in

Le scene tagliate della Reunion di Friends: Rachel mangia zuppa inglese e la verità sulla sigla

Friends: The Reunion
Friends: The Reunion
#
#

Lo scorso 27 maggio è andata in onda su Now Tv la tanto attesa Reunion di Friends, la serie che rimane la nostra costante nonostante gli anni passino. Abbiamo avuto modo di rivivere momenti epici e anche di scoprire rivelazioni sul dietro le quinte. Le risposte del pubblico sono state senz’altro positive. E coloro che si sono interrogati sullo stato di saluto di Matthew Perry, hanno anche ricevuto risposta dal regista. Ma le sorprese e i colpi di scena non sono finiti! Infatti, sono parecchie le scene tagliate della Reunion di Friends, come quella in cui a Jennifer Aniston (Rachel Green) viene offerta la celeberrima – e terrificante – triffle del Ringraziamento o ancora, quella in cui viene mostrata la sigla originale della serie.

#
#

Inevitabilmente, in appena un’ora e quaranta minuti non è stato possibile racchiudere 10 anni di retroscena, di risate e commozioni, di incontri e aneddoti legati agli avvenimenti degli episodi che conosciamo a memoria. Ma per fortuna il web brulica di video dei tagli che lo speciale di Friends, in onda su HBO Max, ha subito.

Matt LeBlanc (Joey Tribbiani) ha ad esempio ricordato il fatidico episodio in cui Rachel cerca di cucinare la Zuppa Inglese del Ringraziamento, ma – avendo incollato le erroneamente le pagine del ricettario – salta alla ricetta seguente. Ne segue una specie di Torre di Babele che mischia dolce e salato, il pasticcio di carne con crema e marmellata. Da indigestione! Per non deluderla, Ross e Joey avrebbero dovuto mangiare ugualmente la pietanza. Il primo rinuncia a gustare la zuppa, così LeBlanc prende anche il piatto del collega per finirlo. Solo che non si era accorto che David Schwimmer aveva sputato parte del dolce nello medesimo piatto, che poi lui ha mangiato… La cosa è venuta fuori solo a fine stagione, quando vennero trasmessi i bloopers!

#
#

Alla fine del racconto, LeBlanc ha tirato fuori un piatto simile a quello che abbiamo visto nella nona puntata della sesta stagione di Friends, obbligando la Aniston ad assaggiarlo.

E ancora, il produttore Kevin S. Bright ha raccontato che la sigla iniziale di Friends doveva in origine essere molto diversa.

Questo perché inizialmente erano state girate alcune scene al Central Perk che ritraevano i sei amici intenti a giocare a carte. L’idea non piacque alla rete che la scarto immediatamente. Si è cercata quindi un’idea alternativa che potesse funzionare e che fosse d’impatto ed economica al tempo stesso, possibilmente da girare negli stessi studi della Warner Bros. Ecco com’è nata l’idea della fontana che poi è diventata iconica.

Bright ha anche rivelato, sempre in queste scene tagliate della Reunion di Friends, che le riprese del ballo intorno e nella fontana sono durate ben quattro ore e che per tutto il tempo gli attori non stavano neanche ballando sulle note di I’ll Be There For You dei The Rembrandts! Non si direbbe, perché il labiale di Jennifer Aniston lascia invece intuire che stesse cantando proprio quella:

“Non avevamo ancora registrato la sigla. Abbiamo riprodotto qualcosa su cui ballare, era qualcosa di funky, me lo ricordo. La cosa interessante è che nella sequenza dei titoli sembra che Jennifer stia sincronizzando le labbra su I’ll Be There For You. Invece sta sincronizzando le labbra con qualche altra canzone che non ricorderemo mai adesso”.

Anche Marta Kauffman, co-creatrice di Friends, si è espressa al riguardo, aggiungendo invece quanto la sera delle riprese facesse freddo: “La fontana era gelida, e sono stati così bravi a buttarsi lì dentro!” Il gelo dell’acqua della fontana di Friends è ricordato anche da Courtney Cox che infatti durante la Reunion aveva sottolineato proprio questa sensazione, ricordando come difficili quelle riprese.

Eppure, lo sforzo è valso decisamente la pena, perché il ballo nella fontana e il divano arancione della sigla di Friends sono rimasto scalfiti nella mente di chiunque abbia visto anche un solo episodio della serie.

Scritto da Carolina Avagliano

Ogni giorno mi rifugio in mondi sconosciuti così, episodio dopo episodio e pagina dopo pagina, i colori di quegli universi e di quelle storie inondano le mie giornate.

the crown

Ode a Gillian Anderson

New Girl

New Girl Distopia – Quindici anni dopo la fine di New Girl