in ,

I punti di forza di Emilia Clarke

Emilia Clarke, indiscussa protagonista di Game of Thrones nei panni di Daenerys Targaryen. Madre dei draghi, regina di Mereen, la non-bruciata e moltissime altre cose.

Potremmo mai immaginare un’altra attrice nei suoi sontuosi panni?

Assolutamente no. Solo lei avrebbe potuto dare una simile caratterizzazione e un senso e un’anima a questo personaggio così importante.

E perché? È presto detto.

1) L’altezza


Non sto scherzando: Emilia Clarke ha dalla sua il fatto di non incontrare i comuni canoni  di bellezza classica hollywoodiana. Diciamolo senza tanti giri di parole: lei è bassissima, appena 157 cm. Ma quello che per molti potrebbe essere un punto a sfavore, per lei è una nota di merito. D’altronde si dice che la botte piccola contiene il vino buono”, giusto? Prima di tutto perché può girare scene d’amore con Kit Harington anche indossando un minimo di tacchi. Ma non solo, la sua statura bassa la rende credibile nei panni di Daenerys: apparentemente fragile ma in realtà fortissima, caparbia, indistruttibile.

Una ragazzina all’inizio sottomessa, spaventata, che ha subito di tutto, ma col passare del tempo è riuscita a conquistare fiducia in sé e un posto nel mondo. Anche in quello spietato di Game of Thrones.

Voglio dire, è uscita indenne da un incendio che ha sterminato i grandi capi Dothraki… c’è altro da aggiungere?

Written by Bruna Martinelli

Laureata in lingue e letterature straniere, impiegata, moglie e mamma felice. Appassionata di serie tv, viaggi, musica, cucina. Scrivo di tutto, da sempre, per tutti. Non prendetemi mai sul serio, non lo sono quasi mai.

The Big Bang Theory

La classifica degli attori delle Serie Tv che finora hanno guadagnato di più in televisione

Daredevil

Il trailer di Daredevil 3 dice addio a Matt Murdock, saluta il ‘diavolo’ e un leak svela la data