in

10 curiosità sull’indimenticabile iCarly

Se avete aperto questo articolo sappiamo già cosa state pensando: wow, da quanto non sentivo parlare di iCarly.

Probabilmente lo avete pensato con aria sorniona, quell’aria che permette di tornare indietro con i ricordi a un periodo più spensierato e divertente. I pomeriggi passati a ridere davanti a una televisione e avere pian piano il primo impatto con le serie tv per ragazzi.

iCarly è uno di quei prodotti che ha segnato una generazione più di quanto pensiate: è stato uno show giovanile ma maturo, che ha fatto la fortuna di Nickelodeon e ha insegnato come l’apporto di internet iniziasse a influire sulle nostre vite.

La serie tratta le avventure giornaliere di Carly Shay, Sam Puckett e Freddie Benson, un gruppo di amici che produce il proprio show su internet con il quale divertirsi e passare le giornate. I personaggi, interpretati da Miranda Cosgrove, Jennette McCurdy e Nathan Kress, rispecchiavano al meglio la generazione corrente e il desiderio di ritagliarsi un posto nello sconfinato mondo del web.

La serie è andata in onda dal 2007 al 2012 per una durata di sei stagioni e ben 109 episodi. Un prodotto che ci ha fatto sbellicare dalle risate e provare le prime emozioni serie davanti a uno schermo.

Il 10 dicembre 2020 i fan della serie hanno ottenuto una notizia inaspettata: Paramount+ produrrà un revival della serie per un totale di tredici nuovi episodi e che comprenderà la maggior parte del cast originale.

Oggi non siamo qui per rinfrescarvi la memoria, ma per regalarvi 10 assurde curiosità su iCarly in attesa che questo ritorno di fiamma ce ne regali altre.

1) iCarly non era proprio così

iCarly

Vogliamo subito partire dalle origini, anzi, da prima di esse. Conosciamo tutti la trama di iCarly per come ci è stata raccontata: un gruppo di tre amici crea il proprio show su internet e si crea una community di fan episodio dopo episodio.

L’idea iniziale della serie però era diversa: lo show si sarebbe dovuto concentrare solo sul personaggio di Carly Shay

Quindi senza Sam e Freddie, che sarebbero stati solamente due amici ma ben lontani dai compagni di avventure che abbiamo conosciuto.

Carly sarebbe dovuta essere una fan accanita di uno show che, per una fortunata serie di coincidenze, la avrebbe inclusa al suo interno come star principale. Un ruolo molto diverso da ciò che abbiamo visto: Carly non si sarebbe creata il prodotto da zero ma si sarebbe dovuta adattare a un mondo già lanciato e popolare.

Siamo però contenti di ciò che abbiamo avuto in seguito: un prodotto più realistico e meno basato sul caso, in cui Carly impara l’importanza dell’amicizia e della collaborazione per creare il successo e ritagliarsi il suo spazio nel mondo.

2) Lo stuntman di Sam

icarly

Nel corso della serie Sam Puckett ci viene presentata come una ragazza con una grande forza fisica e non restia a venire alle mani con persone di entrambi i sessi. Più di una volta la vediamo sollevare grossi pesi o addirittura persone senza alcun problema, per poi scaraventarle via.

L’attrice Janette McCurdy, però, aveva una forza fisica di tutt’altro livello e la sua muscolatura non si avvicinava a quella necessaria al suo personaggio. Venne quindi scelto di utilizzare il suo stuntman anche per le scene più semplici, ma la particolarità è che per il suo personaggio ne venne scelto uno di sesso maschile.

La produzione trovò più semplice avere uno stuntman uomo per recitare scene che avevano bisogno di enormi sforzi fisici. Tra costumisti e trucco dovettero lavorare bene per far assomigliare i due.

In particolare in un episodio si vede Sam sollevare Freddie di peso e l’attrice ha confermato che lo stuntman fosse un uomo: questa cosa l’ha abbattuta molto a livello emotivo, minandone l’autostima.

3) Un calzino ripieno di burro e segreti

Se pensate a iCarly non potete evitare di ricordarvi dell’arma di distruzione di massa più famosa di sempre. Non la Portal Gun, non il Keyblade, non la Morte Nera, non la Kamehameha ma il dolorosissimo calzino ripieno di burro.

Se Sam Puckett è temuta, la sua leggenda si consolida quando impugna la leggendaria arma.

Ma cosa si nasconde dietro il calzino ripieno di burro?

Innanzitutto, inizialmente l’oggetto nella serie non doveva contenere un panetto ma un sacco di monetine per dei colpi più dolorosi. Si è deciso di passare al burro per l’effetto comedy.

Ovviamente, però, riempire sul set un oggetto con del burro congelato non sarebbe stata la più sicura delle scelte. Per cui il calzino veniva riempito di batterie avvolte in gommapiuma per simulare il grosso peso ma rendere indolore i colpi.
Non temete però, perché seppur ora sappiamo il segreto che si cela dietro quest’arma leggendaria, l’abilità di Janette McCurdy a maneggiarla riesce a rendere ancora magnetici i suoi colpi.

E per un’attrice ben distante dalla violenza, dobbiamo ammettere sia piuttosto brava a colpire volti e oggetti.

4) Tutti a casa di Carly

icarly

Avete mai desiderato visitare il palazzo dove si trovano gli appartamenti di Carly, Spencer e Freddie? Beh, potete farlo.
Nel corso delle stagioni, a parte qualche episodio speciale come quello in Giappone, la serie è ambientata a Seattle, Washington.

La location della serie viene menzionata in numerose occasioni nella serie e le strutture mostrate quando i personaggi si trovano all’esterno sono di Seattle. Eppure, se sperate di andare a Seattle e trovare il set dello show, rimarrete delusi.

La serie venne infatti girata in uno studio a Hollywood, in California, non nella grigia Seattle. Il Bushwell Plaza Apartament Complex, condominio dove gran parte dei personaggi della serie abitano è un normalissimo palazzo a Los Angeles chiamato The Eastern Columbia Building.

Questo venne usato anche come set per 500 Days of Summer e altre produzioni cinematografiche. Ma la buona notizia è che potete veramente visitarlo.

Se vorrete mai fare questo pazzo viaggio dall’altra parte del mondo, vi troverete non solo a visitare gli appartamenti di iCarly ma avrete la fortuna di trovarvi in una città degna di nota. Sinceramente una vacanza a Los Angeles batte su tutta la linea una a Seattle.

5) Potevate essere insultati da Sam

icarly

Non sappiamo se questo sia mai stato il sogno nel cassetto di qualcuno, ma era possibile venire insultati da Sam Puckett in tutto e per tutto. Come? Beh, la situazione è abbastanza complicata, ma l’idea è geniale.

Durante una puntata della quinta stagione venne mostrato a video il numero di Sam Puckett, e questo ebbe una serie di ripercussioni sulla trama dell’episodio ma l’idea non si fermò lì. Alcuni fan provarono realmente a chiamare il numero e, fiutata l’occasione di divertirsi, i creatori e attori della serie organizzarono uno scherzo divertente.

Registrarono una segreteria telefonica in pieno stile Sam Puckett in cui il personaggio insultava malamente chiunque chiamasse quel numero, dicendo di non farlo mai più e di non disturbarla perché stava facendo altro.

Se pensavano che questo avrebbe scoraggiato i fan, si sbagliavano di grosso. Appena iniziò a diffondersi la notizia, le chiamate prima raddoppiarono, poi triplicarono, e ben presto divennero ingestibili. Evidentemente venire insultati da Sam era di moda tra i fan della serie, e alla fine possiamo anche capire perché dati i modi divertenti con cui il personaggio distruggeva chiunque avesse davanti.

6) I video di iCarly erano veri

L’apporto di internet a iCarly è stata una delle cose più rivoluzionarie della serie. Durante lo show di Sam, Carly e Freddie, venivano costantemente riprodotti video virali che poi il duo di protagoniste commentava. Questi erano ovviamente veri, trovabili su youtube e di facile fruizione anche per i fan.

Ciò che forse non saprete, è che non erano gli unici video reali nella serie. Si, tutte le clip dei fan di iCarly che venivano mandati al programma erano veramente opere dei fan della serie.

Venne creato infatti iCarly.com, sito realmente esistente in cui gli spettatori potevano rimanere aggiornati in vari modi sulla serie. Su questa piattaforma vi era una sezione dedicata ai video dei fan dove si poteva mandare il proprio alla produzione e sperare di apparire in un episodio futuro.

La serie fu molto ben vista per questa cosa, dimostrando una forte vicinanza tra chi lavorava a essa e il suo pubblico. Lavorando concretamente con l’aiuto di internet per diminuire le distanze tra prodotto e spettatori.

7) Carly e la capra

Durante lo show si fa riferimento più di una volta a un aneddoto su Carly e una capra avvenuto anni prima al compleanno della ragazza. Tutti i personaggi hanno ben noto l’avvenimento ma nessuno vuole spiegarlo in modo diretto. Tutto ciò che scoprono gli spettatori è che da quel giorno Carly ha paura delle capre ed è stato il suo peggior compleanno di sempre.

Gli stessi attori, una volta letti i copioni, chiesero a Dan Schneider spiegazioni sull’avvenimento in modo da poter interpretare meglio le cose, ma l’uomo sviò ogni domanda. Il creatore della serie disse ai suoi protagonisti, in particolare a Miranda Cosgrove, che si sarebbe dovuta immaginare il fatto (a proposito di attori, vi siete mai chiesti che fine hanno fatto quelli della serie?).

Le teorie dei fan non si sono fatte aspettare, ma in generale tutti pensano che la scelta di Schneider avesse una doppia motivazione. Da una parte probabilmente non era interessato ad approfondire l’avvenimento e quindi una vera risposta di cosa successe non l’aveva neanche lui.

Dall’altra, lasciando gli attori di iCarly all’oscuro, fece crescere in essi un terrore mentre pensavano alle situazioni più inimmaginabili, rendendo il tutto ancora più traumatico.

8) Ripensamenti tardivi

Vi abbiamo già accennato prima che l’idea iniziale di iCarly fosse completamente diversa, ma i cambiamenti non si fermavano là. Inizialmente anche per il personaggio di Carly vennero studiati diversi nomi prima di arrivare a una scelta definitiva.

Si pensò sia a Sam, poi rilegato a nome della co-protagonista e poi a Josie. Quest’ultimo in particolare piaceva molto ai creatori della serie, talmente tanto che iniziarono già a progettare il sito sul quale interagire coi futuri fan.

Dan Schneider infatti comprò addirittura il dominio internet iJosie.com, andato poi inutilizzato una volta scelto il nome definito della protagonista, ma è una bella cosa.

Già nelle prime bozze di iCarly si pensava a un prodotto televisivo per il suo pubblico e legato a esso, in cui ciò che avremmo visto in tv sarebbe stato estremamente legato ai suoi spettatori.

Alla fine gran parte della potenza mediatica della serie arrivò proprio grazie all’amore dei fan che la supportarono per tutta la sua durata, arrivando ancora oggi a esultare all’annuncio del revival.
Schneider ci vide lungo, e infatti ringraziò proprio nell’episodio finale i fan della serie con un tweet apparso sul pc della sua protagonista.

9) Spaghetti Taco per tutti

Grazie alle serie tv nel corso degli anni siamo arrivati a scoprire cose che non avremmo mai immaginato (e gran parte di queste le potete trovare in questo articolo) ma anche iCarly ai suoi tempi lanciò involontariamente qualcosa sul mercato.

Una delle situazioni più ripetute all’interno della serie vedeva Carly, Sam, Freddie, Spencer e Gibby ordinare e mangiare un particolare piatto chiamato Spaghetti Taco. Non era una novità per la serie inserire combinazioni di cibi particolari nelle puntate e questa doveva essere inizialmente una delle tante.

Anzi, il tutto iniziò come uno scherzo di T Bo, commesso dei Groovy Smothie.

Un mix che scaturiva dubbi anche nei protagonisti, ma l’idea piacque così tanto ai fan che ben presto divenne un’ordinazione fissa del gruppo.

Mai gli attori e i commercianti si sarebbero aspettati ciò che venne dopo: entusiasti della particolare combinazione, i fan della serie iniziarono a ordinare Spaghetti Taco lanciando un prodotto sul commercio in America e altre parti del mondo. La notizia ottenne così tanta risonanza da finire anche sul New York Times, che le dedicò un articolo spiegando il fenomeno di massa.

10) Il record di share televisivo di iCarly

Nel corso delle sue sei stagioni iCarly ha ottenuto record su record diventando, come vi abbiamo detto più volte, uno dei prodotti più famosi di sempre su Nickelodeon.
Tra episodio pilota e secondo episodio la serie si portò a casa ascolti esorbitanti e il prodotto continuò a macinare record.

Tutto questo fino al famoso episodio “Ti ho salvato la vita” (iSaved Your Life), in cui Freddie viene investito per salvare Carly e lei si innamora di lui.

L’episodio ottenne un boom mediatico oltre ogni aspettativa, raggiungendo un totale di 11.16 milioni di spettatori la serata di apertura. Numeri da capogiro che la resero la puntata più vista di Nickelodeon sotto molti punti di vista e range di età.
Un record che la serie detiene ancora oggi, finendo nel complessivo solamente dietro ad All Grown Up, episodio speciale di Rugrats.

Inoltre ha regalato alla serie il posto come il prodotto televisivo con più ascolti in media nella storia di Nickelodeon, cementando la serie anche nelle vette della rete televisiva e non solo nei nostri cuori.

Scritto da Luca Siracusa

20 anni anagrafici, 80 percepiti. Sguardo critico ai tecnicismi e cuore di pietra; se qualcosa ha fatto piangere me, farà sicuramente crollare voi! Il membro del cast più anziano è quasi sicuramente il mio preferito, se interpreta un ruolo politicamente scorretto ancora di più.
Se mi cercate sono nel mio ufficio a mangiare muffin

the last of us

Cosa dobbiamo aspettarci da The Last of Us, la nuova serie di HBO tratta dal videogame

10 attrici delle Serie Tv che sono invecchiate benissimo