in ,

20 Curiosità su Twin Peaks

13) “God, I love this music. Isn’t it too dreamy?”


Le musiche di Twin Peaks furono affidate a uno dei migliori amici di David Lynch, il compositore italo-americano Angelo Badalamenti, che fin dai tempi di Blue Velvet collabora con il regista, se si esclude l’ultimo film fatto finora da Lynch, Inland Empire.

 

14) Soap opera

Twin Peaks

L’intenzione di Lynch, all’interno della serie, era di mischiare elementi del thriller e del sovrannaturale, con altri tipici delle soap opera. Questo spiega le frequenti relazioni amorose che hanno quasi tutti i personaggi della città (ed anche il motivo per cui l’unico programma che si veda nelle televisioni di Twin Peaks sia Invito all’amore, telenovela che sembra riecheggiare in maniera sinistra avvenimenti che avvengono anche nella cittadina).

 

15) Poor Paul

Twin Peaks

Paul McCartney, storico bassista dei Beatles e compositore di canzoni tra le più belle di sempre, ha raccontato ad Angelo Badalamenti che durante un concerto privato in onore della Regina Elisabetta II, quest’ultima volle interrompere tutto per non perdersi un episodio della serie che stava per essere trasmesso in diretta.

 

16) Twin Peaks’ got talent

Twin Peaks

In una puntata di Twin Peaks fa una piccola parte un bambino, vestito in abiti eleganti, che interpreta il nipote della signora Tremond.

Il bambino altri non è che Austin Jack Lynch, figlio del regista.

Written by Giovanni Fazio

Catanese, classe '87, fondatore di una casa editrice indipendente, amante di letteratura, Leonard Cohen, Breaking Bad, Juventus e Dylan Dog. Folgorato sulla via di Damasco da David Lynch e Twin Peaks. Laureato in Lettere con tesi di specialistica su House of Cards e Shakespeare.

Xena

#Venerdì Vintage – 10 motivi per cui abbiamo amato Xena

Twin Peaks david lynch

#VenerdìVintage – Perché dovreste iniziare Twin Peaks