in ,

La terza stagione di How I Met Your Mother rimette in gioco le carte preparandoci alla svolta

How I Met Your Mother continua con il suo racconto e Luke e Penny non ne potranno davvero più di stare seduti su quel divano ad ascoltare il vecchio Ted farneticare.

Però in questa stagione comincia ad apparirci chiara la meravigliosa interconnessione tra gli eventi: diventa sempre più evidente quanto tutto sia tremendamente necessario per andare a completare quell’enorme puzzle della vita di Ted Mosby.

Tutto comincia circa tre mesi dopo la fine della relazione tra Robin e Ted. Lentamente i nostri due personaggi hanno cercato di adeguarsi alla loro nuova condizione di single percorrendo tutte quelle tappe fondamentali del post rottura, mentre Lily e Marshall si godevano la loro luna di miele e Barney cercava di trascinarsi Ted dietro in qualche folle avventura.

La terza stagione di How I Met Your Mother

Così Ted si fa crescere la barba, mentre Robin si porta a casa Gael dall’Argentina. Odio. Come può Robin stare con un tipo del genere? Ovviamente durerà giusto il tempo in cui i nostri amici impareranno a pronunciare il suo nome e Ted deciderà in preda all’alcol di tatuarsi una farfalla sul fondo schiena, ma per Mandy Moore questo e altro.

La terza stagione di How I Met Your Mother

Certo è che Ted la sua piccola soddisfazione se la riesce anche a prendere nei confronti di Gael, e a noi comincia a venire il dubbio che il bell’architetto non sia niente male sotto le coperte. In ogni caso i due cercano di rimanere amici nonostante la relazione e la conseguente rottura, ma come tutti noi ben sappiamo, o quanto meno possiamo immaginarci, non è per niente facile. How I Met Your Mother ancora una volta ci stupisce rappresentando fedelmente alla realtà quelle che sono le fasi post rottura quando si vuole rimanere amici, nella prospettiva ottimistica in cui ci si riesca ovviamente. Semplicemente l’amicizia è qualcosa di spontaneo, inevitabile, che non si può programmare o limitare, semplicemente succede e grazie a Dio noi non ci possiamo fare niente.

La terza stagione di How I Met Your Mother

E il sesso tra ex rimane un’incognita: rassegnatevi.

In ogni modo le follie post rottura sono necessarie, a volte ci si butta in una relazione seria senza pensarci due volte, a volte invece si passano tutta una serie di avventure per cercare di distrarsi, in ogni caso è sempre meglio evitare di tatuarsi farfalle sulla schiena o cose del genere. Sebbene se Ted non si fosse tatuato quella tragicomica farfalla probabilmente il suo destino sarebbe stato molto diverso, tanto diverso quanto se non avesse partecipato alla festa di San Patrizio così come aveva programmato.

non-ce-domani

La serata del “Non c’è domani” è un altro tra i fondamentali pezzetti di quel puzzle gigantesco che si andrà a comporre nell’arco delle nove stagioni di How I Met Your Mother.  In un qualche modo le leggi karmiche vengono capovolte, e tutto sembra permesso al nostro Ted, ma solo per questa notte. Il domani inevitabilmente arriva, e con lui le conseguenze di una delle più folli serate del protagonista. Cercando il cellulare disperso, Ted si ritroverà tra le mani qualcosa di infinitamente più prezioso: l’ombrello giallo.

La terza stagione di How I Met Your Mother

Nel frattempo abbiamo scoperto che Lily è una degna seguace di I Love Shopping, indebitata fino alle mutande, che Marshall cede alle lusinghe del dio Denaro e che la loro casa, acquistata con i risparmi di una vita, non solo non è infestata da un soldato della guerra civile ma fa anche invidia alla Torre di Pisa, per quanto la slitta da appartamento sia un’invenzione degna di brevetto.

La terza stagione di How I Met Your Mother

Ma i punti fondamentali di questa stagione sono due. Il primo ammetto che mi ha lasciato a bocca aperta: Barney e Robin. Va bene che lei era depressa per il cosillo canadese, va bene che lui… forse aveva bevuto troppo? Mah! In ogni caso hanno fatto ‘na cazzata, senza troppe giustificazioni. Ma una volta che il danno è fatto non si può fare altro che prendersi le responsabilità delle proprie azioni, anche se ogni tanto non basta chiedere scusa.

La terza stagione di How I Met Your Mother

Barney ha infranto il brocode, di cui veniamo a conoscenza qui per la prima volta, e ben poco Marshall può fare per mettere in pace l’anima dell’amico. Ha tradito Ted e non può vivere nella menzogna. Per una confessione o per l’altra Ted lo viene a sapere e per quanto possa perdonare Robin non può accettare che il suo migliore amico, suo fratello, l’abbia tradito. Sarà necessario un incidente d’auto e qualche osso rotto per rimettere tutto al proprio posto.

La terza stagione di How I Met Your Mother

L’altro punto fondamentale è Stella. Ammetto che a me non è mai piaciuta e mai mi piacerà, ma i gusti sono gusti dopotutto. In ogni caso Ted si getta a capofitto, ha deciso che deve essere lei la donna giusta, forse non ha più voglia di aspettare, e se anche avesse avuto qualche dubbio quel fantomatico “incidente” gli ha reso tutto talmente chiaro da sentirsi pronto per il gran finale. Ma è davvero amore tutto questo? Ai lettori l’ardua sentenza.

In ogni modo mi sento di dire che questa sia una stagione di passaggio, venti episodi di connessione, in cui niente viene definito ma semplicemente messo in gioco, preparando il campo per un’epifania che deve ancora aver la possibilità di realizzarsi.

La terza stagione di How I Met Your Mother

Sin dalla rottura tra Robin e Ted, vediamo i personaggi continuare a giocare sul grande campo della vita, vagando a destra e manca senza mai davvero prendere una decisione, ma imparando dal passato ed anzi affondando proprio in quegli errori per meglio imparare la lezione, per capire quanto effettivamente ne valga la pena di sbagliare, poiché certi sbagli a volte non solo sono davvero divertenti, ma spesso anche tremendamente necessari.

E così riassumerei la terza stagione di How I met Your Mother come un ponte, il cui momento di punta è racchiuso in quell‘ultimo episodio. È come se Barney e Ted, attraverso l’incidente, avessero compreso che forse avevano finalmente trovato il luogo dove fermarsi dopo tutto il loro vagare.

La terza stagione di How I Met Your Mother

E alla fine si può solo continuare a scappare o fermarsi ed imparare qualcosa.

Leggi anche – Barney Stinson, l’altra faccia del leggendario

Leggi anche – How I Met Your Mother: la prima stagione ci ha introdotto in un loop

Written by Sara Di Cerbo

C'è chi legge perché in cerca del proprio sogno, mentre chi scrive lo fa perchè ama regalare sogni. Dal canto mio faccio il possibile: scrivo da quando ne ho memoria, ho pubblicato il primo di (spero) molti romanzi nel 2015, frequento un'università senza speranza e mi cullo tra libri, film ed ovviamente meravigliose Serie Tv. Dopotutto un nerd è qualcuno che non ha paura di rimanere indietro rispetto al resto del mondo, se questo vuol dire continuare ad inseguire la propria passione.

20 (+1) curiosità su The Big Bang Theory

Shameless

Tra felicità e tristezza, Shameless si prepara al boom finale