Vai al contenuto
Home » News » Nei piani di Stranger Things era prevista la morte di Steve molto tempo fa

Nei piani di Stranger Things era prevista la morte di Steve molto tempo fa

steve stranger things

Stranger Things, approdata su Netflix il 15 luglio del 2016, è diventata subito una delle serie più popolari della piattaforma. Finalmente, dopo un’attesa lunga quasi tre anni, lo scorso 27 maggio sono usciti i primi sette episodi della quarta stagione dello show (qui potrete trovare la recensione), mentre per vedere i due episodi conclusivi dovremo aspettare fino al 1° luglio. Se nel corso del tempo alcuni personaggi principali hanno faticato ad emergere e ad evolversi, altri personaggi che sulla carta avrebbero dovuto essere secondari hanno ben presto rubato la scena, conquistando il cuore degli spettatori con archi narrativi davvero soddisfacenti.

Uno di essi è senza dubbio Steve Harrington, interpretato da Joe Keery. Inizialmente, Steve sembrava semplicemente il classico atleta della scuola, amato da tutte le ragazze, un po’ svogliato e superficiale e, diciamocelo, non proprio simpatico. Steve, inoltre, in quanto interesse amoroso di Nancy, era anche il principale ostacolo alla relazione di quest’ultima con Jonathan, spesso bersaglio delle sue frecciatine. Alla fine della prima stagione, però, Steve decide di unirsi a Nancy e Jonathan per sconfiggere il Demogorgone. Da qui, come si dice, il resto è storia: dalla seconda stagione in poi, Steve stringe un bellissimo rapporto di amicizia con Dustin, diventando così il babysitter ufficiale del nostro gruppo di amici, nonché uno dei personaggi più amati in assoluto dai fan.

Eppure, nulla di tutto ciò sarebbe accaduto se i Duffer avessero seguito la loro idea iniziale. Durante la Geeked Week, infatti, Matt e Ross Duffer hanno rivelato che la loro intenzione era quella di far morire Steve nella prima stagione di Stranger Things. Da quel momento ne è passata di acqua sotto i ponti, tanto che i due sceneggiatori non ricordano nemmeno in quali circostanze Steve sarebbe dovuto morire, anche se sono certi del fatto che questa fosse la loro idea. La morte del personaggio, inoltre, avrebbe comportato un altro grosso cambiamento nella narrazione: a combattere contro il Demogorgone non ci sarebbe stato Steve, ma il padre di Jonathan e Will.

Ecco ciò che Mattt Duffer ha raccontato:

Quando torna indietro e combatte contro il Demogorgone, sarebbe dovuto essere il padre di Jonathan… Si impara cosa funziona e cosa non funziona. Il cast ha un impatto su dove decidi di portare la narrativa, gli altri sceneggiatori e i registi… è una cosa vivente.

Se i Duffer hanno deciso di modificare l’arco della serie, dunque, gran parte del merito va attribuito proprio a Joe Keery. Keery buca lo schermo, e con la sua brillante interpretazione ha saputo dare vita al personaggio e ha mostrato ai due sceneggiatori il suo grande potenziale. I Duffer, infatti, hanno ammesso che a quei tempi non avevano pianificato interamente la serie, ma si lasciavano guidare da ciò che accadeva sul set, disposti ad accogliere suggerimenti ed, eventualmente, anche a modificare le loro idee. E per fortuna.

LEGGI ANCHE – Stranger Things 4: ecco il primo teaser UFFICIALE del Vol.2 [VIDEO]