in

Lost: la classifica dei 5 personaggi più detestabili

Lost

Tra gli elementi che hanno reso memorabile Lost vi è, senza alcun dubbio, il suo cast. Come spesso accade, soprattutto a chi Lost non l’ha mai vista e ne ha solo sentito parlare, si tende a dare un’importanza eccessiva alla sua storia, ai suoi misteri piuttosto che a quello che rappresenta il vero fulcro di tutta la faccenda. Perché sono i sopravvissuti del volo Oceanic 815 il cuore di questa serie tv. Tutte le scelte che li hanno portati lì sull’isola, insieme. Il resto è solo contorno.

Ci sono però dei personaggi in Lost abbastanza dimenticabili per non dire detestabili. Sono quei personaggi di cui avremmo fatto volentieri a meno e che però, chi più chi meno, non mancano di una qualche funzione all’interno della storia. In questo articolo vogliamo parlare di cinque personaggi nello specifico assolutamente insopportabili, che anche dopo il terzo rewatch proprio non riesci a farteli piacere.

5) Martin Keamy

L’attore Kevin Durand sembra essere nato per i ruoli da cattivo e il personaggio di Martin Keamy è sicuramente tra i più spietati. Sergente dei marines per gli Stati Uniti, Martin abbandona il corpo militare per diventare un mercenario in Uganda venendo poi reclutato da Charles Widmore. Nella quarta stagione, Keamy è infatti a capo di una squadra che ha il preciso compito di prelevare Benjamin Linus dall’Isola (ah già, ma poi che cosa è l’Isola?).

Per questo motivo l’uomo non si fa alcuno scrupolo a prendere in ostaggio Alex e poi ucciderla a sangue freddo davanti gli occhi atterriti di Ben.

Sarà poi Keamy a causare, indirettamente, l’esplosione della nave al termine della stagione. Dopo essersi allacciato una ricetrasmittente al braccio collegata al C-4 sulla nave, torna sull’Isola alla ricerca di Ben. Il mercenario riesce a raggiungere il capo degli Altri alla stazione Orchidea, ma questi, pur sapendo della ricetrasmittente, uccide Keamy in preda alla rabbia, causando l’esplosione del C-4. Nei flash sideways ritroviamo Keamy come scagnozzo del signor Paik (il padre mafioso di Sun), incaricato di uccidere Jin. Insomma, stiamo parlando di una figura davvero insopportabile che non mancherà a nessuno ma che in qualche modo è stata necessaria per la successiva evoluzione del personaggio di Ben. Infatti, è proprio a partire dalla morte di Alex che Benjamin inizia a cambiare e a mettere in dubbio tutte le scelte fatte.

Written by Serena Faro

Ho attraversato gli oceani del tempo a bordo del TARDIS, ho viaggiato in macchina con Sam e Dean a caccia di mostri, sono arrivata tardi ad un matrimonio a Westeros (meno male) così mi sono diretta a Storybrooke per poi salpare con il capitano Flint. Ho visitato la Londra dei "penny dreadfuls" e la New York dei "mad men". Mi sono ritrovata su un'isola un po' particolare, in attesa di una nuova avventura.

killing eve

Perchè il personaggio di Villanelle ci attrae così tanto?

better call saul 6

Netflix cambia ancora: arriva la funzione per evitare di perderti le serie tv se ti addormenti!