in ,

I creatori di The Walking Dead: «La Blue Meth di Breaking Bad ha causato l’apocalisse zombie»

Breaking-Bad- The-Walking-Dead

Manca poco ormai al ritorno di The Walking Dead, per la seconda parte della nona stagione. E dopo nove stagioni – e uno spinoff – i fan si chiedono ancora quale sia stata la causa scatenante dell’epidemia che trasforma tutti in zombie. C’è chi si è rassegnato, sapendo che il fulcro della serie non è affatto la nascita dell’epidemia, ma ciò che avviene dopo all’essere umano. Ma ci sono quelli che proprio non vogliono arrendersi, e continuano a pensarci, creando loro stessi teorie su possibili cause.

Una delle teorie più famose a riguardo è quella che viene chiamata The Breaking Dead Theory. Come si evince dal titolo, questa teoria vede protagoniste le serie tv The Walking Dead e Breaking Bad. Entrambe prodotte dalla AMC, le due serie sarebbero ipoteticamente collegate tra loro. Anzi, ambientate proprio nello stesso “mondo”, anche se in uno spazio temporale diverso.

Breaking-Bad- The-Walking-Dead

Questa supposizione si basa su diversi elementi che troviamo nella serie apocalittica. Essendo  una teoria piuttosto conosciuta, è superfluo ripetere ancora una volta tutti questi elementi. Ne citiamo solo alcuni per rinfrescare la memoria, come ad esempio la menzione a un certo Heisenberg, o la canzone Negro y Azul: The Ballad of Heisenberg che si sente in un episodio dello spin-off Fear The Walking Dead. O la Dodge Challenger rossa con le strisce nere che vediamo in entrambe le serie. L’auto sportiva guidata da Glenn e regalata a Walter White Junior dal padre, per intenderci. Una macchina insolita, e a quanto pare questo dettaglio, insieme agli altri, è sufficiente per pensare a un collegamento tra le due serie della AMC.

Ma il dettaglio su cui dobbiamo soffermarci di più è il sacchetto di droga blu appartenente a Merle nella prima stagione, che i fan hanno immediatamente collegato alla Blue Meth di Heisenberg. Ed è proprio da questo dettaglio che è nata la teoria dove la causa scatenante dell’epidemia zombie è la meth di Walter White. A quanto pare la droga pura al 99.1% ha degli effetti collaterali incredibili.

Blue-Meth-The-Walking-Dead

Siamo consapevoli che è solo un’idea strampalata, eppure l’esistenza di questa teoria è giunta alle orecchie dell’attore protagonista di Breaking Bad, Bryan Cranston e ai produttori di The Walking Dead, ovvero Gale Anne Hurd e Robert Kirkman. Cranston ha espresso la sua opinione scherzando su un possibile ritorno di Heisenberg in modalità zombie (leggi qui).

Mentre Hurd e Kirkman sono stanchi della solita domanda fatta ormai da troppi anni a cui Kirkman ha risposto più volte dicendo che «Non è un aspetto importante della storia». Ma a quanto pare non tutti vogliono accettarlo. E durante il panel per Fear The Walking Dead al San Diego Comic-con del 2018, dopo l’ennesima «Qual è la causa dell’epidemia zombie?», Hurd ha deciso di dare la risposta che tutti vogliono sentire: «È stata la meth di Breaking Bad, sicuro». Kirkman ha prontamente appoggiato la collega: «È confermato».

Chiaramente i due hanno dato queste risposte in modo ironico. Però se la teoria è arrivata fino a loro, c’è una speranza in più che possano prenderla in considerazione seriamente e dare il colpo di scena che tutti i fan stanno aspettando, seppur sia davvero poco credibile. Ma d’altronde, per come sta andando quest’ultima stagione di The Walking Dead, ormai tutto può succedere.

Leggi anche: The Walking Dead – 6 personaggi che sono morti nel fumetto, ma sono ancora vivi nella serie tv

vikings

Vikings 5×20 – Ed il lupo divorò il sole e la luna

i soprano

10 Serie Tv straniere che hanno omaggiato l’Italia