in

Perché i nostri Friends si sedevano sempre negli stessi posti del Central Perk

Friends

Prendete il peggior baretto del paesino più sperduto del mondo e pensate ad una cosa: quante probabilità ci sono di riuscire a sedervi sempre nello stesso posto per dieci anni di fila? Pochissime, quasi nulle. Eppure, paradossalmente, a New York è possibile. Persino se si parla di una caffetteria centralissima, frequentata ogni giorno da diverse centinaia di persone. Persino al Central Perk, storico punto di ritrovo dei nostri Friends.

Ci avevate mai fatto caso? I posti col divanetto e le relative poltroncine erano indubbiamente i più ambiti del locale, ma Rachel, Ross, Monica, Chandler, Phoebe e Joey riuscivano sempre ad accaparrarseli. Fosse cascato il mondo, loro si sarebbero seduti comunque lì. E nelle rarissime occasioni in cui non è capitato è successo davvero di tutto. Anche un’improbabile guerra tra bande. Ma perché?

Friends

La risposta è molto semplice e prescinde dalle ovvie esigenze scenografiche: i posti erano riservati. Così come in How I Met Your Mother Carl lasciava libero il solito tavolo del MacLaren’s per Ted, Barney, Lily, Marshall e Robin, clienti fedelissimi e strepitosi consumatori, Gunther faceva altrettanto nel Central Perk. Lo dimostra la targhetta con su scritto “reserved”, spesso in evidenza nel tavolino e inquadrata in svariati episodi di Friends, e lo conferma il calcolo delle probabilità di cui abbiamo prima: non c’erano alternative. Altrimenti sarebbe stato quasi impossibile.

Friends

Non è tutto. Perché i posti migliori del locale venivano riservati sempre a loro? È innegabile: consumavano una quantità impressionante di caffè, tanto da far pensare che Friends non fosse altro che un’infinita campagna pubblicitaria di Starbucks, ma si può davvero pensare che fossero gli unici clienti fedeli del Central Perk? No, sarebbe assurdo. La spiegazione è un’altra. È possibile che i ragazzi non abbiano mai richiesto i posti riservati: potrebbe essere frutto di un’iniziativa del povero Gunther.

Secondo quanto sostenuto da diverse teorie, il proprietario della caffetteria, notoriamente innamoratissimo di Rachel, lasciava liberi divanetto e poltrone per far sedere la sua amata nel posto che preferiva ed averla sempre vicina, ad un passo dal bancone. Insomma, si trattava del tentativo disperato di un ragazzo timido, incapace per dieci anni di fare una vera dichiarazione d’amore, arrivata solo nell’ultimo episodio di Friends. Ma lei non se n’è mai resa conto, a differenza di tutti gli altri. E ha approfittato inconsapevolmente della situazione. Alla faccia degli altri clienti.

LEGGI ANCHE – Friends – Il futuro di Monica e Chandler era stato “spoilerato” nella terza stagione 

Passate anche dagli amici di Le migliori frasi di f.r.i.e.n.d.s

 

Written by Antonio Casu

Divulgatore seriale serio, serioso e ironico, ma senza il sex appeal di Alberto Angela.

I 30 errori/buchi di trama più macroscopici in 30 Serie Tv diverse

paso adelante

Perché Paso Adelante ci piaceva così tanto