Vai al contenuto
Home » News » Jamie Campbell Bower parla della sua dipendenza: «Sono sette anni e mezzo»

Jamie Campbell Bower parla della sua dipendenza: «Sono sette anni e mezzo»

Attenzione: l’articolo potrebbe contenere spoiler sulla quarta stagione di Stranger Things!

Jamie Cambell Bower, classe ’88, è certamente uno degli attori più in voga del momento (qui potrete trovare 7 curiosità su di lui). Infatti, nonostante fosse già apparso in saghe cinematografiche molto popolari, come Harry Potter e Animali Fantastici, Twilight e l’unico film tratto dai romanzi di Shadowhunters (per poco non lo abbiamo visto anche nello spin-off di Game Of Thrones), l’attore britannico ha recentemente consolidato il suo successo grazie al suo ruolo nell’attesissima quarta stagione di Stranger Things, dove interpreta il terrificante villain Vecna/001/Henry Creel (qui potrete trovare la classifica dei migliori villain di Stranger Things).

Purtroppo, come sappiamo fin troppo bene, spesso le luci della ribalta mascherano e nascondono una grande oscurità. Recentemente, Jamie Campbell Bower ha coraggiosamente deciso di aprirsi su un difficile periodo della sua vita. Nonostante la sua giovane età, infatti, l’attore ha rivelato di essere stato in passato dipendente da alcool e droghe e di aver sofferto per problemi di salute mentale, insorti proprio mentre la sua notorietà stava crescendo. L’attore ha rivelato la sua storia in diversi post su Twitter, pubblicati in occasione dei suoi sette anni e mezzo di sobrietà.

Ecco le toccanti parole di Jamie Campbell Bower:

Dodici anni fa ero nel pieno di una dipendenza. Stavo facendo del male a me stesso e alle persone che erano accanto a me e che amo di più. Sono stato così male che sono finito in un ospedale per problemi di salute mentale. Oggi sono pulito e sobrio da sette anni e mezzo. Ho fatto molti errori nella mia vita, ma ogni giorno è un’opportunità per ricominciare. Per fare ammenda dei propri errori e crescere. A tutti coloro che si svegliano pensando “Oh no, non di nuovo”, vi prometto che c’è una via. Sono così grato di essere dove sono, sono così grato di essere sobrio. Sono così grato di esserci. Ricordatevi, siamo tutti dei work in progress.

J x

Ovviamente i fan si sono mostrati subito estremamente solidali nei confronti dell’attore, che del resto non ha mai nascosto il suo passato, ringraziandolo per la sua onestà e per le sue parole, certamente di grande ispirazione per tutti coloro che si sono trovati o si trovano nella sua stessa situazione. In realtà, non è la prima volta che Jamie Campbell Bower si apre su tematiche così delicate. Nel 2019, per farlo aveva scelto una canzone, intitolata It Gets Better (“Andrà meglio”), realizzata insieme alla sua band di allora i Counterfeit. La canzone, nella quale l’attore invita coloro che soffrono e che si trovano in difficoltà a non arrendersi mai e a lottare, è un vero e proprio messaggio di speranza.

LEGGI ANCHE – Stranger Things: ecco il regalo di Jamie Campbell Bower per scusarsi con Joseph Quinn