Vai al contenuto
Serie TV - Hall of Series » News » Grey’s Anatomy – Ellen Pompeo rivela: «Ha quasi messo da parte Shonda»

Grey’s Anatomy – Ellen Pompeo rivela: «Ha quasi messo da parte Shonda»

Creata dalla prolifica scrittrice e produttrice televisiva Shonda Rhimes, Grey’s Anatomy, la popolare serie della ABC, ha visto Ellen Pompeo nel ruolo della dottoressa Meredith Grey per 19 stagioni, dal 2005 al 2023, diventando il medical drama di prima serata più longevo della storia. La star della serie televisiva ha concluso la sua lunga permanenza nel ruolo dell’omonimo personaggio della serie nell’episodio della 19ª stagione “I’ll Follow the Sun”.

Ellen Pompeo ha raccontato di come la serie televisiva è stata quasi cancellata prima di andare in onda

Sebbene la ABC abbia confermato che Grey’s Anatomy tornerà per la sua ventesima stagione il prossimo anno, parlando insieme alla ex co-protagonista Katherine Heigl per Variety, Pompeo ha rivelato il sorprendente motivo per cui Grey’s Anatomy è stato quasi cancellato prima della sua première del 2005 sulla ABC.
Forse alludendo al presidente della ABC Entertainment dell’epoca, Stephen McPherson, che si era opposto alla serie all’inizio della produzione, l’attrice ha affermato che la mancanza di fiducia nell’abbondante talento della Rhimes ha fatto sì che lo show non andasse in onda:

“Saremo molto gentili e non faremo il nome del dirigente che ha quasi fatto un pisolino sull’idea di Shonda Rhimes. Non lo dico io, ma lui ha quasi messo da parte Shonda Rhimes – per poco non mandava in onda quel pilot! Potete fare le vostre ricerche e scoprire chi era. Immaginate di essere quel tipo di persona.”

Nonostante l’iniziale apprensione dei responsabili degli studios, il successo costante che Grey’s Anatomy ha riscosso nei suoi 20 anni di vita è innegabile. Lo show non solo ha lanciato la carriera di molti attori e scrittori di rilievo, ma ha anche mantenuto alti gli ascolti e la prevalenza nonostante il calo generale di spettatori nella televisione broadcast con l’aumento delle piattaforme di streaming. Mentre la serie si avvicina all’inizio della produzione della stagione numero 20, con Meg Marinis, showrunner esordiente, che sostituirà Krista Vernoff, l’apprezzamento per la longevità del successo apparentemente inimitabile della serie è ai massimi storici.

L’interpretazione di Meredith Grey, acclamata dalla critica, è rimasta al centro della serie fin dal suo debutto, rendendo il suo coinvolgimento fondamentale per il successo. Inoltre, il cast d’insieme di Rhimes, completamente sviluppato e diversificato, inserito nell’ambiente emotivamente intenso e frenetico di un ospedale, ha offerto una ricchezza di trame che vanno dal profondamente toccante al totalmente inaspettato. In effetti, l’impegno iniziale della showrunner nella serie ha contribuito a creare un mondo così ricco che gli ascolti non hanno vacillato nemmeno dopo il suo allontanamento per concentrarsi sui suoi show sulla piattaforma streaming Netflix.

Sebbene molti si chiedano cosa aspettarsi da una stagione completa di Grey’s Anatomy senza Ellen Pompeo, lo show ha continuato a prosperare di fronte a cambiamenti drastici. In particolare, l’uscita di scena di Patrick Demsey nel ruolo di Derek Shepard nell’undicesima stagione è stata uno shock immenso per gli spettatori, con molti che hanno espresso il parere che la morte del suo personaggio avrebbe rovinato lo show.
Tuttavia, nonostante i dubbi iniziali e quelli che hanno seguito lo status di successo della serie, Grey’s Anatomy continua a trovare un modo per sorprendere e affascinare il pubblico.

La classifica dei 5 peggiori episodi di Grey’s Anatomy