in

Hannah Montana – Miley Cyrus scrive una lettera a se stessa, a 15 anni dal debutto

Hannah Montana
Hannah Montana

Hannah Montana andava in onda per la prima volta su Disney Channel ben 15 anni fa: da allora tante cose sono cambiate. In primis è cambiata moltissimo la protagonista, Miley Cyrus (qui alcune curiosità su di lei). Da ragazza simbolo di Disney a pop star trasgressiva, volto di uno dei peggiori episodi di Black Mirror (questo), che spesso ha associato alla serie che le ha dato la celebrità ricordi non proprio felici (qui vi abbiamo raccontato delle sue crisi di identità).

15 anni sono un bell’anniversario: e proprio Miley Cyrus ha scritto di suo pugno una lettera al suo alter ego biondo, per ringraziarla del tempo passato nei suoi panni. Hannah Montana è durata quattro stagioni e si è conclusa a soli due episodi dal raggiungimento del simbolico traguardo dei 100 episodi. È stata anche nominata per quattro anni consecutivi ai Primetime Emmy Awards. Nella serie compariva anche il vero padre di Miley Cyrus, Billy Ray Cyrus, che interpretava il ruolo del padre anche nella finzione.

Spesso si è parlato di un possibile revival di Hannah Montana: ma per il momento non c’è niente di garantito e dubitiamo che Miley Cyrus intenda partecipare. La cantante, nella lettera condivisa sul suo profilo Twitter, ha espresso amore e gratitudine non solo per il personaggio, ma anche per i suoi co-protagonisti, per la sua la famiglia e per tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione dello show. Ecco cosa ha scritto Miley ad Hannah Montana:

“Ciao Hannah, è un po’ che non ci si sente. 15 anni, per essere esatti. Da quella prima volta che ho portato quella frangetta bionda nel tentativo di nascondere la mia identità. Poi ho messo su quella vestaglia rosa con le scintillanti lettere HM cucite sul cuore. Non sapevo allora… Che è lì che saresti vissuta per sempre. Non solo per me, ma anche per altre milioni di persone nel mondo” ha esordito la cantante e attrice “Sebbene tu sia considerata un semplice alter ego, c’è stato un periodo della mia vita in cui eri più tu a custodire la mia identità in un tuo guanto, che io nelle mie stesse mani. Abbiamo avuto uno scambio equo, nel quale tu mi hai portato un’incredibile fama in cambio dell’anonimato che potevo invece darti io. Ma da allora, così tante cose sono cambiate.

Io e te abbiamo ne abbiamo passate tante insieme. Abbiamo condiviso tate prime volte. Tante ultime volte. Alti e bassi. Lacrime e risate. Persi mio nonno, il padre di mio padre, mentre ero sul set a girare un episodio della prima stagione. Voleva arrivare almeno al giorno del debutto dello show, il 24 marzo, ma ci ha lasciati il 28 febbraio. Per fortuna è riuscito a vedere il promo che uscì con High School Musical, e mi disse che era uno dei momenti che più lo avevano reso orgoglioso nella vita” continua, per poi concludere “Hannah, spero che tu mi stia ascoltando e che crederai alle mie parole. Hai tutto il mio affetto e la mia gratitudine. Averti potuto dare vita in quei sei anni è stato un onore. Sono in debito non solo con te, ma a tutti coloro che hanno creduto in me fin dall’inizio. Hai tutta la mia lealtà e il mio apprezzamento. Davvero, grazie di tutto”.

Sebbene sia passato ormai più di un decennio da quando Miley Cyrus ha indossato per la prima volta la frangia bionda di Hannah Montana, e nonostante le crisi di identità che lo show ha causato, Miley sembra non avere altro che apprezzamento per quell’esperienza. Il suo personaggio è diventato iconico anche per un’intera generazione di ragazzi: per questo, oltre a Miley, molti altri sono grati ad Hannah Montana.

Written by Giulia Vanda Zennaro

In un mondo popolato da Khaleesi, osa essere una Cersei Lannister.

shameless 11x09

Shameless 11×09 – Un ultimo colpo

Leonardo

Leonardo Da Vinci: la verità storica dietro il bacio al modello Jacopo