in ,

Stranger Things – Millie Bobby Brown accredita la teoria su Eleven: «Forse per questo non me l’hanno detto»

Da qualche mese gira su internet una teoria secondo la quale Eleven, nella prossima stagione di Stranger Things, potrebbe diventare cattiva.
Sarà lei il villain nella quarta stagione? Questa teoria – qui tutti i dettagli – dice di sì. In breve, dopo il combattimento con il Mind Flayer, Eleven rimane senza poteri, e anche nei mesi successivi la situazione non cambia. Dopo essere stata aggredita dalla creatura ed esserne liberata, non è da escludersi che anche lei – come Will – sia stata infettata.

Durante un’intervista Millie Bobby Brown parla della possibilità che Eleven sia infetta:

Non sappiamo cosa succederà nella stagione 4. Io di certo non lo so. Nelle scene dopo che il Mind Flayer mi ha afferrato, non stavo recitando come se fossi infetta. Recitavo nel modo più normale possibile. E forse è per questo che non me l’hanno detto, per renderlo il più reale possibile. Non so.

millie bobby brown stranger things

Riguardo la teoria dove lei sarebbe il villain della prossima stagione di Stranger Things aggiunge: «Queste teorie mi spaventano un po’. Perché penso ‘Oh Dio, potrebbe sinceramente essere vero’. E se fosse lei il villain? Sarebbe davvero forte. O no? Mi piacerebbe essere cattiva, ma allo stesso tempo non vorrei perché Eleven è perfetta. Sarebbe terribile».

Millie sembra avere le idee un po’ più chiare per quanto riguarda l’indipendenza di Eleven nella crescita per diventare donna e scoprire se stessa:

Spero che lei scopra chi è, senza un ragazzo, una figura maschile che influenza la sua vita. C’è Mike, Papa (il Dr. Brenner) e Hopper e tutti i ragazzi. Anche senza Max, ha bisogno di trovare se stessa da sola. Ognuno ha bisogno di quel momento nella vita per fermarsi e pensare ‘Chi sono come persona, chi sono senza coloro che mi circondano? Come posso davvero amare me stessa?’ Non so se (Eleven) sappia già come fare. Mi piacerebbe che ci fosse un arco di tempo per Eleven per imparare come amare se stessa e capire chi è, e non è facile nelle circostanze in cui si trova. Credo che abbia bisogno di un piccolo viaggio interiore.

Leggi anche: Stranger Things 4, gli autori rivelano i film chiave per la prossima stagione

Crediamo che El Camino possa averci anticipato il destino di Saul Goodman

breaking bad

El Camino, Vince Gilligan: «Questo film non è necessario per Breaking Bad e Better Call Saul»