in ,

The Witcher – Henry Cavill sul combattimento con Renfri: «Era una danza»

Una delle serie tv del momento è senza dubbio The Witcher, vista e apprezzata da molti che ora attendono impazienti una seconda stagione. Durante il primo episodio della prima stagione vediamo uno dei combattimenti più importanti della storia di The Witcher: quello tra Geralt di Rivia e Renfri. E a proposito di questa scena, Henry Cavill, attore che interpreta il protagonista della serie, parla in maniera dettagliata delle difficoltà, l’adrenalina e tutti i dettagli delle riprese di questo combattimento, sottolineando anche l’impegno di Emma Appleton, attrice che interpreta Renfri. Qui trovate il video pubblicato su Twitter:

L’attore spiega: “I nostri colpi erano precisi, o almeno lo sembravano. Ci stavamo muovendo a meno di un pollice di distanza l’uno dall’altra. Lei doveva muoversi abbastanza e io dovevo assicurarmi di essere abbastanza vicino. Quindi, se stavo facendo un colpo verso il basso, devo redirezionare la mia spada, e finivo per trovarmi a meno di un centimetro dalla sua testa quando lei manca il bersaglio. È una vera danza e richiede molta pazienza e molta abilità”.

the witcher

Riguardo questa scena, la showrunner della serie Lauren S. Hissrich ha poi aggiunto:

Quando scrivevamo e giravamo, abbiamo diviso la scena in due parti. La prima è quella che abbiamo chiamato lotta dei briganti; il secondo è il combattimento di Renfri. Volevamo mostrare due lati diversi di Geralt. Nella lotta dei briganti, Geralt è sullo schermo forse 30 secondi, e uccide brutalmente numerose persone in rapida successione senza pensarci due volte. Capisci che Geralt è allenato per essere una macchina da guerra. Nel caso del secondo combattimento, però, Geralt non vuole uccidere Renfri così lo abbiamo messo in posizione difensiva. Volevo far capire che Geralt può essere una macchina da guerra, ma non deve necessariamente esserlo.

Leggi anche: The Witcher: 5 momenti in cui Geralt ha dimostrato di tenere a Ranuncolo

Written by Dorotea La Donna

Vivo la mia vita un quarto di citazione filmica alla volta

The Witcher 2 – Ecco la prima sorpresa a poche settimane dall’inizio della produzione

La vecchia Black Mirror è l’icona del tecnopessimismo