonista per il suo ruolo in King Richard, e Chris Rock. Ovviamente, ci stiamo riferendo al plateale schiaffo che Smith ha dato a Chris Rock a causa di una battuta infelice che quest’ultimo aveva fatto sulla malattia di sua moglie, Jada Pinkett Smith. Dopo condanne da diversi esponenti del mondo dello spettacolo ( e dal vero King Richard), scuse incrociate, e minacce di arresti e di seri provvedimenti da parte dell’Academy, siamo arrivati ad un nuovo capitolo di questa saga.

Dopo gli eventi di domenica scorsa, Will Smith ha deciso di rassegnare le sue dimissioni dall’Academy of Motion Picture Arts and Sciences. Venerdì 1 aprile, infatti, l’attore ha condiviso un lungo comunicato, pubblicato da Variety, nel quale prende atto delle sue azioni e annuncia la sofferta decisone. Ecco la dichiarazione:

“Le mie azioni alla 94esima presentazione degli Academy Awards sono state scioccanti, dolorose e imperdonabili, ha scritto Smith. La lista di coloro che ho ferito è lunga e include Chris, la sua famiglia, molti dei miei cari amici e persone care, tutti i presenti e il pubblico a casa. Ho tradito la fiducia dell’Academy. Ho privato altri candidati e vincitori dell’opportunità di celebrare ed essere celebrati per il loro straordinario lavoro. Ho il cuore spezzato“, ha continuato l’attore, esprimendo il desiderio che l’attenzione del pubblico torni ad essere rivolta al lavoro dell’Academy e agli altri creativi. Mi dimetto dall’Academy, e accetterò qualsiasi ulteriore conseguenza che il consiglio ritenga appropriata. Il cambiamento richiede tempo e mi impegno a fare tutto il lavoro per assicurarmi di non permettere mai più alla violenza di prendere il sopravvento sulla ragione”.

Alle dimissioni di Smith, è subito seguita la dichiarazione ufficiale del presidente dell’Academy, David Rubin:

“Abbiamo ricevuto e accettato le dimissioni immediate del signor Will Smith dall’Academy of Motion Picture Arts and Sciences. Continueremo ad andare avanti con i nostri procedimenti disciplinari contro il signor Smith per le violazioni degli standard di condotta, prima della nostra prossima riunione del consiglio programmata per il 18 aprile”.

Ma, difatti, cosa comportano per Smith le dimissioni dall’Academy? Le dimissioni significano che l’attore non potrà votare nelle future corse agli Oscar. Tuttavia, l’attore potrà ancora essere invitato alle future cerimonie, potrà ricevere nomination e, a quanto pare, per ora potrà ancora tenersi la statuetta vinta durante la scorsa cerimonia.

LEGGI ANCHE – Chris Rock rompe il silenzio sullo schiaffo di Will Smith: «Sto elaborando quanto è successo»