in

10 curiosità su D.B. Woodside, l’angelico Amenadiel di Lucifer

Quando si tratta di Lucifer, spesso l’attenzione ricade su Tom Ellis, l’attore protagonista della serie tv ispirata dal fumetto Sandman di Neil Gaiman, creata dalla Fox e poi salvata da Netflix per la gioia di tutti i fans. Anche il resto cast, però, è composto da attori interessanti sia per quanto riguarda la loro personalità che per la loro carriera, come Lauren German (Chloe Decker), Lesley-Ann Brandt (Maze), Kevin Alejandro (Daniel Espinoza) e D.B. Woodside (Amenadiel). Quest’ultimo, prima di interpretare l’angelo Amenadiel in Lucifer è apparso in Buffy l’Ammazzavampiri, Suits e 24ma forse non sapete che la recitazione non era il suo primo obiettivo.

David Bryan Woodside è nato a New York il 25 luglio 1969. Della sua vita privata si conosce poco, perché l’attore ha sempre cercato di mantenere una certa privacy, ma sappiamo che nel 2009 ha avuto una figlia da Golden Brooks, anche se la relazione tra i due è terminata l’anno successivo. Sappiamo, inoltre, che D.B. Woodside ha frequentato l’università di Yale e ha intrapreso la carriera di attore nel 1996 comparendo nella seconda stagione della serie tv Murder One. Un inizio non troppo fortunato, visto che la serie è stata cancellata proprio dopo l’esordio di D.B. Woodside. L’attore ha dunque preso parte come guest star in The Practice, Snoop, The Division e Once Again e in seguito anche in serie più famose come CSI (2004) e Grey’s Anatomy (2007). Ad accendere i riflettori su di lui, tuttavia, è stata proprio la partecipazione a Lucifer, le cui prime tre stagioni sono andate in onda sul canale Fox tra il 2016 e il 2019, per poi proseguire dal 2020 con quarta e quinta stagione (di cui per ora abbiamo visto soltanto la prima parte) su Netflix, grazie alle numerose petizioni dei fan che sono insorti dopo la cancellazione dello show.

Il personaggio a cui l’attore di New York presta il volto è proprio uno dei principali: si tratta di Amenadiel, un angelo serio e apparentemente pacato che cerca di tenere sotto controllo la vita dissoluta del fratello, Lucifer Morningstar. Nel corso delle quattro stagioni e mezza che abbiamo visto finora, il personaggio interpretato dall’attore statunitense si è evoluto, mostrando i vari lati del suo carattere. Alla fine della quarta stagione, l’angelo Amenadiel ha avuto un figlio dalla psicologa Linda Martin (dopo aver avuto una precedente relazione con il demone Mazikeen) e il ruolo di papà super apprensivo ha reso l’angelo un personaggio molto divertente. Ma D.B. Woodside non è solo l’Amenadiel di Lucifer: è un attore dalla carriera particolarmente variegata, che è ha scelto il proprio percorso quasi per caso – come scopriremo in una di queste 10 curiosità – ed è anche impegnato a combattere per cause importanti.

Cerchiamo dunque di conoscere meglio D.B. Woodside attraverso una serie di aneddoti che lo riguardano, alcuni divertenti, altri un po’ meno.

1) Ha scoperto la passione per la recitazione…grazie a un infortunio

D.B. Woodside

Come abbiamo accennato, la carriera di attore non è stata fin da subito nei suoi piani. Prima di uno sfortunato (ma forse nemmeno troppo) episodio, non gli era mai venuto in mente di lanciarsi nel mondo dello spettacolo. Durante l’ultimo anno di liceo, presso la Roy C. Ketcham Hight School, tuttavia, un infortunio ha impedito all’allora giovane Woodside di partecipare alle lezioni di educazione fisica e agli allenamenti di calcio. Così un giorno, vagando per i corridoi della scuola senza meta, in attesa che i compagni terminassero con l’esercizio fisico, il futuro angelo di Lucifer ha sentito un vociare misto a musica provenire da un’aula. Avvicinandosi, il ragazzi ha scoperto che alcuni compagni stavano facendo le prove per il musical Brigadoon. Lo studente è rimasto talmente affascinato, che si è reso conto di voler intraprendere un percorso simile.

2) Ma cosa voleva fare quindi D.B. Woodside se non l’attore?

D.B. Woodside

Da ragazzino, aveva un unico grande amore, condiviso con molti coetanei, ossia quello di diventare un calciatore professionista. Si è allenato con alcune squadre dilettantistiche e con la squadra del liceo, proprio fino a quell’infortunio che gli ha cambiato la vita per sempre. Un vero e proprio spartiacque nella vita di D.B. Woodside, che in un primo momento si era addolorato per quell’interruzione che avrebbe potuto costargli la fine di una carriera calcistica, ma che in seguito fu grato per quella sfortuna: senza quell’infortunio il suo futuro sarebbe stato molto diverso. Magari avremmo visto un altro attore nei panni di Amenadiel. Riuscireste a immaginare qualcuno al suo posto? Un altro compagno per la dottoressa Linda (interpretata da Rachel Harris)?

3) Ha un bellissimo rapporto con una collega di Lucifer

Il cast di Lucifer è conosciuto per essere molto coeso, un ambiente amichevole in cui ognuno sembra sentirsi davvero a proprio agio. Ad esempio, molti membri del cast dicono che Lauren German sia molto spiritosa e ami fare scherzi agli altri, in particolare a Tom Ellis. Per quanto riguarda D.B. Woodside, la situazione è molto simile: si trova a perfezione con gli altri colleghi e condivide con loro alcune passioni. Tuttavia, pare che la persona con cui ha legato di più sul set sia Aimee Garcia, l’interprete della simpatica Ella Lopez. Prima dell’approdo su Netflix della prima parte della quinta stagione di Lucifer, i due si erano divertiti a creare curiosità negli spettatori anticipando che l’arrivo di Michael, il gemello del diavolo, avrebbe causato parecchio scompiglio. Inoltre hanno punzecchiato i fans sulla scottante questione dei Deckestar insinuando che la Detective avrebbe potuto baciare il Morningstar sbagliato.

4) Ama molto gli animali

Forse non ce lo si aspetta da questo attore che spesso sembra austero e tutto d’un pezzo, ma il nostro Amanediel ha un cuore d’oro e ha dichiarato che una delle sue più grandi passioni sono gli animali. A D.B. Woodside piace accudirli e prendersi cura di loro. In particolare, l’attore ha vissuto gran parte della sua vita accanto a una cagnolina di nome Sasha. Purtroppo, Woodside ha dovuto dire addio alla sua amica a quattro zampe nel 2019, dopo ben diciassette anni di compagnia. Ha espresso il proprio dolore condividendo una foto della cagnolina su Twitter.

5) Si trova al vertice della lista degli attori più pagati

D.B. Woodside

Nel 2018 sembrava che la carriera di D.B. Woodside potesse ricevere un brutto scossone per la cancellazione di Lucifer, ma il salvataggio della serie avvenuto a opera di Netflix, che è intervenuta sulla decisione della Fox, ha riportato il lavoro dell’attore sul giusto binario e non solo. Secondo la nuova ricerca della rivista People With Money aggiornata al 26 ottobre 2020, l’interprete dell’angelo Amanediel è al primo posto tra i dieci attori più pagati. Tra settembre 2019 e il settembre dell’anno successivo, si stima che Woodside abbia guadagnato ben 96 milioni di dollari. A dividerlo dal secondo posto, pare ci sia un divario di circa 60 milioni. Vedremo se con la sesta stagione di Lucifer riuscirà a mantenere il primato o sarà sorpassato da qualcuno, magari qualche altro attore del cast, come Tom Ellis o Kevin Alejandro.

6) Lavora anche a teatro

D.B. Woodside

D.B. Woodside non recita soltanto nel mondo delle serie tv, ma anche a teatro, proprio il tipo di recitazione che aveva acceso il suo interesse per l’ambiente dello spettacolo. Tra le opere a cui l’attore ha preso parte ci sono nientemeno che quelle di William Shakespeare, in primis la tragedia Amleto. Notiamo dunque la versatilità di questo attore che si cimenta in ambiti diversi, interpretando personaggi molto lontani tra loro.

7) È stato vittima di una brutta bufala web

L’interprete del fratello di Lucifer Morningstar è stato protagonista di un episodio spiacevole, proprio a inizio ottobre, che purtroppo coinvolge una manciata di attori ogni anno. L’episodio ha messo in allarme tutti i fan di Lucifer: la notizia della sua (ovviamente finta) morte ha iniziato a circolare sul web con la rapidità che contraddistingue l’odierno mondo di internet. Sembra che la miccia sia stata accesa da un Tweet che è stato poi ricondiviso da altre persone, generando il panico tra gli spettatori della serie e non solo. Fan da tutto il mondo hanno cominciato a esprimere il proprio dolore per la presunta morte di Woodside senza sincerarsi della veridicità della notizia. Tutto è stato smentito dai rappresentanti dell’attore che hanno messo in guardia i fans dalle bufale che girano fin troppo spesso sul web. Non è la prima volta che un attore o una personalità del mondo dello spettacolo subiscono uno scherzo simile. Bisogna controllare sempre le fonti e non fidarsi ciecamente di ciò che si trova sui social.

8) Dirigerà un episodio della sesta stagione di Lucifer

Oltre ad annunciare il suo ritorno nei panni di Amanediel per la sesta e ultima stagione di Lucifer, D.B. Woodside ha svelato – grazie a uno scambio di tweet col collega Tom Ellis – che ricoprirà anche il ruolo di regista per un episodio. I colleghi hanno accolto con entusiasmo questa notizia e hanno condiviso il post aggiungendo le loro congratulazioni. Non è la prima volta che un attore di Lucifer si mette dietro la videocamera: Kevin Alejandro, oltre a interpretare il detective Daniel Espinoza, ex marito di Chloe Decker (Lauren German), ha diretto l’ultimo episodio della stagione 5A (che ha lasciato aperte delle questioni irrisolte). Secondo quanto riportato dal collega di Woodside, non è stato per niente facile mettersi alla prova con un episodio così importante in cui esplode l’azione durante lo scontro con Michael. Vedremo, quando la sesta stagione sarà approdata su Netflix (2021) come se la sarà cavata il nostro Amenadiel dietro la cinepresa.

9) Ha dato la caccia al proprietario di un drone

L’interprete del compagno di Linda Martin è stato protagonista di un episodio davvero singolare avvenuto durante le riprese della prima stagione di Lucifer. Il cast stava girando il settimo episodio a Long Beach, ma Tom Ellis e compagni si sono ritrovati a dover ripetere le loro performance più e più volte. La colpa? Un drone che si aggirava ininterrottamente tra i membri del cast. La sicurezza ha rintracciato il ragazzo proprietario del dispositivo, che però si è rifiutato di porre fine al suo gioco. Allora ci ha pensato proprio D.B. Woodside a raggiungere il ragazzo per farlo smettere, salvo poi accorgersi di indossare ancora i panni dell’angelo. Ci è voluto proprio un intervento divino per risolvere la situazione!

10) Partecipa attivamente al movimento Black Lives Matter

D.B. Woodside è uno dei molti attori (tipo questi) impegnati nella politica e nel sociale e lo ha dimostrato sostenendo la causa del Black Lives Matter. In un’intervista a riguardo, l’attore ha sottolineato quanto sia importante intervenire quando si assiste a un’ingiustizia. Per lui è quasi un obbligo morale: bisogna mettersi in gioco e fare qualcosa per cambiare la situazione. Inoltre, Woodside ha commentato che chi come lui gode del privilegio di avere una grande visibilità dovrebbe utilizzare social e piattaforme proprio per intervenire sulle questioni sociali più complicate e alzare l’attenzione verso le problematiche che riguardano la vita delle persone di colore, ma non solo. Bisogna combattere contro ogni tipo di ingiustizia.

Written by Alice D'Arrigo

Mi piace far giocare le parole tra di loro finché non formano storie. Quando non scrivo libri, mi diverto a tuffarmi negli strabilianti mondi delle serie tv, lasciandomi conquistare da dialoghi e colonne sonore.

5 sci-fi da guardare se hai perso fiducia nell’umanità

Netflix, Broadchurch

Netflix, nuova strage di serie tv a Novembre: 13 Serie Tv CANCELLATE, e ci sono 2 pezzi grossi!