in ,

Bisognerebbe stare attenti a criticare 13 Reasons Why

ADOLESCENTI CHE SI COMPORTANO COME TALI

13 reasons why

Questa è forse la critica più ricorrente: si cerca di giustificare il bullismo subito da Hannah, affermando che i ragazzi di 13 Reasons Why si sono semplicemente comportati come si conviene alla loro età (ovviamente, tralasciando la parte dello stupro, che non c’entra con questo discorso!)

Bene, secondo me, questo è vero ma fino a un certo punto. Perché in fondo cos’hanno fatto? Uno di loro ha scattato una foto a una ragazza mentre scendeva con la gonna alzata da uno scivolo e ha fatto credere agli amici di esserci andato a letto e uno di questi amici ha inviato la foto a mezza scuola.

Poi un altro ragazzo (che non c’entra niente con i primi due) ha inserito Hannah in una lista sulle ragazze più ‘hot’ della scuola, inserendola come ‘miglior sedere’. Ma questa cosa – apparentemente innocente – ha portato un ragazzo a palparla tranquillamente e ha fatto sì che, più in generale, i ragazzi della scuola cominciassero a parlare di lei e a trattarla come una facile.

Questo è essere adolescenti? Anche. Ma è anche bullismo. Perché anche se Hannah non fosse poi stata stuprata, anche se non si fosse suicidata, si sarebbe portata i segni di quel bullismo per tutta la vita, proprio come sto facendo io e tanti altri come me. Perché essere adolescenti ed essere bulli sono due cose diverse, cerchiamo di ricordarcelo.

Scritto da Olimpia Petruzzella

Tra un'indagine con Sherlock Holmes e un viaggio e l'altro col Dottore, sono anche riuscita a laurearmi in Archeologia (River, grazie ancora per quella dritta... e per avermi presentato Euripide!) e fare un master in sceneggiatura alla Silvio D'Amico. Perché siamo tutti storie, alla fine. Ed è meglio farne una buona, no?

carmen sandiego

Carmen Sandiego verrà riportata in vita da Netflix: tutti i dettagli!

Glee

La seconda stagione di Glee dà inizio al tema della crescita e dell’accettazione di se stessi