in

La Regina degli Scacchi: Anya Taylor-Joy reagisce alle sue nomination ai Golden Globe 2021 [VIDEO]

La regina degli scacchi è una delle serie tv di Netflix che ha conquistato maggiormente l’attenzione degli spettatori diventando un successo mondiale. La storia della bambina prodigio degli scacchi Beth Harmon, ambientata negli Stati Uniti degli anni ’60, ci ha portato in un mondo fatto di competizione e strategia e nella vicenda personale di una bambina orfana che cresce tra gare scacchistiche, psicofarmaci e alcool. Abbiamo conosciuto e amato Beth, la madre Alma, Benny Watts, Harry Beltik e gli altri personaggi che hanno popolato la vita della protagonista (qui trovi la classifica dei cinque migliori personaggi).

E con il grande successo del pubblico e della critica iniziano ad arrivare anche i premi. La regina degli scacchi è infatti stata nominata ai Golden Globe 2021 e la protagonista, Anya Taylor-Joy, è molto contenta e grata di questo risultato ottenuto.

I ringraziamenti di Anya Taylor-Joy, la protagonista de La regina degli Scacchi

Ai Golden Globe 2021 La regina degli scacchi ha ottenuto la nomination a migliore miniserie o film televisivo e a miglior attrice in una miniserie o film televisivo proprio per Taylor-Joy. L’attrice ha ottenuto anche una nomination per la sua interpretazione di Emma Woodhouse nell’adattamento cinematografico di Emma, romanzo di Jane Austen. Per lei sono le prime nomination a quest’importante premio.

Sul suo account ufficiale Anya Taylor-Joy ha condiviso un videomessaggio per ringraziare i membri della Hollywood Foreign Press Association (HFPA), l’organizzazione composta da giornalisti che ha il compito di promuovere Hollywood nel mondo e di votare le assegnazioni ai Golden Globe; sono stati loro, infatti, a candidarla nelle due categorie.

Ecco il suo videomessaggio, in cui appare visibilmente molto emozionata per le candidature, tanto da non trovare nemmeno le parole:

Entertainment Weekly ha inoltre riportato le parole che Taylor-Joy ha riferito in un comunicato ufficiale:

“È bello svegliarsi con una notizia del genere. Grazie alla HFPA per l’amore dimostrato nei confronti di Emma e de La regina degli Scacchi. Che immensa gioia.”

Alle sue parole si sono aggiunte quelle di William Horberg, produttore esecutivo della serie Netflix, che ha dichiarato:

La regina degli scacchi è stata una produzione internazionale e un fenomeno mondiale, quindi è meraviglioso avere l’onore di queste nomination da parte dell’Hollywood Foreign Press. Sono super orgoglioso della fantastica Anya e grato per i miei partner Allan Scott e il mio vecchio amico Scott Frank, che è un narratore esperto ma un giocatore di scacchi piuttosto mediocre.”

La regina degli scacchi è stata candidata anche ai Writer Guild of America (WGA), i premi per le migliori sceneggiature cinematografiche, televisive e radiofoniche. Scott Frank (Godless) e Allan Scott (Il quarto angelo), creatori della serie, sono stati candidati per il loro lavoro al premio Long form, sceneggiatura adattata. La miniserie, infatti, porta sullo schermo la storia ideata da Walter Tevis nel romanzo omonimo, pubblicato nel 1983 e portato in Italia dalla Minimum Fax nel 2007 ed edito nel 2021 da Mondadori.

Oltre a Taylor-Joy nel cast della serie troviamo anche Marielle Heller (Alma Wheatley), Harry Melling (Harry Beltik), Thomas Brodie-Sangster (Benny Watts), Marcin Doricinski (Vasily Borgov), Jacob Fortune-Llyod (Townes), Bill Camp (William Shaibel), Moses Ingram (Jolene).

La serie ha ottenuto grande successo raggiungendo 62 milioni di case; è stata però superata da altre serie di Netflix quali Lupin e Bridgerton. Grazie a questa serie tv in molti fan è (ri)nato l’interesse nei confronti degli scacchi, tanto che le vendite delle scacchiere sono aumentate del 125%.

Che ne pensate della candidatura di Anya Taylor-Joy alle nomination ai Golden Globe 2021? Pensate che La regina degli scacchi meriti la vittoria come miglior miniserie?

Written by Debora Bolis

La mia carriera da telefilm addicted è iniziata quando mi sono unita al Glee club; da lì in poi ho iniziato a seguire con costanza le serie TV, non importa il genere. Nella vita reale cerco di trovare il mio posto nel mondo, ma principalmente viaggio con il Dottore per tutto il tempo e lo spazio. Lui è il mio hobby preferito.

Dawson's Creek

30 disagi che solo un vero fan di Dawson’s Creek può capire davvero

suits

La classifica delle 5 migliori amicizie di Suits