in

How I Met Your Mother, il creatore fa marcia indietro: «Oggi cambierei delle cose, se potessi»

How I Met Your Mother

How I Met Your Mother è una di quelle sit-com che è stata in grado di riscuotere un grandissimo successo in tutto il mondo. Da molti considerata l’erede di Friends, sappiamo che presto potremo risentirci parte dell’allegra combriccola dato l’arrivo di uno spin off, che vede come protagonista Hilary Duff. Nel frattempo, se state pensando di fare un rewatch della serie tv vi consigliamo di sbrigarvi, perché presto lascerà il catalogo Amazon Prime Video.

La serie tv è andata avanti per ben nove stagioni, e come già capitato per molte altre sit com ci siamo sentiti parte integrante di quel gruppo di amici. Tant’è che arrivati al finale ci siamo sentiti come se avessimo perso un amico lungo la strada. Certo, il finale di How I Met Your Mother rimane ancora una cosa largamente dibattuta. Nonostante la serie tv si sia conclusa nel 2014 sono ancora aperte le discussioni tra chi avrebbe voluto un finale del tutto diverso rispetto a chi invece ha apprezzato quello che è stato mandato in onda. Si potrebbero passare le ore a disquisire sull’argomento, ma credo non sia né la sede né il luogo più adatto.

La verità però è che i fan di How I Met Your Mother non sono gli unici che vorrebbero fare dei cambiamenti nella serie tv.

Capita molto spesso di pensare che alcune cose si sarebbero potute gestire in maniera differente, e questo vale sia per la vita di tutti i giorni che nel mondo delle serie tv. Elementi che hanno avuto una forte presa sul pubblico negli anni passati probabilmente non sono più replicabili al giorno d’oggi. Allo stesso modo, comunque, non si poteva nemmeno pensare di aggiungere un’eccessiva innovazione in periodi storici che non lo concedevano. Diciamo pure che anche da questo punto di vista ci vuole un certo equilibrio.

Nel caso specifico di How I Met Your Mother, la persona che vorrebbe fare dei cambiamenti è il suo creatore: Carter Bays. La sua partnership con Craig Thomas ha reso la serie tv con protagonisti Ted, Barney, Robin, Lily e Marshall una delle più iconiche dei primi anni 2000, ma non è certo l’unico show a cui ha lavorato. Bays e Thomas, prima ancora del successo di How I Met Your Mother, hanno scritto per il Late Show With David Letterman e per la sit com Give Me Five.

Ultimamente però Bays si è reso conto che ci sono alcuni elementi del suo più grande successo televisivo che molto probabilmente andrebbero eliminati.

Come detto Carter Bays è sceneggiatore e produttore di How I Met Your Mother, e proprio in quest’ultimo periodo sta rivedendo tutte le puntate della sua amata sit com. Mentre lo fa, inoltre, condivide i suoi commenti e le sue reazioni con i suoi follower di Twitter. Giusto due giorni fa ha concluso la visione della terza stagione, e ha così commentato: “Non entrerò nei dettagli, ma dirò semplicemente che vorrei andare in sala montaggio ed entrare in azione stile George Lucas su questa cosa e rimuovere alcune cose che vorrei tanto non fossero lì, scommetto che nessuno ne sentirebbe la mancanza“.

Una reazione forse inaspettata ma comprensibile. Dopotutto è normale voler modificare un progetto anche ad anni di distanza. Bays ha inoltre scherzato sulla lunghezza della serie tv, dicendo: “Come è possibile che sia solo a un terzo della visione? Ci sono così tante puntate!“.

Queste però non sono le uniche reazioni emerse durante la visione di How I Met Your Mother di Carter Bays. Ha infatti ammesso di avere una grande simpatia per Randy, il personaggio interpretato da Will Forte. Bays crede infatti che uno spin off su di lui potrebbe essere interessante, dato che lo fa scoppiare a ridere ogni volta che compare sullo schermo. Voi cosa ne pensate? Potrebbe essere anche questo un buon spin off di How I Met Your Mother?

Written by Elena Di Stasio

Ho studiato presso la Constance Billard School for Girls, e sono stata proprio io a scegliere Blair Waldorf come mia erede in quella scuola. In effetti, era la migliore delle mie tirapiedi.
All'università ho scelto di studiare per un periodo alla NYADA, ed ero l'allieva preferita di Cassandra July! Ma ho scoperto che scrivere e recensire sono le mie vere passioni. Ultimamente ho viaggiato fino a Westeros, e da poco mi sono appassionata ai viaggi nel tempo e nello spazio. Non so dove mi porterà il futuro, ma sarò lieta di tenervi aggiornati, dovunque andrò!

Barry

Barry: la recensione della dark comedy di Bill Hader

Sailor Moon

Sailor Moon Eternal – La recensione del film Netflix che non ha età