Home » Dexter » La poliedrica carriera di John Lithgow, da Trinity di Dexter a Jerry in How I Met Your Mother

La poliedrica carriera di John Lithgow, da Trinity di Dexter a Jerry in How I Met Your Mother

John Arthur Lithgow, nato nel 1945 sotto il segno della Bilancia, ha prestato il volto a numerosi e iconici personaggi, ma noi serial addicted lo ricordiamo principalmente per i suoi ruoli in How I Met Your Mother e Dexter. Si tratta invero di due personaggi diametralmente opposti, da un lato Jerome “Jerry” Whittaker, padre biologico del legend… wait for it… dary Barney Stinson di How I Met Your Mother, e dall’altro l’enigmatico e spietato villain Arthur Mitchell aka Trinity Killer in Dexter, che sta per ritornare con la tanto attesa nona stagione il cui cast non smette di regalare sorprese.

Ma Trinity e Jerry rappresentano solo una piccola parte della carriera di John Lithgow, che spazia dall’arte drammatica alla musica, passando per la scrittura.

Arthur "Trinity" Mitchell
Trinity – Dexter

John Lithgow, infatti, respira l’arte sin da piccolo: la madre, Sarah Jane Price, era un’attrice mentre il padre, Arthur Lithgow, un produttore e direttore teatrale. John si laurea nella prestigiosissima Università di Harvard a pieni voti e proprio negli anni universitari, dopo aver preso parte ad alcune rappresentazioni teatrali universitarie, decide di dedicarsi alla recitazione.

Debutta a Broadway con la commedia Lo Spogliatoio, che gli vale un Tony Award e un Drama Desk Award. Nel 1976 recita al fianco di Meryl Streep in A Memory of Two Mondays e, negli anni successivi, ottiene altre due candidature ai Tony Award.

John non tarda a farsi conoscere e apprezzare anche nel mondo del cinema, nel 1983, infatti, ottiene una candidature agli Oscar come migliore attore non protagonista per la sua interpretazione di Roberta Muldoon nella pellicola Il mondo secondo Garp, e una seconda candidatura nel 1984 nella stessa categoria, grazie al ruolo di Sam Burns in Voglia di tenerezza. Grazie a queste pregevoli interpretazioni John è stato scritturato per moltissimi altri ruoli nel mondo del cinema, tutti molto diversi tra di loro, a riprova dell’incredibile versatilità dell’attore.

Sempre nel 1983, John Lithgow conquista anche il piccolo schermo, vincendo un Emmy con l’interpretazione del Dr.Huxley, nella miniserie The Day After.

John Lithgow
John Lithgow

La scia di successi continua con la vittoria dell’Emmy come Miglior attore non protagonista in una serie drammatica con la serie Storie Incredibili, oltre ad altre due candidature agli Emmy per Resting Place (1986) e My Brother’s Keeper (1995).

Tuttavia, a consacrare definitivamente John Lithgow è sicuramente il fortunato ruolo di Dick Solomon, capitano dell’incredibile e bizzarra famiglia Solomon nella sitcom Una famiglia del terzo tipo, targata NBC e andata in onda dal 1996 al 2001. Grazie a questa serie Lithgow vince la bellezza di tre Emmy (1996, 1997 e 1999), ottenendo addirittura una candidatura per ognuna delle sei stagioni della serie.

Ma John Lithgow non si è accontentato di sbaragliare la concorrenza nel mondo della recitazione, e nel 1999 ha effettuato il suo debutto nel mondo della musica, con il suo primo album per bambini. Nel 2002 affianca alla sua passione per la musica anche quella per la scrittura, pubblicando un libro per bambini intitolato The Remarkable Farkle McBride, accompagnato dal suo secondo disco Farkle and Friends.

Nel 2002, inoltre, John aggiunge un ulteriore Tony al suo scaffale dei premi, grazie alla sua interpretazione di J.J. Hunsecker nell’adattamento di Piombo Rovente.

John Lithgow
John Lithgow

Negli anni seguenti John prosegue la sua carriera sia in televisione che nella musica: pubblica il suo terzo album per bambini nell’estate del 2006 e si cala nei panni di presentatore televisivo con il programma Paloozaville.

Ma è nel 2009 che John mette in luce ancora una volta le sue incredibili doti attoriali, con il ruolo di Trinity nella quarta stagione di Dexter. Un ruolo di difficilissima interpretazione, ma che grazie alla performance di Lithgow è diventato senza dubbio uno dei villain più iconici della storia delle serie tv. Non a caso il ruolo gli è valso un Golden Globe nel 2010. I fan della serie, infatti, sono andati in visibilio alla notizia che John Lithgow sarà parte del cast dell’attesissima nona stagione di Dexter, per vestire nuovamente i panni del terrificante Trinity Killer.

Con una carriera del genere non poteva che essere lui il padre leggendario di Barney Stinson, l’inguaribile donnaiolo di How I Met Your Mother. Tra il 2016 e il 2019, inoltre, Lithgow interpreta in maniera magistrale il Primo Ministro inglese Winston Churchill nell’acclamata serie tv The Crown, targata Netflix.

Notevole è anche la sua carriera da scrittore nell’ambito della letteratura per l’infanzia. John Lithgow, infatti, ha scritto più di una dozzina di libri ed è rientrato per ben due volte nella lista dei bestseller del New York Times, con i suoi due libri The Remarkable Farkle McBride e Marsupial Sue.

Insomma, dal cinema alla TV, passando per la radio e per gli scaffali di una libreria per bambini, John Lithgow è certamente uno dei personaggi più talentuosi e poliedrici del mondo artistico. D’altronde, vi sfido a trovare qualcuno che riesca a interpretare così bene uno degli assassini più famosi della TV, come Trinity di Dexter, mentre è intento a scrivere un’allegra storia per bambini.

LEGGI ANCHE – Dexter 9, John Lithgow nel cast dei nuovi episodi: sarà di nuovo Trinity Killer!