Vai al contenuto
Home » Breaking Bad » I 20 colpi di scena più geniali nella storia delle Serie Tv

I 20 colpi di scena più geniali nella storia delle Serie Tv

Attenzione: evitate la lettura se non volete imbattervi in spoiler su Breaking Bad, Game of Thrones, The Boys, The Walking Dead, Friends, Scrubs, Lost, How I Met Your Mother, Dark, Twin Peaks, Sherlock, Westworld, Mr. Robot, I Simpson, Squid Game, Misfits, Better Call Saul, Peaky Blinders, Invincible e The Big Bang Theory

Chiamateli plot twist, chiamateli mindf**k. Chiamateli come volete, ma nella storia delle Serie TV ci sono alcuni titoli che sono diventati noti non solo per la loro ottima qualità, per il loro incredibile cast o per la loro trama coinvolgente. Ci sono delle Serie TV che attraverso una singola scena riescono a prendere lo spettatore in contropiede, lasciandolo ammutolito, sconvolto. Lost – frutto della mente contorta di quel genio di J.J. Abrams – per esempio ha fatto del plot twist e dei colpi di scena il suo cavallo di battaglia, minando la trama di capovolgimenti, intrecci incredibilmente contorti e rivelazioni più che improbabili. Se invece vogliamo fare un salto in avanti e guardare ai colpi di scena che più ci hanno segnato, non possiamo non citare, ad esempio, capolavori come Breaking Bad o Dark, che hanno fatto della complessità di intreccio narrativo il loro punto di forza.

La classifica che segue, incredibilmente ricca di spoiler, passa in rassegna solo alcuni dei migliori colpi di scena a cui le Serie TV ci hanno abituato e coinvolge tanto serie datate come Twin Peaks e Breaking Bad, quanto serie ancora in via di sviluppo come The Boys e Better Call Saul.

1. Le Nozze Rosse (Game of Thrones, 3×09)

Game of Thrones
Episodio 3×09

Iniziamo col botto. La grande opera di George R.R. Martin prima e il lavoro di trasposizione svolto da David Benioff e D.B. Weiss poi, ci hanno abituato a non dare mai nulla per scontato. Mai nessuno ci aveva fatto percepire come nessun personaggio fosse davvero indispensabile per il creatore di Game of Thrones. Tra tradimenti, relazioni incestuose e morti inaspettate, quella delle Nozze Rosse è senza ombra di dubbio la scena più cult dell’intera serie.

Per chi inspiegabilmente non dovesse ricordarsi a quale scena facciamo riferimento, cerchiamo di riassumerne brevemente gli eventi sconvolgenti: Le Nozze Rosse è il nome che viene dato al violentissimo massacro della Casa Stark avvenuto per ordine di Walder Frey e in cui persero la vita, oltre a tantissimi guerrieri, il Re del Nord Robb Stark e la madre Catelyn Stark. La ragione dietro ad un atto talmente efferato ed estremo era il tradimento del patto matrimoniale che Robb Stark aveva stretto con la stessa Casa Frey.

2. Trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato (Breaking Bad, 5×05)

Breaking Bad
Breaking Bad, Episodio 5×05

Breaking Bad è un capolavoro, e questo è cosa risaputa. Di colpi di scena architettati dal genio di Vince Gilligan ne abbiamo visti tanti, incredibilmente intensi e sconvolgenti.

Con Breaking Bad prima e Better Call Saul poi, Vince Gilligan è riuscito a creare un universo ricco di storie e mistero in cui proiettare lo spettatore.

In riferimento all’universo di Breaking Bad, quello di cui vogliamo parlare oggi è forse uno dei più inaspettati e traumatizzanti colpi di scena che Breaking Bad ci abbia mai mostrato. Ci riferiamo al momento in cui Todd, con incredibile freddezza, spara ad un ragazzino capitato per caso davanti a lui, Jesse e Walter.

L’episodio seguente di Breaking Bad, mantenendo lo stesso grado di dramma ed intensità, si apre mostrandoci il momento in cui Jesse, Mike, Todd e Walter decidono di rimuovere ogni prova dell’accaduto sciogliendo il ragazzino nell’acido insieme alla sua moto.

3. Victoria Neuman: da paladina della giustizia a villain(The Boys, 2×08)

The Boys, tra le serie più amate del momento, è nota per la sua violenza gratuita e per la crudità di alcune delle sue scene. Tra queste, non possiamo non menzionare il momento in cui, durante l’udienza del congresso ottenuta dalla Neuman in merito all’utilizzo del Compound V da parte della Vought, assistiamo ad un vero e proprio bagno di sangue.

The Boys
Episodio 2×07

È però soltanto nel finale di stagione che veniamo a scoprire l’improbabile artefice di questo massacro: Victoria Neuman, la paladina della giustizia che aveva deciso di dichiarare guerra alla Vought e al suo impero di Super è in realtà una super a sua volta, in grado di far esplodere i suoi bersagli a proprio piacimento. Ne abbiamo la conferma proprio nei minuti finali, quando assistiamo all’ennesima esplosione: questa volta, a morire, è Alistair Adana, il leader della setta della Chiesa della Collettività. Ogni dubbio in merito all’artefice di una tale carneficina è infatti dissolto quando, nella scena subito successiva, ci viene mostrata una Neuman dagli occhi spiritati subito fuori alla residenza di Adana.

4. “È stata colpa tua, non mia!” (The Walking Dead, 2×12)

The Walking Dead è una serie che, nel bene e nel male, ha segnato il mondo delle serie TV e il modo di fare serialità in generale. La scena in questione ci riporta però agli inizi della storia, e riguarda l’inevitabile rottura tra Rick e il suo partner, Shane. Quest’ultimo – inizialmente in buona fede – aveva infatti deciso di proteggere Lori e il piccolo Carl per conto del suo amico e collega, finendo però per innamorarsi della moglie di Rick e, più in generale, di una famiglia che non gli apparteneva. È infatti da questo momento in poi che il rapporto tra i due intraprende un costante e inevitabile processo di deterioramento. Il climax è raggiunto proprio nel momento in cui Shane decide di architettare l’omicidio di Rick attraverso l’utilizzo di un diversivo, finendo però per essere pugnalato a morte da un Rick visibilmente scosso dall’atto appena commesso.

The Walking Dead
Episodio 2×12

“Vuoi uccidermi a sangue freddo? Sc***rti mia moglie? Farti chiamare dai miei figli “papà”? I miei figli! È questo che vuoi? Quella vita non varrebbe niente per te. Ti conosco: non potresti vivere con il rimorso.

“Che ne sai con cosa posso convivere. Non hai idea di cosa posso sopportare, di quello con cui convivo. […] Coraggio amico, estrai la pistola. […] Pensavo che tu non fossi più un bravo ragazzo. Non è quello che hai detto? Anche qui, in questo momento, non combatterai per loro. Sono un padre migliore di te, Rick. E sono un marito migliore per Lori perché sono un uomo migliore di te, Rick. Io posso farcela e combatterò per esserlo. Sei tornato tu e hai distrutto qualsiasi cosa. Tua moglie è a pezzi. Tuo figlio è debole. Non hai la minima idea di come risolvere la situazione”.

5. Rach.. ehm, Emily (Friends, 4×24)

Friends
Episodio 4×24

Forse uno dei colpi di scena più noti di tutto il panorama seriale, quello del nome sbagliato pronunciato da Ross sull’altare è sicuramente il plot twist per eccellenza all’interno di Friends. È infatti nel finale della quarta stagione che assistiamo al momento in cui Ross, in procinto di sposarsi con Emily, finisce per pronunciare il nome sbagliato, riaprendo così la storia – mai in realtà chiusa – tra lui e Rachel e chiudendo definitivamente il suo percorso assieme ad Emily.

6. “Dove crede che siamo?” (Scrubs, 3×14)

Scrubs
Episodio 3×14

È cosa risaputa come Scrubs abbia l’incredibile capacità di miscelare con equilibrio scene dal forte impatto emotivo con scene estremamente divertenti ed esilaranti. L’episodio in questione però esula da questo equilibrio, portando lo spettatore a percepire con incredibile maestria il dolore di una perdita attraverso gli occhi di qualcuno che non è disposto ad accettarla. E così assistiamo al momento in cui Perry Cox non può fare altro che fare i conti con la morte del suo amico Ben, nonché fratello dell’ex moglie Jordan. Il colpo di scena fa evidentemente leva sulla negazione come prima fase nell’elaborazione di un lutto: Per tutta la puntata, il Dr. Cox – e noi con lui – è convinto di dover festeggiare il primo compleanno di suo figlio. Solamente alla fine dell’episodio veniamo a sapere dell’inesistenza di alcuna festa, ma di essere in realtà al funerale di Ben. Le immagini finali, strazianti, ci mostrano un Perry Cox in lacrime, circondato dai suoi cari.

7. “Not Penny’s boat” (Lost, 3×23)

Lost è sicuramente la serie TV per eccellenza quando si parla di colpi di scena, sconvolgimenti di trama ed eventi inattesi (se siete curiosi, leggete le 7 teorie più assurde che sono state fatte su Lost). Questa classifica potrebbe tranquillamente contenere solamente colpi di scena legati all’opera di J.J. Abrams, ma ci limiteremo a citarne solamente uno forti della consapevolezza che, in quanto a plot twist, è sicuramente tra i più sconvolgenti. Stiamo ovviamente parlando del messaggio che Charlie decide di scrivere sul palmo della sua mano, proprio prima di seguire il suo destino e sacrificarsi per i suoi compagni.

Lost
Episodio 3×24

Charlie, catturato a bordo della base subacquea del Progetto DHARMA denominata Lo specchio, riesce a venire a conoscenza del codice necessario a spegnere il congegno di disturbo delle comunicazioni – le note della canzone Good Vibrations dei Beach Boys – da una Bonnie in fin di vita. Messosi in contatto con Penelope, viene a scoprire di essere stato ingannato insieme al gruppo da Naomi. La nave a 80 miglia dalla costa non è la nave di Penelope, e Charlie lo comunica sacrificandosi e lasciando il messaggio scritto sul palmo della sua mano affinché Desmond possa leggerlo e comunicarlo al resto dei sopravvissuti.

8. Elementare, Watson (Sherlock, 2×03)

Sherlock Holmes
Episodio 2×03

Stratega per eccellenza, non potevamo non inserire in questa lista uno dei colpi di scena a cui ci ha abituato il genio di Sherlock Holmes. La scena in questione ci mostra la resa dei conti tra il detective e la sua nemesi, Moriarty, sul tetto di un palazzo nel centro di Londra. Messo al muro dal piano – quasi perfetto – di Moriarty, Sherlock sembra non avere altra scelta che saltare giù dal palazzo in modo tale da fermare i sicari pronti ad uccidere le uniche tre persone al mondo a cui lui tiene. È proprio alla fine di una conversazione concitata tra Watson e Sherlock che quest’ultimo decide di saltare sotto gli occhi dell’amico che, sconvolto, tenta inutilmente di soccorrerlo. Negli ultimi secondi dell’episodio ci viene però mostrato il detective in carne e ossa, inspiegabilmente vivo e illeso nonostante si sia stati spettatori della sua morte, a questo punto, apparente.

9. Al centro del labirinto (Westworld, 1×10)

Westworld Dolores 640x426
Episodio 1×10

Il finale della prima stagione di Westworld ci ha regalato tantissimi colpi di scena: dalla scoperta del legame tra William e L’uomo in nero, alla fuga di Maeve dal parco, alla scoperta della vera natura di Bernard. Ma il colpo di scena che abbiamo deciso di inserire all’interno di questa classifica non poteva che essere quello a cui assistiamo proprio negli ultimi minuti: il momento in cui il Dott. Ford rivela finalmente la sua ultima sceneggiatura per Westworld, nonché l’incredibile plot twist in cui ci viene mostrata una Dolores intenzionata a ripetere lo stesso massacro di cui si era macchiata anni prima, uccidendo a sangue freddo il creatore del parco.

10. La ragazza con l’ombrello giallo (How I Met Your Mother, 9×24)

Morte Tracy How I Met Your Mother
Episodio 9×24

L’avevamo aspettata per anni, l’avevamo immaginata, avevamo costruito teorie sul futuro di Ted, sulla ragazza con l’ombrello giallo. Il finale di How I Met Your Mother è stato criticato per tantissimi suoi aspetti. Noi possiamo essere d’accordo o meno su molte di queste critiche, ma di certo non si può criticare la dolcezza di una relazione come quella tra Ted Mosby e Tracy McConnell. Il colpo di scena, che ha straziato il cuore di chiunque sia arrivato alla fine di una storia lunga oltre nove anni, riguarda in questo caso la tragica ironia della vita: ci riferiamo alla prematura morte della moglie di Ted, ad una storia d’amore che il nostro protagonista aveva cercato e voluto con tale determinazione e speranza ma a cui ha dovuto rinunciare. Ted non potrà invecchiare con la sua Tracy, strappata troppo prematuramente dalle sue braccia. La storia che Ted racconta ai suoi figli ha perciò lo scopo di ricercare la loro approvazione affinché lui provi di nuovo ad essere felice, questa volta, con la sua Robin. La donna nel posto giusto, sempre al momento sbagliato.

11. La prigione nella prigione (Mr. Robot, 2×07)

Mr. Robot
Episodio 2×07

Mr. Robot, il capolavoro di Sam Esmail, ci ha abituato trame fitte e intricate i cui grovigli vengono spesso sciolti attraverso l’utilizzo di colpi di scena incredibilmente efficaci, capaci di sconvolgere lo spettatore. Questo è senza dubbio il caso dell’episodio ep.2.5_stretta-di-man0.sme in cui veniamo a conoscenza di una realtà sconvolgente: Elliot non è mai tornato a casa della madre. Il suo loop costruito alla perfezione non è il frutto di una routine maniacale, ma tutt’altro. Il suo ritorno a casa si scopre infatti essere l’ennesimo costrutto della sua mente, una reazione di autodifesa che si innesca nel momento in cui viene arrestato e chiuso in prigione.

Il controllo a volte può essere un’illusione. Ma qualche volta serve un’illusione per ottenere il controllo. La fantasia è un modo facile per dare un significato al mondo. Per ammantare la nostra dura realtà in una confortevolezza di fuga. Dopotutto, non è quello il motivo per cui ci circondiamo di così tanti schermi? Così possiamo evitare di vedere. Così possiamo evitarci. Così possiamo evitare la verità. Mi dispiace per non averti detto tutto, ma mi serviva in modo da sentirmi meglio. Per favore, non restare arrabbiato troppo a lungo, sarà l’ultima volta che ti nascondo qualcosa. Lo prometto. So cosa stai pensando e no, non ti ho mentito. Tutto ciò è davvero accaduto. Era solo il mio modo per accettarlo. Ma ora mi piacerebbe che ci fidassimo di nuovo l’uno dell’altro. Stringiamoci la mano.

12. Chi ha sparato al signor Burns? (I Simpson, 6×25/ 7×01)

I Simpson
Episodio 6×25

Con singoli episodi autoconclusivi e una struttura narrativa spezzettata, è raro che all’interno di una Serie TV come I Simpson si possano individuare colpi di scena particolarmente eclatanti. Fa eccezione, senza il minimo dubbio, la puntata Chi ha sparato al Signor Burns in cui l’autocrate e proprietario della centrale nucleare di Springfield Montgomery Burns viene quasi ucciso dopo una contestazione al municipio. Il colpo di scena – reso ancora più interessante dagli sceneggiatori per la scelta di dividere la puntata in due, a cavallo tra il finale della sesta stagione e la prima puntata della settima – riguarda infatti proprio l’aggressore, il più insospettabile a cui si possa pensare. È soltanto negli ultimi minuti dell’episodio che veniamo a scoprire, proprio dallo stesso Signor Burns, come l’aggressore fosse in realtà Maggie Simpson.

13. 001 (Squid Game, 1×09)

Quello che Seong Gi-hun, insieme agli altri 455 giocatori di Squid Game, ha dovuto passare è fuori da ogni immaginazione. La serie più vista in assoluto su Netflix ci ha regalato, sul finale di stagione, uno dei colpi di scena più imprevedibili e sconvolgenti in assoluto. L’architetto, la mente contorta dietro il gioco sadico di cui siamo stati protagonisti, non è altro che l’anziano Oh Il-Nam, il giocatore #001.

Squid Game
#001

Sul finale di stagione vediamo infatti lo svolgersi di una concitata conversazione tra il protagonista e il vecchio anziano. Seong Gi-hun, uscito vincitore dallo Squid Game, si ritrova faccia a faccia con il suo carnefice:

Lo sai che cosa hanno in comune una persona senza soldi e una persona che, al contrario, ne possiede una quantità eccessiva? Lo sai?! Per loro la vita non è affatto divertente. Se possiedi troppo denaro non importa cosa compri, mangi o bevi. Alla fine diventa tutto molto noioso. A un certo punto, i miei clienti hanno iniziato a dirmi tutti la stessa cosa: che non provavano più alcuna gioia nonostante tutto il denaro che avevano. […] Che possiamo fare per rendere la vita più divertente?

14. Il potere di Nathan (Misfits, 1×06)

Misfits, una delle serie più seguite e controverse degli ultimi vent’anni, è diventata nota al grande pubblico grazie allo strano assortimento dei suoi protagonisti, della loro irriverenza e del loro linguaggio scurrile. Tra questi, a spiccare di più è sicuramente Nathan Young (Robert Sheehan), di certo il più particolare, nonché l’unico del gruppo a non aver manifestato alcun potere. Per ora.

Nonostante sia, come abbiamo già detto, l’unico di cui non abbiamo ancora scoperto il potere, il finale di stagione sembra non volerci svelare questo mistero: Nathan cade infatti dalla cima di un palazzo, morendo sul colpo. È solamente negli ultimi minuti del finale di stagione che apprendiamo come il suo potere sia in realtà proprio l’immortalità. Peccato che Nathan stesso apprenda di questo suo superpotere solo una volta dopo essersi risvegliato dentro una bara collocata diversi metri sottoterra.

Misfits
Episodio 1×06

15. “Ok. Ora parliamo” (Better Call Saul, 6×07)

La storia è ormai agli sgoccioli, e solo l’ultima puntata ci separa dalla conclusione di una delle migliori serie mai fatte. Vince Gilligan è riuscito a superarsi, e a superare un capolavoro come Breaking Bad anche grazie ad un comparto attoriale da fare invidia ai più grandi cast cinematografici. Ormai possiamo dirlo con certezza, Bob Odenkirk è un attore stratosferico. Di colpi di scena Vince Gilligan ce ne ha regalati molti negli anni, sia con Breaking Bad che con Better Call Saul. In merito al secondo, in questa classifica non potevamo non citare uno dei più recenti, inaspettati e sconvolgenti dell’intera storia, ovvero la morte di Howard Hamlin, freddato a bruciapelo da Lalo Salamanca per il solo motivo di essersi trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato, ubriaco e intenzionato ad un ultimo faccia a faccia, stanco di essere stato per anni la vittima preferita dei giochi di Kim e Jimmy. Un faccia a faccia che si è rivelato essere davvero l’ultimo.

Better Call Saul
Episodio 6×07

16. “Yours sincerely, Thomas Shelby ” (Peaky Blinders, 2×06)

Peaky Blinders è senza dubbio una delle serie di punta del catalogo di Netflix insieme a Breaking Bad e Better Call Saul. Il carisma di un personaggio come quello di Tommy è sicuramente tra le ragioni che hanno portato la serie ad ottenere un successo così ampio. Anche questa è una di quelle Serie che ci ha abituato ad aspettarci colpi di scena e sconvolgimenti di trama, facendoci restare sempre sull’attenti. Sul finale della seconda stagione assistiamo infatti a uno dei plot twist più eclatanti dell’intera storia: Thomas Shelby è costretto da agenti della corona a compiere l’omicidio del feldmaresciallo Russell, uccisione che avrebbe inevitabilmente portato allo scoppio della guerra civile irlandese. Gli ultimi minuti del finale di stagione ci mostrano un Tommy in pace con se stesso, che accetta la sua morte a braccia aperte nel bel mezzo di un campo incolto. La sua dipartita sembra ormai certa, quando uno dei tre uomini – un sicario che operava per conto di Churchill – che avrebbero dovuto portare a termine l’esecuzione decide di freddare gli altri due, salvando così Tommy.

Prima o poi, in un prossimo futuro, il Signor Churchill vorrà parlarti di persona, Signor Shelby. Ha un incarico per te. Ci faremo sentire.

Peaky Blinders
Episodio 2×06

17. Omniman?! (Invincible, 1×01)

Cosa resta da fare quando il più grande, amato e forte supereroe di sempre si rivela essere in realtà il Villain? La serie animata Invincible creata da Robert Kirkman si apre esattamente con questo incipit, chiudendo la prima puntata con uno dei colpi di scena più incredibili che si potessero immaginare: Omniman, il padre del giovane Mark Grayson nonché il più amato dei supereroi, si macchia inspiegabilmente di un massacro senza precedenti, uccidendo senza battere ciglio tutta la sua squadra. L’intera stagione ruoterà infatti sulla scoperta delle ragioni che lo hanno portato a commettere un atto di tale violenza, nonché sulla trasformazione del giovane protagonista in Invincible, il cui scopo sarà quello di proteggere la terra non solo dai nemici che tenteranno di invaderla, ma perfino dal suo stesso padre e dai suoi sogni di megalomania.

Invincible
Episodio 1×01

18. Chi ha ucciso Laura Palmer? (Twin Peaks, 2×07)

La domanda delle domande. Una domanda che ha infestato la mente di decine, centinaia di migliaia di spettatori in giro per il mondo. La storia narrata egregiamente da David Lynch all’interno del suo capolavoro Twin Peaks – prototipo di una serialità che sarebbe emersa solo decenni dopo – giunge al suo culmine proprio a metà della seconda stagione, in concomitanza con il ritrovamento dei resti del diario della giovane Laura Palmer, la reginetta del ballo trovata priva di vita sulla riva del fiume. Sulle pagine del diario viene infatti riconosciuto il nome di Benjamin Horne, che confessa di aver provato sentimenti per la giovane Laura. Nonostante Benjamin venga arrestato, i sospetti di Cooper ricadono, poco dopo, su Bob, un amico del padre che viene spesso citato all’interno del diario, nonché l’uomo che l’ha perseguitata. Bob è in realtà un fantasma, una creazione della psiche di Laura per non accettare la realtà: il suo violentatore era in realtà Leland Palmer, suo padre. Bob e Leland sono la stessa persona: agli occhi della giovane Laura il primo incarnava il male, il secondo, il bene.

Episodio 2×07

19. Mikkel è Michael (Dark, 1×05)

Dark ha fatto dell’intreccio il suo punto di forza. La storia che viene raccontata è infatti caratterizzata da un costante capovolgimento di trama, da scovolgimenti inaspettati, da plot twist improbabili. Lo spettatore non ha alcun appiglio, alcuna certezza. Tutto è collegato, tutto è plausibile all’interno dell’universo costruito da Baran bo Odar e Jantje Friese. Perciò, scoprire – attraverso la lettera letta da Jonas e Innes Kahnwald – che Mikkel e Michael siano in realtà la stessa persona si dimostra essere solo uno degli innumerevoli colpi di scena a cui la serie ci ha abituato.

Il 4 Novembre 2019 ho fatto un viaggio nel tempo, fino all’anno 1986. Il ragazzo del futuro restò lì, e col tempo diventò un uomo. Mikkel, diventò Michael. Senza sapere quale fosse il suo posto. Quando leggerai questa lettera, me ne sarò già andato. Sia come ragazzo, che come uomo. Spero che tu possa perdonarmi. Ogni cosa è collegata.

Mikkel/Michael

Dark
Episodio 1×05

20. La proposta di matrimonio di Sheldon Cooper (The Big Bang Theory, 10×24)

Un momento pazzesco, romantico, intenso, improvviso. Sheldon Cooper, dopo aver affrontato un percorso di crescita in The Big Bang Theory semplicemente straordinario, si ritrova distante da Amy e vicino a una donna che fa di tutto per conquistarlo. La sua reazione, una volta preso coscienza della situazione, è l’ultima che avremmo potuto immaginare: prende un aereo, corre dalla donna della sua vita, bussa alla sua porta e le chiede di sposarsi. Da un momento all’altro, in uno dei colpi di scena più geniali nella storia delle sit-com. Una conclusione straordinaria, la migliore possibile, per la decima stagione di The Big Bang Theory.

LEGGI ANCHE –Le 5 migliori Serie Tv simili a Breaking Bad