in ,

#VenerdìVintage – 10 momenti in cui l’amicizia tra Ryan e Seth ci ha fatto emozionare

Ryan

Ryan e Seth. Quella coppia di amici che non ti stancheresti mai di vedere sullo schermo, perchè insieme sembrano essere strani e pazzeschi allo stesso tempo.

Che ormai sia una consuetudine il mio parlare di The OC nel corso dei Venerdì Vintage è una cosa assodata, ed oggi ho deciso di cimentarmi con qualcosa di nuovo, cioè la splendida ed emozionante amicizia tra Ryan e Seth. Due ragazzi che si comportano come se fossero fratelli, anche se in realtà non lo sono, o almeno non di sangue. Il loro legame è forse uno dei più forti che si riesce a vedere nelle serie TV, e lo metterei al secondo posto solo perchè al primo ci piazzo Nathan e Lucas da One Tree Hill.

Al di là di queste divagazioni, ci sono stati diversi momenti in cui i due ragazzi ci hanno fatto emozionare. Ci hanno fatto anche ridere molte volte, certo, ma ci sono stati momenti in cui non potevamo non sentire una forte empatia nei loro confronti, trovandoci ad emozionarci con loro. Perciò, perchè non ripercorrere questa amicizia emozionante in 10 momenti che ho appositamente raccolto per voi?
Siete tutti pronti? COMINCIAMO!

1. Hey! Vuoi giocare?

Ryan

Il momento in cui è cominciato tutto. Prima puntata, prima stagione, quando tutti i personaggi ancora ci erano estranei, ma loro due ci hanno colpito subito. Un po’ perchè Ryan era il classico ragazzo scapestrato che tutte avremmo voluto (non negatelo, ragazze, so che è così!), e un po’ perchè la misantropia di Seth mista a quella sua voglia di essere accettato ci faceva davvero tenerezza. Tra l’altro, l’accettazione è una cosa che entrambi i personaggi hanno in comune. Ognuno dei due vuole cercare di avere un suo spazio nel mondo, e probabilmente è per questo che hanno legato così tanto. Diversi e simili allo stesso tempo, e in fondo bastava solo chiedere “Vuoi giocare?” per dare inizio ad un’amicizia strepitosa.

Written by Elena Di Stasio

Ho studiato presso la Constance Billard School for Girls, e sono stata proprio io a scegliere Blair Waldorf come mia erede in quella scuola. In effetti, era la migliore delle mie tirapiedi.
All'università ho scelto di studiare per un periodo alla NYADA, ed ero l'allieva preferita di Cassandra July! Ma ho scoperto che scrivere e recensire sono le mie vere passioni. Ultimamente ho viaggiato fino a Westeros, e da poco mi sono appassionata ai viaggi nel tempo e nello spazio. Non so dove mi porterà il futuro, ma sarò lieta di tenervi aggiornati, dovunque andrò!

Sherlock

La quarta stagione di Sherlock forse sarà l’ultima, parola di Moffat

Il grande ritorno di Suits