in

Che ruolo avranno le cripte di casa Stark nell’ultima stagione di Game of Thrones?

game-of-thrones

Solo qualche giorno fa è stato rilasciato il teaser trailer dell’ottava e ultima stagione di Game of Thrones, in onda dal 14 aprile. Il breve video ha riportato i fan all’inizio della serie. Jon, Sansa e Arya si trovano nelle cripte della famiglia Stark a Grande Inverno. Nonostante i diversi dettagli presenti nel teaser (qui ne trovate un’analisi), è stata proprio questa precisa ambientazione a spingere diversi fan a sviluppare nuove teorie.

Le cripte non possono essere un luogo casuale: che ruolo avranno nell’ottava e ultima stagione di Game of Thrones?

Game of Thrones

Le cripte di casa Stark hanno sempre avuto una certa importanza per la serie. Sono molto più grandi del castello, nascondono un’atmosfera misteriosa e antica in cui riposano diverse generazioni degli Stark. Diversi personaggi nei libri le hanno viste in sogno (Jon, Bran, Melisandre).

Sono un luogo ricorrente sin dal primo episodio e non possono che essere essenziali per la conclusione della serie. Ecco quali sono le teorie che i fan hanno sviluppato relative al ruolo delle cripte nell’ottava stagione di Game of Thrones.

I DRAGHI A GRANDE INVERNO

game of thrones

Potrebbe essere difficile da credere, ma sembra che ci siano delle prove dell’esistenza dei draghi a Grande Inverno. E il recente libro di George R.R. Martin, Fire and Blood, non ha fatto che rafforzare questa credenza: racconta infatti che secoli fa il drago Vermax ha lasciato alcune uova dentro le cripte.

A sostegno di questa teoria c’è anche il fatto che Grande Inverno è caratterizzata da una rara anomalia geografica: vi sono delle sorgenti calde che, secondo alcune leggende, vengono scaldate da un drago rinchiuso nelle cripte. Queste sorgenti sono anche in due altre località: Valyria, l’antica città dei Signori dei Draghi, e Roccia del Drago, luogo dei Targaryen. I grandi maestri credono che i draghi possano nascere solo vicino a queste sorgenti calde.

Written by Silvia Villa

Di giorno sono una studentessa a cui piace leggere, viaggiare e (occasionalmente) scrivere. Adoro il mare, il buon cibo e il caffè! Alla fine della giornata non sono nè serial killer nè supereroina, ma entro nel bellissimo mondo delle Serie Tv nei panni di una Tv Series Addicted!

Sherlock

Lo strano motivo per cui la madre di Benedict Cumberbatch pensava non fosse adatto per interpretare Sherlock

Sex Education

Sex Education rivoluziona il concetto di nudità. E non è una questione di sesso