Vai al contenuto
Home » Better Call Saul » Ci sono 10 easter eggs in Better Call Saul che (probabilmente) non avete mai notato » Pagina 6

Ci sono 10 easter eggs in Better Call Saul che (probabilmente) non avete mai notato

Better Call Saul

8) Il porcellino di pelucheBetter Call Saul

Nel terzo episodio della seconda stagione di BCS notiamo un simpatico regalo che Mike fa alla sua nipotina. Si tratta del peluche di un porcellino rosa. Un dolce pensierino, non è vero? E anche molto utile come scopriamo in Breaking Bad. Quello stesso giocattolo sarà infatti usato da Mike come esca per distrarre un sicario assoldato per ucciderlo nell’episodio 5×02. Ehrmantraut sa sempre come ingegnarsi!

9) KenBetter Call Saul

Tutti noi ricordiamo la prima apparizione di Giselle e Viktor come alter ego di Jim e Kim. Siamo nella premiere della seconda stagione di Better Call Saul e un tronfio broker si atteggia in un pub. Con la consueta abilità Jim riesce a raggirarlo, grazie anche a una Kim fuori dagli schemi. Riescono così a estorcergli una costosissima bottiglia di tequila.

Ma quello stesso fastidiosissimo Ken noi lo conosciamo già dal quarto episodio della prima stagione di Breaking Bad. Walt si trova in banca per indirizzare un assegno al centro oncologico e lo strafottente figuro dà prova di tutta la sua pomposa e dozzinale boria. A distanza di qualche scena, però, Walt avrà l’occasione di rifarsi alla grande. E per l’ennesima volta Ken ha quel che si merita. Piccolo dettaglio: di che marca è la tequila? Zafiro Añejo, la stessa che nel decimo episodio della quarta stagione Gus Fring offrirà come dono ai boss del Cartello. Un’offerta decisamente poco… apprezzata!

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7