in

5 personaggi delle Serie Tv che abbiamo odiato solo per colpa dei protagonisti

Ci sono personaggi di serie tv che sembrano esser stati scritti solo per essere odiati dai fan. Come altrettanti che, nonostante si macchino delle più aberranti azioni, non riusciamo a odiare in nessun modo. Infine altri che invece hanno subìto una sorte decisamente più ingiusta, cioè essersi guadagnati l’odio del pubblico principalmente in risposta all’amore provato dai fan per il protagonista. Di questa categoria potremmo citare i più disparati esempi, ma forse resta Aslaug, coprotagonista di Vikings, quello più eclatante.

La seconda moglie di Ragnar infatti si è trovata al centro di uno “scontro di interessi” con un vero colosso di Vikings, Lagertha. Personaggio tra i più amati della serie, e che i fan non hanno mai smesso di supportare in ogni situazione.

Vikings

E su questa scìa oggi vogliamo analizzare come e perché altri personaggi di rilievo del panorama televisivo siano caduti – loro malgrado – nella medesima condizione. Quella che li ha intrappolati – più o meno a vita – nelle immeritate maglie d’odio del pubblico a causa dello spropositato tifo fatto per il protagonista.

1) Julie Cooper (The O.C.)

La ricca moglie dell’alta borghesia di Orange County non ci viene presentata esattamente come un personaggio da amare. E infatti sono innumerevoli le ragioni per le quali è difficile farlo. Come altrettanti sono i personaggi che non smettono mai di sottolineare quanto insopportabile sia la signora Cooper-Nichol-quasi-di-nuovo-Cooper. Eppure il momento di ravvedersi arriva, come arriva la fase in cui se non è amore quello che si prova per Julie Cooper poco ci manca.

E in quella fase in cui finalmente si riesce a empatizzare con la madre di Marissa, ci si rende conto di quanto ingiusto sia stato il punto di vista di chi l’ha sempre odiata. Perché al netto di un’iniziale puzza sotto al naso e di una serie di azioni poco simpatiche, Julie Cooper resta un personaggio complesso e ben predisposto all’evoluzione. Sicuramente più di Marissa, sempre pronta a fare un passo avanti e dieci indietro per tutta la durata di The O.C. E che infatti è stata la causa principale per la quale abbiamo odiato Julie Cooper.

Forse anche con l’età, abbiamo tuttavia ottenuto la razionalità necessaria a capire quanto l’apparente insensibilità con cui Julie Cooper ha tentato la scalata sociale fosse frutto di un disperato bisogno di riscatto prima, e di salvaguardia delle proprie figlie dopo. E se si pensa a quanto Julie sia riuscita in più di un’occasione a metter da parte orgoglio e altri sentimenti per la famiglia, si resta scioccati da come Marissa Cooper ci abbia resi tutti un mega gruppo di cheerleader a suo sostegno.

Written by Cinzia Bevilacqua

Ad una realtà di numeri ne preferisco una fatta di lettere. Tuttavia sopravvivo con la prima, ma vivo della seconda.

Emily in Paris

Emily in Paris ha davvero esagerato con gli stereotipi sui francesi?

jane fonda

Jane Fonda, una vera Regina